ReadìPlus, il Conto Deposito di Banca Readì: Opinioni e Recensioni

Oggi torno a parlare di conti deposito, e lo faccio con l’offerta Readì Plus di Banca di Bologna, offerta del piccolo gruppo emiliano per quanto riguarda una delle forme di risparmio più semplici alle quali puoi accedere.

Ho parlato tanto di conto deposito in generale e di specifiche offerte delle banche italiane, e ho sempre difeso, quando conveniente, questo prodotto di risparmio; ti consente infatti di accumulare delle piccole rendite fondamentalmente senza rischi, ovvero senza che ci siano operazioni finanziarie di mezzo e senza che tu debba preoccuparti dell’andamento dei mercati.

Ma l’offerta di Banca di Bologna in questo senso è davvero conveniente? Oppure c’è di meglio sulla piazza italiana per far fruttare i tuoi risparmi?

Lo vedremo insieme nella guida di oggi, che si occuperà appunto di tutto quanto c’è da sapere su questo specifico conto deposito.

Vediamo insieme cosa c’è da sapere su quel Readì Plus del quale avrai probabilmente già sentito parlare perché molto pubblicizzato ultimamente su internet.

Ci tengo a fare una premessa: il prodotto, sulla home page della Banca di Bologna, risulta in aggiornamento. Per questo non sono certo che le condizioni qui riportate siano ancora valide. Intantom se cerchi un conto deposito attivo e conveniente, puoi sfruttare il comparatore di conti Conto Deposito TOPConfronta subito le migliori offerte del momento e inizia a risparmiare!

Chi è Banca di Bologna?

Partiamo dal principio, ovvero parlando del gruppo bancario che ti offre questo strumento specifico. Banca di Bologna è un gruppo di dimensioni piuttosto modeste, che concentra la sua offerta nei prodotti per il consumatore, ovvero senza che siano presenti a listino conti e operatività per investitori professionali o istituzionali.

Proprio per questo, opera esclusivamente, al momento, sulla zona territoriale in cui è ubicata e quindi non è possibile aderirvi se si abita in un’altra zona del Paese. Si tratta di una scelta mirata, che si pone come obiettivo quello di offrire un servizio attento e di qualità ai clienti.

È una banca che conta circa 200 dipendenti, che ha poche filiali e che ha cominciato ad offrire anche online i suoi servizi. Tra questi compare anche il conto deposito Plus del quale appunto ti parlerò nel corso della guida di oggi. C’è da fidarsi di questa banca?

Capisco le remore che riguardano i piccoli gruppi bancari italiani, molti dei quali hanno vissuto momenti di difficoltà importante (soprattutto per gli azionisti e gli obbligazionisti) negli ultimi anni. Banca di Bologna è però una banca dai fondamentali in ordine, che presenta dei buoni indici di sostenibilità e che non è fonte di alcuna preoccupazione per quanto riguarda i capitali depositati.

Siamo davanti ad una banca di credito cooperativo, che almeno per il momento sembrerebbe più che al di fuori da quelle dinamiche delle banche locali che hanno occupato le prime pagine dei giornali italiani e non.

Il Conto Deposito di Banca di Bologna è sicuro?

Sì, è un prodotto sicuro al 100% sotto i 100.000 euro di deposito, per un motivo molto semplice. Come tutti i conti corrente e i conti deposito che sono disponibili in Italia, anche questo è infatti coperto dalle tutele del Fondo Interbancario di Garanzia, un fondo che opera per legge per tutti i depositi sotto la soglia che ti ho appena indicato.

Anche nel caso in cui infatti la banca dovesse avere delle sofferenze o delle problematiche, il fondo interverrebbe a completa e totale copertura del nostro deposito.

In aggiunta il conto può essere ritenuto come sicuro in quanto Banca di Bologna è una banca con i conti in ordine, che presenta dei buoni indici di affidabilità e che non sembra avere delle particolari preoccupazioni nel momento in cui ti scrivo.

Chiudo la vicenda ricordandoti poi che il conto deposito è una forma di risparmio più che sicura, in quanto non è previsto investimento sui mercati, ma un semplice rapporto con la banca che frutta interessi periodici.

Le caratteristiche

Conto Readì Deposito è un servizio da associarsi ad uno dei conti corrente di Banca di Bologna. Una volta attivato il conto corrente potrai aggiungere questa opzione, da attivarsi direttamente online con il servizio di HOme Banking, per scegliere poi il vincolo e di conseguenza il tasso di interesse riconosciuto.

Si tratta di un conto vincolato sui generis, nel senso che se è vero che per maturare gli interessi dovremo vincolare le nostre somme, è altrettanto vero che sono presenti delle condizioni di favore per chi dovesse avere bisogno del denaro che abbiamo depositato nel conto.

Il conto è infatti estremamente flessibile: il capitale è garantito e possiamo ritirarlo in qualunque momento, andando a perdere esclusivamente gli interessi che abbiamo maturato.

Vengono offerti quattro diversi vincoli, ovvero, su base annua:

  • Vincolo di 3 mesi, con un rendimento dello 0,05%;
  • Vincolo di 6 mesi, con un rendimento dello 0,10%;
  • Vincolo di 12 mesi, con un rendimento dello 0,50%;
  • Vincolo di 24 mesi, con un rendimento dell’1%.

Il rendimento, come affermato d’altronde dalla banca sui prospetti informativi, è effettivamente più alto della media dei conti corrente (che ormai in Italia non rendono più nulla), ma è altrettanto vero che non si tratta poi di un conto deposito dai rendimenti particolarmente elevati, come avremo modo di vedere più avanti.

I costi del conto deposito Readì

Non ci sono dei costi connessi alla gestione del conto. Non ci sono spese per l’accensione dello stesso, non ci sono costi per la chiusura e la gestione e non dovrai pagare alcun tipo di penale se vorrai chiudere il conto prima della scadenza del vincolo.

L’unico costo che avrai, se così potremo chiamarlo, è quello che è collegato nei fatti alla chiusura anticipata del conto con perdita degli interessi. Se vorrai infatti ottenere indietro il capitale prima della scadenza che tu stesso avrai fissato, dovrai necessariamente rinunciare anche agli interessi maturati.

Allego un’immagine tratta dal foglio illustrativo ufficiale.

Offerte per i nuovi clienti

Non sono presenti offerte per i nuovi clienti per il momento. Siamo dunque davanti ad un prodotto che offre le medesime condizioni sia per chi è già cliente, sia per chi invece si propone per la prima volta alla banca.

Come aprire il conto deposito di Banca di Bologna?

Il conto deposito di Banca di Bologna può essere aperto sia in filiale, sia aprendo invece prima il conto corrente online, poi andando ad attivare l’opzione per il conto deposito.

Per aprire il conto corrente online avrai bisogno di un documento di riconoscimento e del codice fiscale, per poi scaricare il contratto, firmarlo, e spedirlo ad una delle filiali.

Si tratta di una procedura mista online-offline, ma non si tratta di un limite, considerato che si tratta al momento di una banca locale.

Opinioni di Affari Miei sul Conto Deposito di Banca di Bologna

Il conto in questione non è sicuramente il più performante che ho avuto modo di recensire sulle pagine di Affari Miei. È un conto che offre infatti, a parità di sicurezza sotto i 100.000 euro, offre un misero 1% su vincoli a 2 anni. Ho già recensito conti, di gruppi bancari altrettanto affidabili, che possono offrirti interessi decisamente maggiori.

Senza parlare poi delle scadenze intermedie, che offrono interessi praticamente nulli.

Quando fa per te?

Il conto in questione può essere forse interessante per chi è già cliente Banca di Bologna e dunque vuole depositare delle piccole somme per farle fruttare, oppure per chi abita nella zona di operatività dell’istituto.

E quando no?

Non fa per te se abiti in un’altra zona della Regione o dell’Italia, o per chi ha invece necessità di aprire un conto deposito nuovo di pacca, potrà sicuramente trovare condizioni migliori in altri tipi di conto deposito, con rendimenti decisamente più interessanti.

Conclusioni

Banca di Bologna non offre un conto deposito tra i più interessanti nel nostro paese ed è un prodotto che, seppur sicuro, non dovrebbe essere preso in considerazione da chi vorrebbe aprire un conto deposito ad alto rendimento.

“Alto” da prendere con le pinze, perché come ho già spiegato diverse volte sulle pagine di Affari Miei, i prodotti cosiddetti sicuri stanno affrontando un momento di magra come non si erano mai visti nella storia finanziaria ed economica.

Se è vero che puoi trovare dei rendimenti più alti altrove, non aspettarti cifre di molto superiori a quelle che ti vengono offerte da Banca di Bologna con il suo conto deposito Readì Plus, che dalla sua avrà sicuramente anche l’affidabilità di un piccolo gruppo bancario, ma che è comunque sotto la media dei migliori conti deposito disponibili oggi in Italia.

Risorse Utili

Se sei arrivato qui perché stai cercando consigli per investire i tuoi soldi e vuoi comprendere come operare al meglio, ti consiglio di partire da questi percorsi tematici che ho scritto per te:

Buon proseguimento.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

.

mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO