Tutto (in teoria) Funziona, MA…

Il 99% delle persone che si avvicinano ai mercati finanziari lo fa con un approccio prodotto-centrico.

“Cosa pensi dei fondi X?”

“E delle azioni Y?”

“Ma secondo te veramente se compro gli immobili guadagno il 10% all’anno?”

“Mi hanno detto che è meglio comprare le sterline d’oro”

“Ma che ne pensi di questo BTP?”

“E di questo ETF?”

Questo è l’atteggiamento tipico di quello che amo definire investitore-consumatore: esattamente come quando si fa la spesa al supermercato, ci domandiamo se quello che troviamo sull’etichetta del prodotto può andar bene oppure no.

C’è un problema enorme, però, in questo approccio che, probabilmente in maniera più o meno consapevole, ti ha portato a seguire Affari Miei.

Il mercato è talmente saturo di prodotti finanziari che molti di questi, in teoria, funzionano bene.

Esclusi veramente alcuni prodotti che di base non rendono mai – guarda la registrazione dell’incontro di pochi giorni fa se te la sei persa – molti altri spesso, o in presenza di determinate condizioni, possono effettivamente raggiungere gli obiettivi promessi.

C’è un però enorme che è quello che rende necessario questo messaggio

L’investitore che ci fa quelle domande, spesso, è totalmente inconsapevole di quel che sta sottoscrivendo.

Per esempio, l’investimento su cui si sta interrogando potrebbe essere idoneo a raggiungere l’obiettivo a lungo termine MA il sottoscrittore non lo sa, si aspetta risultati in sei mesi e in mancanza vende realizzando ingenti perdite.

Ancora, altri investimenti potrebbero raggiungere quello che ha in mente chi li sottoscrive MA è la richiesta di base che è sbagliata e controproducente per chi la avanza in maniera del tutto inconsapevole.

Insomma, quello che abbiamo sottolineato anche durante il nostro incontro in diretta è che bisogna spostare l’attenzione dal prodotto a ciò che vogliamo effettivamente realizzare con i nostri soldi.

Nella stragrande maggioranza dei casi non abbiamo bisogno di altri prodotti o di prodotti più sofisticati come se fossimo in un locale che vuole diventare stellato e, per stupire i suoi ospiti, si vede costretto ad inventarsi il tiramisù scomposto al punto che non si capisce da dove devi cominciare a mangiare o la rivisitazione esotica della pastasciutta.

Quello che ci serve è un minimo di ordine, una sintesi che “traduca” gli obiettivi di lungo termine in pochi prodotti liberamente acquistabili e facilmente pensati per risolvere il nostro problema.

Detto terra terra, all’investitore medio che ci scrive come nel caso preso ad esempio servono le giuste informazioni per avere una visione d’insieme e agire.

Il nostro Club nasce esattamente per fare questo: sintesi, ordine e, quando necessario, supporto educativo.

Solo in questo modo puoi agganciarti alla crescita dei mercati, evitare inutili o pericolose deviazioni e ottenere finalmente il controllo pieno del tuo patrimonio.

Fino alla mezzanotte del 7 dicembre puoi aderire a #RIPRESASICURA che ti permetterà di fare tutto questo (e molto altro) in maniera efficace ed efficiente.

I dettagli sono qui sulla pagina ufficiale.

Per maggiori informazioni puoi:

  • Fissare un colloquio con il nostro team: qui trovi l’agenda per prenotarti in autonomia;
  • Rispondere a questa mail per ricevere assistenza;
  • Telefonare alla nostra sede centrale di Torino allo 011 7544486 dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 18.

Chest’è… come amo dire!

A presto.

Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *