Vivere e lavorare a Verona: Quartieri,Costo della Vita, Università. Guida Definitiva al Trasferimento

Capita a molte persone di pensare di cambiare vita, magari trasferendosi all’estero oppure semplicemente cambiando città, pur rimanendo in Italia: una delle mete italiane più gettonate è Verona, conosciuta come la città dell’amore grazie alla triste vicenda di Romeo e Giulietta.

Ma in quale quartiere di Verona conviene trasferirsi? Qual è il costo della vita che abitare a Verona comporta? Quali offerte di lavoro si trovano in questa città e quali servizi vengono offerti agli abitanti?

quartieri di verona

Scuole, farmacie, ospedali, vita notturna… Naturalmente ogni target d’utente avrà le sue esigenze  a seconda della fascia d’età di appartenenza: famiglie, studenti universitari, persone sole..

I casi da vagliare sono moltissimi:  vediamo a chi, se e dove conviene Verona come meta finale della propria nuova vita oppure se è meglio optare per città differenti, come Bologna oppure Trento e Bolzano!

I Quartieri: Verona, dove trasferirsi?

Iniziamo la nostra analisi valutando i vari quartieri di Verona, splendida città che si divide in otto circoscrizioni cittadine.

I quartieri maggiormente consigliati ad una famiglia con bambini, e che quindi necessitano di infrastrutture quali la scuola, i supermercati e i parco giochi, sono sicuramente quelli compresi nelle frazioni.

verona

Infatti i vecchi borghi che circondavano Verona nel corso del tempo sono stati accorpati nella cintura urbana più esterna.

Vivere in una piccola frazione, per un nucleo familiare,  ha diversi vantaggi, perché possiamo trovarvi i piccoli negozietti di alimentari, le scuole e i centri sportivi, come nel centro, ma in un contesto più residenziale e tranquillo.

Non lasciatevi scoraggiare dalla viabilità: Verona è ben servita e se avete l’auto potrete raggiungere la sede del vostro lavoro comodamente.

Tuttavia anche chi usa i mezzi pubblici può valutare l’opzione della periferia veronese, in quanto gli autobus sono frequenti ed efficienti. Vi troviamo anche grandi centri commerciali.

I Quartieri per gli studenti: quale scegliere?

Se invece siete studenti universitari la zona che vi si addice è quella centrale, intorno alla nota Via XX Settembre, che è meta privilegiata della movida notturna universitaria.

Naturalmente la città conta oltre 250000 abitanti e non vi troviamo soltanto il centro storico e le aree periferiche, ma anche quartieri intermedi, più o meno vicini al centro, che comprendono sia le già citate frazioni che l’area prettamente industriale.

universita verona

Le zone più vicine al centro della città, ma non del tutto centrali, sono Borgo Trento, Cittadella Valverde, San Zeno.

Ovviamente il centro storico prevede una spesa maggiore sia per un affitto che per l’acquisto di una casa.

Tenete conto che Verona è ben servita dai mezzi in ogni sua parte, mentre il centro è ZTL e le zone adiacenti hanno gli stalli blu a pagamento.

Lavorare a Verona: cosa offre la città di Romeo e Giulietta?

Come in tutti i paesi d’Italia, le offerte di lavoro non sono particolarmente frequenti o più facili da trovare.

Di base a Verona offre occupazione e posti di lavoro legati all’ambito delle attività turistiche e quindi della ristorazione, proprio perché questa città del Belpaese è nota per la vicenda di Shakespeare.

Anche la sua architettura, influenzata da diverse influenze (Asburgiche, veneziane, medioevali, romane ecc) è comunque oggetto di turismo e per questo molte persone potrebbero pensare  di lavorare come guida oppure di aprire un bed and breakfast per permettere ai turisti di dormire in città.

vivere a Verona

In ogni caso se state cercando lavoro potete affidarvi ai siti di ricerca dedicati (come indeed) così da poter capire quali sono gli ambiti e i settori che necessitano di lavoratori in questo particolare momento.

Vi sconsigliamo di cercare casa prima di avere già una sede di lavoro certa, poiché potreste scegliere un alloggio troppo lontano dalla sede di lavoro e pentirvi della vostra decisione.

Studiare a Verona: vita da universitario. Quale zona scegliere?

Come vi abbiamo detto Verona ospita centri universitari che frequentemente vengono scelti anche da studenti fuori sede.

In particolare la città offre corsi di laurea triennale e magistrale, master, corsi di perfezionamento e infine scuole di dottorato: le università si trovano per lo più nei pressi del centro storico, che per questo è da valutare se si sta per trasferirsi per studio.

Verona città dell'amore

La zona centrale infatti si caratterizza per la presenza degli studenti e per i servizi collegati all’Università: biblioteche, librerie, aule studio, copisterie e così via, oltre alla movida notturna.

Una delle facoltà che si distanzia dalle altre, e che quindi potrebbe comportare la scelta di vivere separati da questa zona centrale, è la facoltà di medicina: essa si colloca in Borgo Roma, accanto all’ospedale.

Vi potete comunque trovare i servizi legati ai bisogni degli studenti: biblioteche, librerie e ogni servizio a favore dello studente.

Tali servizi possono essere fonte di lavoro stagionale: spesso, infatti, le librerie (a inizio semestre) cercano dipendenti e collaboratori per aiutare nell’ordinazione dei testi universitari.

Anche dare ripetizioni ad altri studenti può aiutarvi a sbarcare il lunario e aiutarvi a supportare le spese legate alla gestione del vostro affitto!

Il costo della vita a Verona; quanto costa l’affitto e quanto l’acquisto?

Infine vogliamo concludere parlando del costo della vita che trasferirsi a Verona può comportare, in particolare circa il prezzo delle case (sia in vendita che in affitto) e anche delle stanze per gli studenti delle università.

Un immobile  veronese , se si desidera acquistare casa, costa 1.791 euro al metro quadro, mentre l’affitto prevede una spesa di 8,43 euro al metro quadro.

Naturalmente si tratta di un prezzi medio, poiché, come vi abbiamo detto, il costo cambia moltissimo a seconda della zona e della centralità o meno della casa dei nostri sogni.

Consultate i siti delle agenzie immobiliari oppure recatevi a fare una gita in città, così da eventualmente adocchiare cartelloni “affittasi” appesi alle ringhiere da qualche privato.

verona

Se  trovaste un immobile interessante, potreste evitare di dovervi appoggiare ad un’agenzia immobiliare, risparmiando sulla provvigione.

Recarvi in città, poi, potrebbe essere utile a valutare in prima persona la zona e capire se davvero fa per voi e risponde alle vostre esigenze.

Se siete studenti, invece, farsi un’idea del preventivo di spesa è più complicato: tutto dipende dalle vostre esigenze: volete una camera singola o in condivisione? Centrale o periferica?

Queste caratteristiche determinano il costo della vostra location, dunque non vi resta che cercare su uno dei forum dedicati agli studenti!

mm
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.
mm
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

LASCIA UN COMMENTO