Devo Investire nell’Immobiliare Anche se Investo nell’S&P 500?

Investire in azioni è un’ottima strategia e un’ottima scelta, ma investire nell’immobiliare?

Si tratta di un investimento interessante oppure sarebbe meglio non considerarlo?

Spesso avrai sentito dire che è importante assemblare un mix di investimenti diversificato e piacevole.

L’S&P 500

Investire nell’S&P 500 è un ottimo modo per diversificare e per attuare una strategia importante nel settore delle azioni.

L’indice S&P 500 comprende le 500 maggiori società quotate in Borsa per capitalizzazione di mercato, e spesso viene considerato come una misura di come sta andando in generale il mercato.

Infatti ti sarà capitato di sentire dire “oggi il mercato azionario è crollato”, e le persone quando affermano questa cosa si riferiscono principalmente alla performance dell’S&P 500. 

Proprio per questo motivo se investi su questo indice potrai avere la certezza di essere in una strategia solida che potrebbe renderti molto ricco nel tempo.

L’immobiliare

Ma anche se investi maggiormente in azioni, aggiungere degli immobili al tuo portafoglio potrebbe rivelarsi una buona scelta.

Investire in immobili potrebbe darti una diversificazione ancora più ampia, che potrebbe aiutarti ad accumulare più ricchezza e anche a proteggerti durante i periodi di volatilità.

Quando l’economia subisce un crollo, spesso i valori azionari ne seguono l’esempio, mentre i valori immobiliari possono restare stabili.

Al momento sta succedendo proprio questo: le azioni purtroppo sono in calo dopo aver subito le turbolenze di aprile e maggio, mentre invece i valori immobiliare stanno andando ancora bene.

Se avessi degli investimenti sia nell’indice S&P 500 che nel settore immobiliare, adesso molto probabilmente avresti davanti delle perdite in un portafoglio ma una crescita costante nell’altro.

Infatti se possiedi una proprietà a reddito che genera un reddito da locazione costante, si tratta pur sempre di un reddito che puoi utilizzare per compensare le tue perdite nel tuo portafoglio, quando l’indice S&P 500 affonda. 

Puoi utilizzare anche il denaro stesso per acquistare le azioni del fondo S&P 500 nel momento in cui sono scontate, e quindi di conseguenza potrai porre le basi per alcuni buoni profitti.

Se non te la senti di investire in immobili o di possedere proprietà, potresti puntare su una diversificazione maggiore del portafoglio aggiungendo alcuni REIT, ovvero i fondi di investimento immobiliare, al tuo portafoglio.

Uno dei vantaggi di possedere dei REIT è in primis che tendono a pagare dei dividendi generosi, e questo succede anche quando i prezzi delle azioni sono in calo.

Questo ti garantisce protezione e un rendimento stabile che non dipende dall’andamento generale del mercato.

Quindi, conviene investire nell’immobiliare?

Mettere soldi nell’indice S&P 500 è importante, si tratta sicuramente di una mossa intelligente, ma anche investire nel settore immobiliare potrebbe rivelarsi una buona scelta per te, e una diversificazione importante che potrebbe aiutarti a proteggerti.

Potresti infatti pensare di combinare entrambe le strategie in un portafoglio vincente.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.
Categorie: News

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *