Rendimax Conto Deposito Aziendale: Conviene?

Rendimax conto deposito aziende è una delle offerte di Banca IFIS, istituto bancario senza sportelli che opera, con un discreto successo, ormai da moltissimi anni in Italia.

Il conto che vi presentiamo oggi ha delle particolarità, non solo per le modalità operative, che affronteremo nel dettaglio più avanti, ma più in generale per il fatto che è destinato anche alle aziende, che siano individuali, società di persone o società di capitali.

Si tratta di una particolarità tutta europea, e nello specifico tutta italiana, dato che altrove i capitali che possono essere immobilizzati prendono in genere altre vie (più remunerative e più rischiose).

Vediamo insieme quali sono le particolarità del conto rendimax di Banca IFIS. Vi ricordiamo che questo articolo riguarda l’opzione riservata alle aziende: per i privati, invece, vi invitiamo a visitare la guida apposita.

Una nota preliminare: lo stato dei tassi in Europa

Prima di affrontare l’argomento specifico del conto deposito per aziende di Banca IFIS, è necessaria una piccola nota introduttiva.

I tassi di interesse offerti dai conti deposito in generale (e nello specifico dal conto di cui ci occupiamo oggi) sono ovviamente condizionati da quanto la BCE impone a livello di tassi sui depositi bancari degli istituti.

Viviamo in una particolarissima congiuntura economica, dove i tassi di interesse sono mantenuti estremamente bassi dalla BCE allo scopo di stimolare l’economia. Questo si traduce in una situazione relativa ai conti deposito non esattamente entusiasmante. I tassi sono ai minimi storici e i rendimenti, anche lordi, sono davvero poca cosa.

Certo, c’è da dire anche che, come vedremo più avanti, i conti deposito godono di garanzie impensabili per gli altri tipi di investimento, ma questo spesso non è assolutamente sufficiente per fare da contraltare ad una situazione particolare come quella che stiamo vivendo.

Le soluzioni proposte da rendimax per il conto deposito azienda

Le opzioni offerte da Banca IFIS sono tre:

  • c’è il conto Libero, non vincolato, con un rendimento allo 0,75% su base annua, lordo. Gli interessi maturano su base giornaliera e vengono liquidati ogni 3 mesi;
  • c’è il conto Like. Si tratta di un conto che permette di maturare interessi più alti, fino all’1,05% lordo su base annua, e che permette di disporre comunque, come per il conto libero, del proprio capitale in qualunque momento senza che si perdano gli interessi maturati richiedendolo con 33 giorni di anticipo;
  • c’è anche, e non poteva ovviamente mancare, la versione Vincolato. Si tratta di un conto che offre fino al 2,60% di rendimento su base annua, e si può anche scegliere, nel caso di rendimax, se ricevere gli interessi in anticipo, con la formula First (rinunciando a parte degli emolumenti) oppure su base trimestrale posticipata, con la formula Top.

L’offerta è relativamente completa, dato che riesce a sposare le esigenze di qualunque tipo di azienda, e a prescindere dalla natura del capitale da mettere in conto deposito.

Abbiamo rapidamente riassunto le offerte di rendimax poco sopra. Ora passeremo ad analizzare in dettaglio i tassi di interesse offerti dalle diverse tipologie di conto:Quali sono i tassi applicati?

  • Libero, il conto non vincolato, offre un tasso dello 0,75% su base annua, senza nessun vincolo e senza la necessità di alcun importo minimo
  • Like, il conto “vincolato a 33 giorni”, permette di portare a casa un interesse dell’1,05%, sempre lordo e su base annua.
  • Anticipato First, che fa parte della categoria vincolati, offre rendimenti tra l’1% e l’1,80% a seconda del vincolo. Gli interessi vengono ottenuti al momento della sottoscrizione del conto.
  • Posticipato TOP, offre rendimenti dall’1% al 2%, con vincolo da 3 mesi a 2 anni.
  • Family TOP invece offre tra il 2,15% e il 2,60%, sempre con vincolo, questa volta da 3 a 5 anni.

Gli interessi offerti da rendimax per Aziende sono in linea con quelli offerti dal mercato, fatta forse eccezione per il conto Family Top, dai rendimenti sicuramente interessanti, con vincoli di varia durata che si adattano alle esigenze delle aziende.

La sicurezza dei conti deposito

I conti deposito sono sicuramente una valida opzione di investimento per tutti quei risparmiatori (anche se in questo caso parliamo di aziende) che hanno come orizzonte la sicurezza di quanto investito.

I conti sono infatti coperti, fino a 100.000 euro per conto, dal fondo interbancario di garanzia e sono dunque sicuri a prescindere dalla solidità dell’istituto bancario che li gestisce. I nostri risparmi, o meglio, i risparmi della nostra azienda, sono al sicuro.

Come si può aprire il conto?

Banca IFIS è un istituto innovativo anche per quanto riguarda la modalità di apertura del conto deposito. Basterà infatti avere a disposizione i dati necessari, ovvero:

  • Partita IVA, codice Fiscale, N° Iscrizione Camera di Commercio
  • I dati personali di chi rappresenta Legalmente l’azienda
  • Il codice IBAN del conto corrente bancario della propria azienda

Successivamente si può procedere all’apertura online, per la quale dovremo semplicemente compilare il modulo online, per poi stamparlo.

Successivamente dovremo inviare la misura ordinaria della Camera di Commercio, la documentazione di attribuzione poteri al Legale Rappresentante e anche il documento di identità dello stesso a Banca IFIS, la quale provvederà ad inviare un incaricato per la verifica dell’identità e la firma dei documenti.

Si tratta di una procedura piuttosto snella e che, per la nostra esperienza, procede senza intoppi relativi.

Conviene davvero un conto deposito nel 2018?

L’unica domanda che dovreste farvi prima di aprire o meno un conto deposito aziendale è quella dei rendimenti.

Esistono infatti strumenti, anche se ovviamente leggermente più rischiosi, che permettono di trattenere somme relativamente liquide pur offrendo rendimenti sicuramente più interessanti di quelli offerti da Banca IFIS con il suo rendimax.

Titoli di Stato, Titoli di debito privato, obbligazioni in genere, le scelte sono molte e con l’aiuto di un buon promotore finanziario si può far fruttare senza dubbio il capitale che la nostra azienda può mettere da parte, senza eccessive preoccupazioni.

Questo non vuol dire assolutamente che sconsigliamo il ricorso ai conti deposito per le nostre aziende, ma deve essere considerato piuttosto come un invito a guardarsi intorno prima di prendere una decisione che vincolerà comunque i capitali della nostra azienda.

Allo stesso modo è bene ricordare che al risparmio aziendale dovrebbero essere destinati esclusivamente quei capitali che non sono immediatamente necessari alla gestione aziendale e al suo operare.

Per ottenere infatti dei tassi interessanti, è necessario anche con rendimax immobilizzare i capitali, che possono essere sicuramente smobilizzati in anticipo, pena però il perdere tutti gli interessi accumulati fino a quel momento.

rendimax per aziende è sicuramente un ottimo conto deposito, garantito e in linea con quanto offerto dai migliori istituti bancari. Quello da valutare è se si tratta davvero del tipo di investimento di cui la nostra azienda ha bisogno.

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

Vuoi Ricevere in Anteprima News sui Conti Deposito in Offerta?

Investi Sicuro con Affari Miei
La tua privacy è al sicuro.

Privacy Policy
Ti invierò mensilmente in esclusiva le novità per investire sicuro!


mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO