Mamacrowd: Recensione e Opinioni sulla Piattaforma Italiana di Equity Crowdfunding

Come funziona Mamacrowd? Quanto posso guadagnare con l’Equity crowdfunding? Il sito è affidabile? Quali rischi corro? SE ti stai interessando di questo tema, certamente ti sarai posto queste domande.

Nell’articolo di oggi intendo rispondere a queste domande e a tutte le curiosità che riguardano Mamacrowd, una piattaforma made in Italy che permette ad un insieme di persone di finanziare startup e PMI innovative erogando un contributo finanziario in cambio di quote societarie delle stesse imprese, diventandone così soci a tutti gli effetti.

L’investimento di tipo equity crowdfunding ha elevate potenzialità di rendimento ma è altamente rischioso – se vuoi approcciarti allo strumento lo devi fare con massima consapevolezza e responsabilità! Sarà mia premura farti capire la pericolosità dell’investimento e che non si adatta al profilo di ogni investitore, ma vedremo anche che Mamacrowd è uno dei portali migliori nel settore. Per leggere tutto questo prosegui con la recensione di Affari Miei.

Che cos’è Mamacrowd

Mamacrowd è fondamentalmente una vetrina online che promuove campagne di equity crowdfunding, dando l’opportunità alle società che vogliono finanziarsi con la raccolta diffusa di capitali di raggiungere i potenziali investitori. Mamacrowd è autorizzata da Consob ed è gestita dalla società italiana SiamoSoci, attiva dal 2011 e specializzata nella ricerca di sostenitori per le startup.

Mamacrowd è aperta a tutti i tipi di investitori e permette di partecipare anche con importi ridotti attraverso un procedimento completamente informatizzato, semplice e veloce. Il sito non prevede costi a carico degli Investitori ma guadagna da una commissione percentuale applicata sul capitale raccolto dagli emittenti dei progetti.

La piattaforma è affidabile perché rispetta tutte le disposizioni del regolamento Consob in fatto di Equity crowdfunding. Inoltre, il portale mette a disposizione degli Investitori informazioni dettagliate e veritiere sulle singole offerte attraverso apposite schede redatte dalle società emittenti secondo un modello standard.

I progetti in vetrina abbracciano diversi settori: tecnologie dell’informazione e della comunicazione, servizi alle imprese, green economy, agroindustriale, turismo, immobiliare, biotecnologie, sharing mobility ecc. Ce n’è per tutti i gusti.

Non Sai Come Investire i Risparmi?

"5 Consigli Super per Investire Consapevolmente" è la guida che ti aiuta a capire veramente gli investimenti.

 

Come funziona l’Equity crowdfunding

Cosa ci guadagna un privato a finanziare un progetto? In pratica, gli investitori che aderiscono alle campagne promosse sulla piattaforma partecipano a dei capitali di rischio acquistando le quote di startup o PMI innovative. In quanto soci potranno ricevere dividendi dai futuri ricavi generati ed un ritorno sull’investimento nel caso di vendita delle quote.

La quota acquistata è calcolata sull’importo investito. Si può investire quanto si vuole ma ogni offerta pubblicata prevede un investimento minimo fissato dalla startup offerente, non è invece previsto nessun investimento massimo.

Non è detto che una campagna riesca a raccogliere la quantità di fondi necessaria ad avviare il progetto, se ciò non avviene la campagna fallisce. Esiste una soglia minima inferiore all’obiettivo totale, se la raccolta supera quella soglia l’importo viene incassato comunque dalla startup, diversamente l’importo versato sarà restituito agli investitori, senza alcun costo.

Le campagne di raccolta attive riportano sempre il loro stato di progresso: quanto manca al raggiungimento dell’obiettivo, quand’è la data di scadenza, quanti investitori hanno aderito e con quali importi. In caso di campagna di successo, gli investitori verranno iscritti dall’azienda come nuovi Soci presso il Registro Imprese della città di riferimento della società.

Qui puoi leggere una guida di approfondimento, se vuoi migliorare le tue competenze su questo argomento.

Semplici passi per investire

Mamacrowd ti permette di investire comodamente da casa in pochi step:

  1. Anzitutto iscriviti sulla piattaforma immettendo i tuoi dati nel form apposito; puoi effettuare l’iscrizione anche tramite Facebook, Google o Linkedin. Una email di conferma ti permetterà di attivare il tuo nuovo account;
  2. Nella pagina dedicata ai progetti ti sarà possibile visionare le schede dettagliate di tutte le offerte attive e scaricare la documentazione allegata. Scegli a quale progetto vuoi aderire e clicca sul pulsante “investi”;
  3. Decidi l’importo da investire, uguale o superiore all’investimento minimo stabilito da ogni progetto, e calcola in automatico il valore della quota che comprerai. Se procederai con l’acquisto ti verrà richiesto di confermare la tua identità inserendo altri dati;
  4. Come ultimo step dovrai rispondere al “questionario di appropriatezza” e attendere l’esito della verifica tramite email. A quel punto potrai concludere l’investimento .

Il bonifico bancario è l’unico mezzo per trasferire la cifra da investire sulla piattaforma, entro 14 giorni di calendario dalla domanda di adesione.

Ecco come appare la prima schermata di registrazione. L’ho compilata a titolo di esempio.

Cos’è la verifica di appropriatezza?

Prima della convalida di ogni investimento Mamacrowd deve sottoporre l’Investitore ad un questionario per verificare se ha pienamente compreso le caratteristiche del progetto e i rischi correlati – così è stabilito dal regolamento Consob sull’Equity crowdfunding.

In base alle risposte ricevute la piattaforma calcola se l’investimento è appropriato al profilo dell’Investitore e glielo comunica per email – in ogni caso sarai tu ad avere la libertà di decidere se annullare l’operazione oppure confermarla.

L’Equity crowdfunding è così rischioso?

Sì. Gli investimenti in startup sono ad alto rischio, e ciò vale anche per le PMI innovative, non ci sono soluzioni “sicure” con l’Equity perché acquistando titoli di capitale si diventa soci della startup e si partecipa per intero al rischio economico che caratterizza tutte le iniziative imprenditoriali. I due principali rischi che corre l’Investitore riguardano:

  • Il rischio di perdere l’intero capitale investito. Stiamo parlando di società spesso neo costituite e operanti in settori innovativi senza una storia alle spalle, il rischio che i progetti non vadano a buon fine è alto;
  • Il rischio di illiquidità. Gli strumenti finanziari acquistati non sono trattati in mercati organizzati e pertanto può risultare difficoltoso venderli in tempi rapidi e a un prezzo che rispecchi il loro effettivo valore.

Attenzione! La legge prevede che nei primi i 5 anni, cioè il periodo in cui la società può essere considerata una startup innovativa, questa non possa dividere gli utili tra i suoi soci.

Ciò significa che chi investe in startup innovative potrà ottenere eventuali benefici economici solo nel medio o lungo periodo; tuttavia gli eventuali utili generati nei primi anni saranno reinvestiti dalla società e potranno accrescere il valore della quota posseduta. Tale limite non riguarda invece le PMI innovative.

Una buona notizia: a parte il capitale investito non corri il rischio di dover rispondere con il tuo patrimonio se la società fallisce, questo perché il patrimonio della società di capitali è totalmente distinto da quello dei soci.

Non Sai Come Investire i Risparmi?

"5 Consigli Super per Investire Consapevolmente" è la guida che ti aiuta a capire veramente gli investimenti.

 

Quanto si guadagna con le Startup?

Per quanto riguarda i guadagni derivanti dall’investimento in startup e PMI vale lo stesso discorso degli investimenti azionari: non ci sono rendimenti certi, il guadagno deriverà esclusivamente dall’eventuale aumento di valore dell’impresa sulla quale hai investito.

Si tratta dunque di una tipologia di investimento a rendimento variabile ma le opportunità di guadagno sono decisamente maggiori rispetto alle obbligazioni o ai conti deposito.

Cosa succede se ci sono troppi investitori?

Durante la raccolta dei fondi per un progetto può verificarsi l’overfunding, cioè che la campagna raccolga troppi fondi, ben oltre la soglia massima richiesta. In questo caso Mamacrowd dà precedenza a coloro che hanno aderito per primi, purché abbiano confermato l’adesione tramite bonifico entro 14 giorni di calendario.

Gli investitori che avevano aderito prima del raggiungimento dell’obiettivo massimo ma non avevano bonificato in tempo, perdono il diritto di precedenza e finiscono in coda agli altri. Invece, chi aderisce quando l’obiettivo massimo è già superato finisce in lista d’attesa e può accedere all’offerta solo se chi lo precede non bonifica entro i termini. Quelli che rimangono esclusi ma avevano già bonificato vengono rimborsati.

Nel caso di overfunding la società offerente può alzare la soglia massima precedentemente fissata. Questa operazione permette alla società di raccogliere più investimenti del previsto e di incassare gli ordini inizialmente esclusi.

Puoi recedere dall’investimento?

Sempre il regolamento Consob ti permette di esercitare il diritto di recesso in queste circostanze:

  • l’Investitore può revocare l’investimento entro 7 giorni dal momento in cui viene a conoscenza di novità o errori nelle informazioni esposte sul portale che compromettono la decisione di mantenere l’investimento, tramite comunicazione scritta a Mamacrowd;
  • l’Investitore può anche recedere senza particolari motivazioni entro 7 giorni dall’ordine di adesione, sempre tramite comunicazione scritta.

Il Codice del Consumo permette anche di esercitare il diritto di ripensamento entro 14 giorni dall’adesione. In tutti i casi, gli importi già versati saranno restituiti senza alcun costo.

Puoi sempre rivendere le quote

Le quote delle startup possono essere cedute dal momento successivo all’investimento ad un altro investitore seguendo il normale iter di cessione di quote societarie, nello svolgere questo tipo di operazione è opportuno essere affiancati da un notaio o da un commercialista abilitato.

Siccome i vantaggi fiscali (sì, hai capito bene) applicati agli investimenti in startup valgono solo se l’investimento viene mantenuto per 3 anni ti conviene valutare bene l’opzione di rivendita.

Detrazione fiscale

Se non lo sapessi, investire in startup e PMI innovative ti permette di usufruire di alcuni benefici fiscali:

  • le persone fisiche hanno diritto ad una detrazione dall’IRPEF pari al 30%;
  • le persone giuridiche godono di una deduzione dal reddito ai fini IRES del 30%.

Questo, fino all’anno scorso, la Legge di Bilancio 2019 ha incrementato per l’anno in corso l’aliquota delle agevolazioni portandola al 40%. Per la legittimità dell’agevolazione devono essere rispettati alcuni requisiti e condizioni da visionare sul testo della Legge.

Non Sai Come Investire i Risparmi?

"5 Consigli Super per Investire Consapevolmente" è la guida che ti aiuta a capire veramente gli investimenti.

 

Opinioni di Affari Miei

Arriviamo al dunque, Mamacrowd è un’ottima piattaforma per investimenti in Equity crowdfunding: oltre a essere autorizzata Consob rispetta tutti i parametri previsti dal regolamento.

Il sito è di facile utilizzo, gradevole e chiaro. Le schede tecniche dei progetti forniscono diversi contenuti multimediali, descrizioni e documentazione dettagliata, ulteriori dati sono resi disponibili solo agli investitori iscritti sul portale.

La società seleziona esclusivamente quei progetti che rispettano certi parametri di affidabilità. Se vuoi dedicarti all’equity è bene partire da un sito di fiducia.

Tuttavia, nessuna piattaforma può darti delle garanzie rispetto alla buona riuscita dell’investimento. Ribadisco ancora una volta, col rischio di risultare noioso, che è un investimento ad alto rischio perciò richiede che tu adotti delle misure adeguate. Questi sono i punti fondamentali da seguire:

  • Gli investimenti ad alto rischio non sono per principianti, a maggior ragione l’Equity crowdfunding richiede una buona dose di intuito;
  • Prima di scegliere questo tipo di investimento devi disporre delle capacità economiche per affrontare l’eventuale perdita del capitale. Vale sempre la regola di investire solo una parte marginale del proprio patrimonio quando si tratta di investimenti ad alto rischio;
  • Vale anche la regola di diversificare il proprio portafoglio di investimenti rivolgendosi anche a strumenti finanziari più tradizionali (titoli di Stato, obbligazioni, conti deposito ecc.);
  • Se decidi di investire devi sentirti comodo anche con l’idea del rischio elevato, non tutti gli investitori sono psicologicamente adatti;
  • Nella scelta del progetto non farti guidare solo dall’istinto, è opportuno analizzare bene il business plan della startup. L’investimento va seguito attivamente anche dopo, per assicurarti il suo stato di progresso. Una volta conclusa l’offerta la piattaforma non è più responsabile di te pertanto tutte le interazioni avvengono direttamente con la società;
  • Devi avere la pazienza di aspettare che la società dia i suoi frutti nel tempo.

Fatte queste considerazioni, investire in start-up vuol dire mirare a rendite consistenti partendo da un capitale anche minimo, potendo sostenere contemporaneamente lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi che domani potrebbero essere utilizzati da milioni di persone. La decisione se investire oppure no, pertanto, non si basa su dati economici dichiarati ma sulla capacità dell’Investitore di vedere lontano e di apprezzare il progresso. Non è quindi uno strumento adatto a tutti.

Prima di prendere scelte avventate…formati!

Prima di avventurarti in situazioni che potresti non conoscere ti consiglio di acquistare “Crowdfunding Italia: la Guida per Investire Consapevolmente” di Affari Miei che, con una spesa minima, ti fornisce un quadro della situazione chiaro e preciso con i rischi e le opportunità delle piattaforme di crowdfunding.

Con “Crowdfunding Italia: la Guida per Investire Consapevolmente” puoi avere un quadro del settore rapidamente e, grazie alle informazioni che ho preparato per te, puoi comprendere la strategia da adottare ed i criteri da utilizzare per prendere decisioni vincenti.

La guida ha un prezzo irrisorio, è in offerta lancio ad appena 19€: ti consiglio caldamente di valutare l’acquisto perché con una spesa minima puoi prevenire le tue finanze da scelte sbagliate determinate dalla scarsa conoscenza della materia.

>> Acquista la Guida Subito <<

Conclusioni

Arriviamo alla fine della recensione sulla piattaforma Mamacrowd; abbiamo visto insieme come funziona e quanto è semplice diventare investitori; ora conosci i rischi che comporta l’Equity crowdfunding, ma se le opportunità di questo mercato ti allettano allora non mi resta che augurarti un buon investimento.

Se invece hai voglia di approfondimenti e contenuti extra ti allego i link delle guide che ho scritto per aiutare i lettori a comprendere qual è il loro reale profilo di investitore:

Un saluto da Affari Miei!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:


mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei