Zoom Video: Oltre il Lavoro da Casa! Conviene Investire nelle Sue Azioni?

Nel corso della pandemia di Covid-19 sono state poche le aziende che sono riuscite a soddisfare le esigenze dei tempi incerti meglio di Zoom Video Communications.

Adesso, però, il Covid si sta evolvendo in una malattia endemica e la pandemia e i suoi lock down stanno diventando un lontano ricordo: cosa ne sarà di Zoom, in seguito al boom che ha conosciuto e ai cambiamenti in corso??

Da pochi giorni la società ha riportato i suoi guadagni fiscali del primo trimestre, spiegando come ora si stia concentrando sulla “promozione del lavoro ibrido” per collegare i lavoratori che ancora lavorano da casa con i loro colleghi e collaboratori che a loro volta restano a casa o quelli che sono tornati in ufficio (e magari erano seduti proprio di fronte a loro prima del 2020!).

I prodotti che Zoom propone sono “Zoom Contact Center, Zoom Whiteboard e Zoom IQ for Sales“.

Tali strumenti, in combinazione con le altre offerte di Zoom, hanno aiutato l’azienda a far crescere le vendite del 12% a 1,1 miliardi di dollari nel primo trimestre. I clienti aziendali totali sono cresciuti due volte più velocemente – 24% – e i clienti che spendono più di 100.000 dollari all’anno su Zoom sono aumentati del 46%.

Pro e contro

Tuttavia, non tutte le notizie sono state positive: l’utile netto per azione di Zoom è stato di 1,03 dollari, in calo rispetto ai 1,32 per azione di un anno fa, e i suoi profitti GAAP sono stati letteralmente dimezzati a 0,37 dollari per azione, colpiti da un margine di profitto operativo che si è ridotto di quasi 10 punti percentuali completi.

Zoom ha dovuto spendere molto in marketing per ricordare ai clienti perché sarebbe ancora rilevante in un mondo post-pandemia e quei costi sono aumentati del 48% anno su anno.

Tra i lati positivi, tuttavia, la società è stata in grado di ridurre i costi generali del 26% nel trimestre e gran parte del resto della spesa è stata destinata alla ricerca e sviluppo. Zoom ha più che raddoppiato la spesa in ricerca e sviluppo nel trimestre: in aumento del 121%!

E quindi quali sono le prospettive?

Per farla breve, Zoom sta gestendo bene la transizione al lavoro in ufficio. Sebbene gli investitori possano essere delusi dal calo della redditività, vale la pena sottolineare che, sebbene gli utili calcolati secondo i principi contabili generalmente accettati (GAAP) sembrassero diminuire, il flusso di cassa libero di Zoom è effettivamente migliorato anno dopo anno. Zoom ha generato profitti in contanti positivi per 501 milioni di dollari nel corso del trimestre, in aumento del 10% anno su anno.

Parlando di flusso di cassa gratuito, tuttavia, un ultimo punto vale: secondo i dati di S&P Global Market Intelligence, gli analisti che seguono Zoom prevedono attualmente che la società genererà 1,5 miliardi di dollari di flusso di cassa libero quest’anno. Ma in una nota uscita dopo la comunicazione dei guadagni, il banchiere Sandler ha informato che il management di Zoom sta effettivamente avvertendo che questo numero è troppo alto, e  che1,3 miliardi di dollari saranno più vicini alla realtà.

Anche supponendo che le cose vadano così, tuttavia, le azioni Zoom vengono scambiate per un flusso di cassa da valore aziendale a libero di soli 17,6 al momento. Per un’azione che dovrebbe aumentare gli utili del 15% all’anno nei prossimi cinque anni, non è un prezzo mediocre.

Se vuoi approfondire sulle azioni zoom, qui puoi trovare la recensione.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.
Categorie: News

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *