Rendity, Portale di Investimento Immobiliare. Leggi la Recensione Completa

Rendity è una Società Fintech nata nel 2015 a Vienna, è gestore dell’omonimo sito web che permette operazioni di crowdinvesting (investimento collettivo) in progetti immobiliari.

Il principio del crowdfunding applicato al mercato immobiliare consente alle società del settore di raccogliere capitali attraverso Internet da un gran numero di persone.

Teoricamente, chiunque può investire nel Real Estate Crowdfunding, non serve diventare proprietari di un immobile e neppure disporre di capitali elevati o di comprovata esperienza.

Nella recensione di oggi vedremo come funziona la piattaforma Rendity e come si fa ad investire online nei suoi progetti. Ti parlerò anche dei rischi legati a questo tipo di investimenti e ti darò gli strumenti giusti per affrontare ogni scelta con consapevolezza.

Prosegui con la lettura!

Come funziona Rendity

Rendity è una piattaforma di investimento sul modello Social Lending (prestito sociale): permette alle Società immobiliari di finanziare le loro attività raccogliendo capitali dagli investitori, sotto forma di prestiti. Gli investitori che prestano il loro denaro hanno il diritto di credito e del pagamento degli interessi a tassi vantaggiosi.

L’investimento avviene comodamente online, tramite il sito di Rendity che è user friendly e compatibile con lo smartphone, però devi capire un po’ l’inglese o il tedesco. Chi può investire sulla piattaforma? Qualsiasi persona maggiorenne che abbia un conto bancario europeo oppure le aziende europee.

La registrazione e l’uso della piattaforma sono gratuiti e per i nuovi utenti c’è l’offerta di un bonus di registrazione di 25 euro da usare per il primo investimento. Non significa che il gestore non ci guadagna nulla. Rendity si finanzia attraverso le società immobiliari che utilizzano il servizio.

Tempi e opportunità di guadagno

Su Rendity si parte da un investimento minimo di 1000 € a progetto, una soglia che può risultare alta considerando che ci sono altre piattaforme che permettono di iniziare un investimento con 50 €.

Il pagamento del capitale e degli interessi avviene a scadenze prestabilite in base al tipo di progetto. Il tasso di interesse è calcolato da Rendity a partire da una valutazione del rischio e fattibilità del prestito (situazione del mercato, situazione del progetto, capitale del mutuatario).

La piattaforma ha un rendimento medio annuo del 6,10%. Siamo di fronte a rendimenti piuttosto bassi rispetto alla concorrenza, che possono raggiungere a malapena il 7% annuo.

Qual è la durata di un investimento? Anche la durata è variabile, ma in genere non si tratta di investimenti brevi, non meno di un anno.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


Tipi di prestiti disponibili

Rendity tratta solo prestiti subordinati, significa che in caso di insolvenza del mutuatario (la società immobiliare non è in grado di ripagare), i prestiti degli investitori vengono rimborsati per ultimi, solo se ci sono abbastanza fondi per ripagare gli altri creditori che hanno precedenza, ad esempio le banche.

I prestiti sono di due tipologie:

  1. Per progetti di sviluppo immobiliare (costruzione);
  2. Per attività di locazione degli immobili (affitto).

Per ogni progetto viene creato un conto bancario separato, protetto da insolvenza gestito dal fornitore di servizi di pagamento Lemonway e detenuto dalla banca BNP Paribas SA con sede a Parigi.

Solo dopo che un progetto ha raccolto i finanziamenti necessari entro il periodo stabilito, i fondi vengono trasferiti alla società immobiliare. Nel caso in cui un progetto non raccolta i finanziamenti, il denaro versato è rimborsato sul conto degli investitori.

Scegli tra due opzioni di investimento

Rendity offre due tipi di opportunità di investimento in base al livello di rischio che vuoi sostenere e quindi alle tue mire in termini di redditività.

  • Rendity Income. È il tipo di investimento per chi cerca stabilità e rischi moderati, riguarda solo immobili in affitto che garantiscono un reddito da locazione regolare. I pagamenti degli interessi sono trimestrali mentre il capitale viene restituito a termine del periodo, l’investimento può richiedere dai 3 ai 7 anni e permette un rendimento annuo solo fino al 4%. Dopo 24 mesi è però possibile rivendere l’investimento ad altri utenti su Rendity e riavere indietro il capitale;
  • Rendity Growth. Questo investimento è rivolto a chi cerca interessi elevati in tempi più “brevi”, da 12 a 36 mesi; è focalizzato su progetti di costruzione con un rischio di default maggiore e con un rendimento annuo fino al 7,5%. Il pagamento del capitale avviene solo a termine mentre gli interessi si riscuotono annualmente. I fondi solitamente non possono essere rimborsati prima del termine stabilito.

Quando devi scegliere in quale progetto investire controlla sempre il Rendity Rating: è il parametro che misura il livello di rischio/rendimento di un progetto, in una scala che va da A – E. I progetti con rating prossimo ad A presentano un rischio relativo inferiore e un altrettanto basso rendimento.

Semplici passi per cominciare

La piattaforma prevede un semplice processo di registrazione. Segui questi step:

  1. Crea un account su Rendity. All’inizio ti occorre solo un indirizzo email. Per effettuare il tuo primo investimento ti verranno invece richiesti dei documenti per verificare l’identità. Carica sul tuo Investor-Wallet i fondi necessari tramite bonifico bancario o carta di credito;
  2. Trova il progetto giusto. Non esiste lo strumento di selezione automatica AutoInvest ma i progetti sono pochi quindi è fattibile fare la ricerca manualmente. Esamina con attenzione le schede dei progetti, valuta i termini di pagamento e il Rendity Rating;
  3. Sulla scheda del progetto che ti interessa trovi il tasto “Invest”, fai click e scegli l’importo, semplice!

Ecco come appare la schermata di registrazione.

Sicurezza della piattaforma

Rendity custodisce i capitali degli investitori presso una società terza che gestisce i fondi depositati. I depositi rimangono a nome di ogni investitore e dunque, anche nel caso in cui il gestore del portale si trovi in difficoltà e fallisca, gli investitori possono rientrare in possesso dei loro fondi che non vengono toccati.

Parliamo dei rischi reali

Ogni tipo di investimento, e quindi anche il crowdinvesting, comporta alcuni rischi. Nel peggiore dei casi può verificarsi la perdita totale del capitale investito a causa del fallimento del debitore. Ad oggi, la piattaforma non riporta casi di insolvenza ma è comunque opportuno investire solamente quei soldi che puoi permetterti di perdere.

Ricordati che in qualità di investitore su Rendity accetti che il rimborso del tuo credito venga subordinato al completo soddisfacimento di altri creditori aventi diritto di precedenza.

Perciò questo strumento è sicuro o no? Non esiste uno strumento finanziario completamente sicuro, però puoi fidarti della professionalità del gestore, che è registrato come consulente finanziario regolamentato ed effettua un processo di selezione rigoroso che mira a ridurre i rischi al minimo.

Tassazione del reddito

I guadagni derivati da attività di social lending sono sottoposti a tassazione. La rendita percepita dovrebbe essere tassata con aliquota marginale applicata ai redditi personali IRPEF (dal 23% al 43%) in sede di dichiarazione dei redditi, ma è comunque meglio consultare il commercialista.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te. INIZIA ORA!


Opinioni di Affari Miei

Conviene investire tramite Rendity? Un investimento immobiliare di tipo crowdfunding può essere molto stimolante e anche remunerativo, ma non va preso con leggerezza.

Il mio consiglio è di non destinare agli investimenti tramite piattaforme online una parte troppo significativa del tuo portafoglio di investimenti. Se vuoi fare un investimento usa solo una parte minima dei tuoi risparmi, perché lo ribadisco, si tratta di prestiti controllati ma non garantiti.

Se scegliere Rendity o un’altra piattaforma dipende solo dai tuoi gusti. Il portale austriaco promette guadagni molto inferiori alla media delle piattaforme di Real Estate, ma sono comunque interessi più alti rispetto agli strumenti finanziari tradizionali.

Il rendimento non è tutto. Rendity è una piattaforma certificata e professionale perciò offre delle sicurezze in più che molti portali di crowdfunding non hanno.   

Di veramente negativo c’è l’investimento minimo di 1000 euro e i pochi progetti attivi, due aspetti che insieme limitano drasticamente le opportunità di diversificazione. Ti conviene confrontare Rendity con altre piattaforme che trovi recensite nella sezione di Affari Miei dedicata al Crowdfunding.

Conviene investire con il crowdfunding? Se non hai ancora le idee chiare, guarda il mio video!

Conclusioni

Siamo arrivati alla fine della recensione su Rendity e gli investimenti di Real Estate Crowdfunding. Ovviamente, spero che seguirai i miei consigli e ti formerai a dovere prima di investire, ma alla fine la decisione spetta soltanto a te.

Ad ogni modo, Affari Miei sarà sempre una risorsa utile per imparare e approfondire il tema degli investimenti. Qui ti lascio alcune risorse utili se stai pensando di investire i tuoi risparmi:


Scopri i migliori investimenti immobiliari del momento ad alta redditività. Vai a:

La Classifica Aggiornata delle Migliori Piattaforme Online di Crowdfunding immobiliare


 

Davide Marciano
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.
Categorie: Crowdfunding

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei