Azioni Google in calo per “colpa” di Amazon?

Che le Big Tech fossero intimamente legate è risaputo ma sta facendo discutere molto in rete un riflesso non secondario che le scelte di Amazon potrebbero avere sul business di Google.

Il fatto interessa sia gli appassionati di internet ma soprattutto gli investitori che hanno in portafoglio Azioni Google o vorrebbero acquistarle e si stanno interrogando se e quando procedere.

Andiamo con ordine e proviamo a ricostruire le ultime notizie.

Con il Covid-19 Amazon è stato assaltato

Sta succedendo in tutto il mondo, Stati Uniti in testa: i siti di e-commerce durante l’emergenza Coronavirus hanno registrato incrementi di ordini notevoli.

Ordinare online spesso crea rallentamenti e problemi perché le spedizioni non sempre funzionano a pieno regime a causa della forte domanda.

Ovviamente Amazon, tra i principali store al mondo, registra un incremento di richieste altissimo che ha portato la società fondata da Jeff Bezos a prendere una decisione: sospendere la vendita di moltissimi prodotti in marketplace.

Come è noto, Amazon è sia venditore che, in molti casi, semplicemente intermediario che mette in comunicazione aziende e clienti.

Sembra evidente che la scelta di favorire la linea “propria” rispetto al marketplace abbia un orientamento strategico ma, soprattutto, ha un impatto economico che riguarda direttamente Google.

Amazon è cliente top di Google

Per chi non lo sapesse, un e-commerce di dimensioni mastodontiche come Amazon spende miliardi di dollari in advertising su Google Ads, la piattaforma pubblicitaria del motore di ricerca.

Semplificando, più prodotti vende un negozio online e più spende sulla piattaforma pubblicitaria di Google per assicurarsi utenti interessati a comprare.

Secondo AD Age, rivista specializzata del mondo dell’advertising, Amazon è il quinto cliente per volumi di Google.

Bene, se la decisione di Amazon fosse prolungata per molto tempo è prevedibile un calo della spesa che, vista la sua mole, avrà sicuramente un impatto sulle casse di Google e sul suo business.

Se aggiungiamo che il problema non riguarda solo Amazon ma anche altri giganti di altri settori come AirBNB, Booking.com e simili, è evidente che diversi “top player” dei clienti potrebbero momentaneamente chiudere i rubinetti contribuendo, indirettamente, al calo del volume d’affari di Google.

Ovviamente è ancora presto per trarre conclusioni ma, dagli Stati Uniti, fanno notare che questa scelta di Amazon non è un buon segnale per Google almeno nel breve termine.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Davide Marciano
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, ha sviluppato nel tempo la passione per la finanza personale e lo sviluppo individuale. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei

Vuoi Investire con Buon Senso?
Le banche e i consulenti ti hanno raccontato tantissime bugie. Per investire serve buon senso, accedi subito al mio report!