PostePay Evolution Business, la Carta Ricaricabile con IBAN per le Attività

Sei alla ricerca di una carta ricaricabile con IBAN da utilizzare per la tua attività? Sei un professionista o hai una ditta individuale e vuoi liberarti dai lacci del conto corrente bancario?

PostePay Evolution Business è il prodotto di Poste Italiane pensato proprio per chi ha bisogno di uno strumento agile per ricevere ed effettuare pagamenti, avere un IBAN a disposizione e più in generale fare quelle operazioni minime di tutti i giorni, senza l’ingombro di un conto corrente completo.

Vediamo insieme quali sono le caratteristiche, i vantaggi e gli svantaggi di questa carta business, analizzandone anche i costi e le commissioni.

Se sei un libero professionista, continua a leggere, perché l’offerta di PostePay Evolution Business potrebbe essere proprio quella più adatta alla gestione delle tue finanze.

Che cos’è PostePay Evolution Business?

PostePay Evolution Business è una carta ricaricabile con IBAN associato, gestibile anche online, che permette di avere accesso a diversi tipi di servizi:

  • si possono ricevere pagamenti via bonifico: grazie all’IBAN associato;
  • si possono effettuare bonifici, sia online che allo sportello;
  • si possono accreditare i pagamenti delle utenze;
  • si può associare un POS, sia fisico che virtuale;
  • si può usare per i pagamenti su web e più in generale ovunque siano accettate le carte Mastercard (praticamente ovunque).

Un nucleo di funzionalità che dunque è superiore e più vasto di quello offerto dagli altri prodotti ricaricabili non solo di Poste Italiane, ma anche degli altri gruppi bancari e istituti finanziari.

Non manca davvero nulla per la gestione di una piccola attività, anche nel caso in cui dovesse trattarsi di un’attività di commercio al dettaglio, dove i pagamenti sono di piccola entità e molto frequenti, grazie alla possibilità di associare, appunto, un POS.

Quali sono i costi associati a Poste Pay Evolution Business?

Veniamo alla nota dolente, quella principale della carta di cui ti sto parlando oggi, ovvero i costi e le commissioni.

A fronte di servizi praticamente completi per la gestione di una piccola attività, ci sono costi decisamente alti, soprattutto se paragonati alla tendenza generale di offrire conti a costo zero o quasi.

Scegliendo PostePay Evolution Business dovrai pagare:

  • 30,00 euro di canone per il primo anno;
  • 60,00 euro di canone per il secondo anno;
  • 1 euro per bonifico SEPA se fatto da sito o da App, 3,50 euro per chi invece preferisce l’ufficio postale;
  • 0,50 euro per i PostaGiro, ovvero i versamenti a favore di altri conti correnti postali
  • prelievi gratuiti da ATM PostaMat;
  • 2 euro per i prelievi su ATM italiani e europei;
  • 5 euro sui prelievi esteri, più l’1,5% di commissione per i paesi non Euro.

Sono costi molto alti, soprattutto tenendo conto del fatto che anche in assenza di operazioni si finirebbe per pagare per il primo anno 2,5 euro al mese e per il secondo anno e i successivi 5 euro di canone al mese.

Sono cifre molto elevate, giustificabili solo nel caso in cui doveste ricorrere all’utilizzo del POS.

I limiti nell’utilizzo della carta

I limiti imposti all’utilizzo della carta sono comunque in linea con le altre caratteristiche del prodotto. Possiamo infatti:

  • pagare fino a 3.500 euro via POS al giorno e fino a 10.000 euro al mese;
  • ricaricare in soluzione unica fino a 3.000 euro;
  • avere fino a 200.000 euro sulla carta.

Sono limiti importanti, neanche pensabili per prodotti analoghi in soluzione carta ricaricabile con IBAN associato.

Se è tuo desiderio o tua necessità avere una carta dalle disponibilità così ampie, PostePay Evolution Business è sicuramente una carta da tenere in debita considerazione.

Depositi assicurati fino a 100.000 euro

Per quanto riguarda la sicurezza dei fondi depositati, anche per PostePay Evolution Business è operativa la tutela del Fondo Interbancario di Garanzia e la garanzia aggiuntiva della Cassa Depositi e Prestiti.

Ad oggi qualunque tipo di deposito o conto alle Poste è tra i più tutelati del Paese e si possono dunque dormire, anche al di sopra della soglia dei 100.000 euro, sonni relativamente tranquilli.

Per chi è conveniente questa card?

La carta delle Poste Italiane per chi è titolare di un business è un prodotto interessante sotto il profilo delle funzionalità ma molto meno attraente quando si calcolano i costi fissi e variabili.

Non è sicuramente una carta prepagata con IBAN per tutti: i costi sono molto elevati e giustificabili soltanto nel caso in cui si dovesse ricorrere con frequenza ai servizi aggiuntivi di POS e POS Virtuale.

In tutti gli altri casi è possibile trovare prodotti più economici dalle medesime funzionalità, anche tra quelli che ho già recensito su queste pagine.

PostePay Evolution Business è sicuramente un prodotto interessante, ma che risponde alle necessità di una categoria precisa di persone, con ditte individuali o attività di libera professione, che hanno bisogno di un plafond particolarmente ampio e, soprattutto, di un POS tanto virtuale quanto fisico.

Se vuoi conoscere altri strumenti analoghi, ti consiglio di visitare la sezione di Affari Miei dedicata alle carte prepagate: qui potrai confrontare le varie carte prepagate con IBAN e scegliere quella più adatta a te.

Buona lettura!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
   

Affari-Miei
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO