Rendita Immobiliare VS Rendita Finanziaria: Come Guadagnare di Più?

È meglio puntare alle rendite immobiliari o alle rendite finanziarie? I miei lettori che sono interessati a vivere di rendita mi pongono spesso questa domanda. Questo perché lo stesso concetto di “vivere di rendita” viene interpretato diversamente a seconda di chi si pone questo obiettivo.

Potrebbe infatti essere raggiunto da chi ha tanti immobili che conferiscono delle entrate, oppure da chi si trovi con un grande patrimonio da far fruttare.

Voglio riflettere con te su questi temi: cosa è meglio? La risposta è sempre la stessa… DIPENDE! Questo perché non esistono risultati assoluti, ma solo risultati relativi alla nostra situazione specifica. Proprio per questo io per primo non penso che esista una soluzione migliore delle altre.

Anzi! Soprattutto quando parliamo di denaro, dobbiamo stare attenti ad avere più entrate, evitando di affidarci ad una sola fonte di guadagno, in modo da ammortizzare i rischi grazie alla maggior diversificazione. Ciò vale sia per i risparmiatori sia per gli imprenditori.

Nella dicotomia tra immobili o investimenti finanziari, il tema qual è?

Una premessa: è ovvio che se sei nato ricco e hai ereditato 5 immobili, stai già vivendo di rendita (anche se ci lavori dentro perché hai aperto un B&B). Lo stesso se hai ereditato dei soldi che hai fatto fruttare.

Le riflessioni che farò saranno valide anche per te che sei in questa situazione, ma mi rivolgo soprattutto a coloro che partono da zero o quasi, e stanno cercando di capire come crescere.

Iniziamo partendo dal settore immobiliare.

Crescere nel settore immobiliare

Questo tema è stato lungamente trattato qui su Affari Miei: video, articoli, podcast… Ne ho sempre parlato con molta perplessità.

Le mie perplessità legate all’investimento nel mattone svaniscono o si attenuano solo quando ne parliamo in senso professionale, ossia in riferimento a chi vede l’investimento nel mattone come un lavoro, un business.

Ovviamente ci sono una serie di criticità che rendono il mercato non eccessivamente florido qui in Italia, tuttavia se ci si mette d’impegno sul serio e con impronta imprenditoriale (ossia ogni giorno si analizza il mercato per cercare di far fruttare il proprio lavoro e ottenere un profitto), allora stai facendo l’imprenditore.

Certo, devi comprare tanti appartamenti, iniziando un vero business a 360° che non può essere svolto a tempo perso, come se si trattasse del lavoro della domenica (e ci tengo a scoraggiarti se hai questa idea in mente).

Solo in questo caso possiamo parlare con cognizione di causa di “investimenti immobiliari” che possono darci, a ragione, una rendita.

Solo quando per anni ti sarai dedicato con profitto a questo settore, e potrai vantare un portafoglio di immobili, potrai puntare a vivere di rendita con gli immobili.

Se invece ti trovi in un’altra situazione, ossia hai delle entrate, hai dei risparmi e delle eredità o comunque una capacità di generare reddito con il tuo lavoro devi puntare alla…

Rendita finanziaria: ecco quando ti conviene rispetto a quella immobiliare

Infatti, ti trovi già nella condizione di generare soldi, e questa tua capacità (anche solo uno stipendio normale!) è un’ottima risorsa. È inutile pensare di cambiare lavoro o aumentare le entrate con un secondo lavoro sfiancante, anche perché magari dovresti imparare cose nuove da zero.

Devi approfittare delle tue risorse e la tua focalizzazione deve essere su “come aumentare le entrate” con il lavoro che hai già, in modo da avere più risorse da investire sul lungo periodo e alimentare il tuo patrimonio, in modo da poter un giorno pensare di vivere di rendita.

Un esempio per spiegarmi meglio: se sei un avvocato che riesce a mettere da parte qualche soldo ogni mese, non ti conviene maggiormente applicarti, salire di livello e farti pagare di più, piuttosto che buttarti in un settore di cui magari non sai nulla, come quello immobiliare? E se proprio odi il tuo lavoro, non conviene cercarne un altro in cui magari sei ferrato?

Se proprio non vuoi rinunciare all’immobiliare, allora devi lanciarti nell’impresa con lo spirito dell’imprenditore che costruisce il suo impero, e non puoi aspettarti di vivere di rendita da un giorno all’altro.

La rendita è il risultato di un percorso pluriennale

Che tu voglia vivere di rendita tramite l’investimento nel mattone, o tramite la rendita finanziaria, questo è un concetto che devi fissarti in testa: puoi vivere di rendita solo alla fine di un percorso di costruzione del tuo patrimonio che potrebbe durare anni.

Spero di aver chiarito le tue perplessità, anche se so che questo tema va approfondito in più guide. Non ti resta che capire quale strada prendere!

Ulteriori Approfondimenti

Prima di salutarci, ecco alcune guide che puoi consultare:

Inoltre, se stai pensando di investire, qui puoi trovare numerosi suggerimenti che ti aiuteranno a mettere le mani in pasta in modo serio.

A presto!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Davide Marciano
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

1 Commento

Giunio Massa · 10 Febbraio 2020 alle 19:42

Molto sinteticamente e ovviamente tutto è relativo. Certo è che il principio di differenziare si rivela all’ 80% corretto.
INVESTIMENTO IMMOBILIARE in Italia è una operazione molto difficile per la eccessiva tassazione e per la svalutazione che è intervenuta dal 2008 in poi e che perdura anche tuttora e si protrarrà ancora per anni salvo che non venga tagliata drasticamente la tassazione Si salvano dall’abisso solo alcune zone (MILANO, FIRENZE, BOLOGNA…), ma basta informarsi sui giornali finanziari e si ha una idea abbastanza precisa. INVESTIMENTO FINANZIARIO c’è differenza tra avere acquistato APPLE o altro titolo USA (ma non tutti hanno realizzato plusvalenze a doppia o tripla cifra) e chi ha comprato MPS, ITALEASE, o altro titolo bancario o qualsiasi altro titolo quotati a Milano salvo pochissimi. Ad es. STM ha recuperato la quotazione di 10 anni fa, e lo stesso dicasi dell’ENEL, e qualcun altro, anche se con un certo patema d’animo visti che mi pare che per anni si sia piazzato sotto i 4 €uro. quindi escluderei assolutamente la Borsa di Milano. Per la mia esperienza preferirei fondi di investimento anche a rendimento( 40% del capitale)
INVESTIMENTI Immobiliari ALL’ESTERO scelta molto da preferire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei

Vuoi Investire con Buon Senso?
Le banche e i consulenti ti hanno raccontato tantissime bugie. Per investire serve buon senso, accedi subito al mio report!