Il CAOS fa più danni della non conoscenza?

Qualche tempo fa mi sono recata ad Amalfi per il primo compleanno di mia nipote.

In compagnia di Davide ho scelto di viaggiare in aereo perché è stata una toccata e fuga e abbiamo voluto ottimizzare i tempi.

Durante la consueta procedura d’imbarco si è verificato un episodio che mi ha fatto riflettere: un papà con la sua famiglia ha praticamente bloccato l’aereo, rallentandone quasi la partenza.

Di solito molte compagnie, nel momento in cui si completa il check-in online e si sceglie il posto, stampano sul boarding pass anche alcune indicazioni pratiche tipo se salire dalla scala anteriore o posteriore.

Io tendo a preferire i posti in coda all’aereo perché sono quelli più semplici da raggiungere e così ho fatto anche stavolta.

Mentre ci accingevamo a salire sull’aereo, davanti a noi è sbucato il papà con le figlie che, credendosi furbo o magari ignorando le dinamiche della faccenda, si è infilato dalla porta posteriore nonostante il suo posto fosse nella prima metà.

Il suo comportamento ha rallentato tutto: l’uomo, infatti, ha incontrato gli altri che arrivavano di fronte che erano saliti regolarmente dalla porta anteriore e le persone entrate prima di lui che si stavano sistemando dietro.

Dovendosi spostare con bagagli a mano e le bambine, ha causato un bel po’ di rallentamenti con tanto di commenti simpaticissimi di alcuni passeggeri napoletani che, tra occhiate, sorrisi, gesti e battutine, mi hanno strappato una risata.

Nel frattempo, riflettevo su un comportamento che vedo spesso anche nei nostri clienti: tanti, pensando di essere esperti o competenti, provano a dribblare la fila credendo di farcela.

Il mercato va male? Io provo un’operazione tattica e speculativa per recuperare sebbene gli esperti lo sconsiglino ai principianti.

Il mercato va bene? Mi avventuro in operazioni in solitaria, talvolta per risparmiare tempo e risorse richieste nel caso in cui mi rivolgessi ad una qualche forma di supporto.

In entrambi i casi, spesso, si finisce come il signore sull’aereo: nel caos.

Con una differenza enorme: il passeggero maldestro, sbagliando, ha fatto perdere un po’ di tempo agli altri e si è beccato occhiatacce e battute poco onorevoli.

Nient’altro, tutto sommato è finita così.

Se sbagli con i tuoi soldi, invece, i rischi sono assai più elevati perché, detto senza girarci intorno, li puoi perdere senza possibilità di tornare indietro e con perdite di tempo e costi maggiori rispetto alla via “corretta”.

Per questo, noi di Affari Miei, siamo qui per guidarti nel tuo percorso; qui trovi alcune risorse per iniziare:

Buona lettura.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Avatar photo
Consulente Finanziario Indipendente e Co-Fondatrice di Affari Miei
Si è avvicinata al mondo della finanza per passione co-fondando Affari Miei nel 2014. Oltre all'abilitazione per l'esercizio della professione ha approfondito i suoi studi seguendo seminari e master formativi in Wealth Management e Protezione Patrimoniale.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *