ETF Grano, Ecco i Migliori su Borsa Italiana del 2023: la Guida

Se stai cercando delle informazioni sugli ETF grano perchè ne hai sentito parlare tanto in questo periodo e perché vorresti investire nel grano, allora non ti resta che continua nella lettura dell’articolo.

La guerra tra Russia e Ucraina ha fatto sì che sempre più persone si interessassero al grano e al suo prezzo, sia per esigenze personali che per esigenze di investimento.

Per questo motivo infatti l’interesse per gli ETF grano si è moltiplicato a seguito dello scoppio del conflitto.

Potrebbe essere quindi conveniente investire nel grano oppure no?

Cerchiamo di capirlo insieme.

Grano: di cosa stiamo parlando

Prima di addentrarci nella parte pratica e quindi di scoprire le caratteristiche dei fondi presenti su Borsa Italiana nei quali puoi investire, cerchiamo di fare una panoramica sulla materia prima in esame.

Il grano è un cereale utilizzato nell’alimentazione umana; da questo cereale infatti si producono diversi prodotti tra cui le farine che vengono poi utilizzate per la preparazione di diversi alimenti.

Come per tutte le materie prime, anche per l’interesse del nostro investimento, è importante vedere quali sono i paesi produttori.

I dati che risalgono al 2018 ci mostrano come Cina, India, Russia e Stati Uniti siano stati i principali produttori mondiali di grano, e menzioniamo anche l’Ucraina per il ragionamento che faremo a breve.

Per quanto riguarda i paesi esportatori invece abbiamo al primo posto la Russia e al terzo posto l’Ucraina.

Il mercato è incerto per via dei rialzi dei prezzi dell’energia e delle materie prime appunto, e la tensione che si è venuta a creare dal mese di febbraio 2022 quando è scoppiato il conflitto in Ucraina non ha fatto altro che aumentare l’incertezza.

Questo perché l’Ucraina è stata una dei principali paesi esportatori di grano verso l’Unione Europea (circa 5,4 miliardi di euro nel 2020) e l’Italia è al decimo posto in quanto acquirente di questa materia prima.

Le tensioni geopolitiche e l’aumento dei prezzi sono quindi da monitorare nell’ambito di un investimento.

Inoltre anche la domanda e l’offerta possono provocare degli squilibri non indifferenti nel mercato e di conseguenza anche agli investimenti. 

Il Wheat è il contratto futures con cui viene scambiato il grano sui mercati finanziari. 

Vediamo ora su quali fondi è possibile investire.


Non sai come investire?

Scopri che investitore sei. Ti bastano 3 minuti per scoprire la strategia migliore per te.

>> INIZIA ORA! <<


L’ETF presente su Borsa Italiana 

Vediamo quale ETF è presente su Borsa Italiana e nel quale possiamo investire.

WisdomTree Wheat

Questo è un ETC (exchange traded commodity), per essere più precisi, che offre agli investitori un’esposizione al rendimento complessivo dei contratti future su Wheat.

Essi si differenziano dagli ETF in quanto essi fanno riferimento a un singolo bene (che in questo caso è il grano), anche se poi di fatto il loro funzionamento è molto simile.

L’ETC replica l’indice Bloomberg Wheat Sub Total Return (BCOMWHTR) replicando l’indice Bloomberg Wheat Sub Excess Return e fornendo il reddito da interessi corretto per riflettere i costi e le commissioni associati al prodotto. Ad esempio, se l’indice Bloomberg Wheat Sub Total Return sale dell’1% in un giorno, allora l’ ETC sale dell’ 1%, commissioni escluse. Tuttavia, se l’indice Bloomberg Wheat Sub Total Return scende dell’1% in un giorno, allora l’ ETC scende dell’ 1%, commissioni escluse.

Il fondo è stato lanciato a settembre 2006, quindi siamo davanti a un fondo maturo; esso è domiciliato nel Jersey e gestisce circa 40 milioni di euro.

Il metodo di replica è sintetica e non ha copertura valutaria.

Le commissioni di gestione si attestano allo 0,49% annuo.

Il fondo è azionario.

Conviene investire in ETF sul grano?

Dopo aver inquadrato il settore e aver visto le caratteristiche dell’ETF presente su Borsa Italiana possiamo cercare di fare un ragionamento insieme e capire se si tratta di un investimento interessante e remunerativo oppure no.

Come abbiamo già accennato in precedenza il settore delle materie prime viene pesantemente condizionato dalla variazione di domanda/offerta.

Inoltre ci sono molte altri fattori che andrebbero tenuti in considerazione quando si pensa a un investimento in questo senso, dal momento che potrebbero condizionare l’esito dell’investimento.

Abbiamo parlato prima delle tensioni geopolitiche, in particolare la situazione che si è creata a causa del conflitto tra Russia e Ucraina: questo non ha fatto altro che aumentare i prezzi della materia prima.

Un altro fattore da considerare fa riferimento anche alle condizioni climatiche: per esempio l’estate 2022 è stata particolarmente torrida e calda, con siccità che ha provocato un impatto molto negativo sui raccolti, quindi le capacità produttive dei paesi sono state messe a dura prova. Anche questo è un fattore che contribuisce agli sbalzi dei prezzi della materia prima stessa.

Ti starai chiedendo giustamente a questo punto se investire nel grano potrebbe essere una soluzione adatta a te oppure no.

Non posso darti una risposta certa e univoca, visto che non conosco la tua situazione personale e finanziaria, ma posso però farti un discorso generale.

A mio parere inserire un ETF (o ETC) sulle materie prime nel proprio portafoglio di investimenti non è mai una cattiva idea: le materie prime infatti sono anche in grado di offrire una protezione dalla svalutazione, e inoltre possono rivelarsi degli ottimi strumenti per diversificare il proprio paniere.

Le previsioni nel lungo termine ci fanno propendere per una risposta affermativa: inserire un ETF sul grano nella propria strategia è una buona idea.

L’unico consiglio che mi sento di darti è quello di cercare sempre di diversificare il tuo portafoglio, non esponendoti mai troppo a un settore specifico, quanto piuttosto cercando di inserire settori diversi che ti possano esporre gradualmente a ogni tipo di rischio e di rendimento.

Se vuoi saperne di più sugli ETF e su come investire utilizzando questi strumenti ti consiglio di leggere queste risorse.

Se vuoi imparare a investite e a risparmiare nel miglior modo possibile, secondo la tua età e la tua situazione personale, ti invito a consultare queste guide pensate proprio per chi si approccia al mercato finanziario per le prime volte:

Buona lettura!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.
Categorie: ETF

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *