Microsoft VS Alphabet: Quale Acquistare?

Siamo davanti a due colossi della tecnologia, due società che generano una crescita impressionante, e che sono sempre state ai vertici del mercato azionario mondiale: Microsoft, la società fondata da Bill Gates con sede a Redmon nello stato di Washington e Alphabet, fondata nel 2015 come holding a cui fanno capo la famosissima Google e altre società controllate.

Quale colosso è attualmente il migliore investimento?

Sia Microsoft che Alphabet hanno sempre generato guadagni impressionati per gli investitori pazienti.

Solo per dare qualche dato, negli ultimi cinque anni le azioni di Microsoft sono quasi quadruplicate, soprattutto grazie all’ampliamento sui cui ha punto per i suoi servizi basati su cloud e sulle app mobili.

Le azioni di Alphabet invece sono aumentate di circa il 170% poiché l’attività pubblicitaria di Google, la sua piattaforma cloud e soprattutto anche YouTube sono stati in grado di essere sempre sulla cresta dell’onda.

Tuttavia ci sono stati degli sconvolgimenti non indifferenti, che hanno portato entrambi i titoli a perdere circa il 20% quest’anno:

  • L’aumento dei tassi di interesse;
  • L’aumento dell’inflazione;
  • Venti contrari macroeconomici che hanno sconvolto il mercato.

Quindi la domanda che adesso ti pongo è proprio questa: attualmente un investitore dovrebbe considerare di investire in uno di questi due giganti della tecnologia?

Cerchiamo di analizzare entrambe le società una alla volta.

Microsoft e il Business Cloud

Le entrate di Microsoft sono aumentare del 18%, fino a 168,1 miliardi di dollari nel 2021, visto che i suoi utili per azione sono aumentati del 40%. 

La pandemia ha dato uno stop alle sue entrate, ma successivamente con il lockdown e le misure prese dai governi di tutto il mondo per restare a casa e contenere i contagi hanno generato dei venti favorevoli per i servizi di Microsoft basati sul cloud, sulle attività di gioco Xbox e sui dispositivi Surface.

Infatti le sue entrate totali nel cloud sono aumentate del 34%, arrivando a oltre 69 miliardi di dollari per l’interno anno. 

La crescita è stata trainata in particolare dalla piattaforma dell’infrastruttura cloud di Microsoft Azure, dalla suite di produttività Office 365, nonché dalla sua piattaforma di gestione con i clienti CRM Dynamics 365.

Questo rally è continuato anche nel 2022, visto che le entrate sono aumentate del 20% anno su anno, arrivando a 164,4 miliardi di dollari nei primi nove mesi dell’anno fiscale. 

Le previsioni per il prossimo anno ci dicono che le entrate e gli utili di Microsoft dovrebbero aumentare del 18% e del 16%. 

Alphabet e le Sfide a breve termine

Le entrate di Alphabet sono aumentate del 41% a 257,6 miliardi di dollari nel 2021. 

La sua attività pubblicitaria si è riscaldata quando i venti contrari legati alla pandemia sono svaniti e la società ha potuto beneficiare di un facile confronto con l’impatto iniziale delle pandemia nel 2020.

Il margine operativo infatti è aumentato di sette punti percentuali al 31%.

Le entrate pubblicitarie di Google inoltre sono aumentare del 43%, fino a toccare i 209,5 miliardi di dollari nel corso dell’anno.

Google Cloud, che è stato il principale motore di crescita di Alphabet durante la pandemia, ha aumentato le sue entrate del 47%, fino ai 19,2 miliardi di dollari.

Nonostante ciò, la crescita di Alphabet si è leggermente raffreddata nel primo trimestre del 2022, quando ha raggiunto la ripresa post-lockdown.

Le entrate totali sono aumentare del 23% anno su anno, fino ai 68,01 miliardi di dollari e i margini operativi sono rimasti quasi invariati al 30%.

Vi sono stati dei leggeri cali negli investimenti, mentre le entrate pubblicitarie di Google e di Google Cloud sono aumentate, salendo del 44% a 5,8 miliardi di dollari.

Gli analisti prevedono che le entrate e gli utili cresceranno rispettivamente del 18% e del 3% quest’anno.

Per il prossimo anno invece le aspettative sono di un aumento del 16% e del 18%, sempre rispettivamente per entrate e utili.

Chi vince?

Si tratta senza dubbio di ottimi acquisti, soprattutto ai prezzi attuali.

Microsoft però pare al momento la scelta migliore, principalmente per tre fattori:

  • La sua attività nel cloud è profittevole; 
  • La sua attività nel cloud non è sensibile ai venti contrari macroeconomici come invece succede con l’attività pubblicitaria di Google;
  • La sua attività è meglio diversificata.

Se dovessi fare una scelta, punta su Microsoft!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.
Categorie: News

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *