Assicurazioni Sanitarie: Migliori Polizze sulla Salute, Come Scegliere e Confronto Online

Oggi parliamo di assicurazioni sanitarie integrative, ovvero dei piani assicurativi che permettono di accedere a prestazioni al di fuori del Sistema Sanitario Nazionale, e dunque in strutture mediche private, con un sistema di pagamento a premi ricorrenti.

Anche nel nostro Paese, caratterizzato da uno dei sistemi sanitari pubblici più inclusivi e più estesi, ci potrebbe essere la necessità di rivolgersi proprio a questo tipo di opzioni per garantirsi una copertura facoltativa e integrativa, sia per sé che per i propri familiari.

Il mercato è particolarmente affollato di offerte ed è per questo che ho messo insieme per te una guida che ha come obiettivo quello di fornirti gli strumenti per scegliere la migliore assicurazione sanitaria, quella che più fa al caso tuo e che può, nei tuoi vincoli di budget, permetterti di avere la maggior copertura possibile.

Richiedi un Preventivo e Trova la Polizza Migliore

Quando si parla di “polizza migliore”, a mio parere, non ci si deve focalizzare solo sul prezzo. Come vedremo nei paragrafi successivi, infatti, ci sono diverse variabili da tenere presenti.

Il modo più adeguato per farsi un’opinione è quello di chiedere un preventivo personalizzato e senza impegno specificando le proprie esigenze e facendosi dettagliare tutte le variabili che possono incidere sul premio e sulle coperture.

Tramite questo il comodo servizio che segue, lasciando i tuoi dati, puoi entrare in contatto con l’assicuratore più vicino a te geograficamente che ti aiuterà a scegliere la soluzione più adatta a te.

In questo modo puoi effettuare un confronto tra le varie coperture proposte e puoi individuare il prodotto che si addice di più alle tue necessità.

 

Adesso che abbiamo visto come ricevere un preventivo online e senza impegno, passiamo alla parte teorica e cerchiamo di capire come funziona questa tipologia di polizza.

Perché scegliere un’assicurazione sanitaria privata?

In un Paese dove la presenza del Sistema Sanitario Nazionale e pubblico è ubiqua e dove per ogni categoria di lavoratore ci sono fondi mutualistici che permettono di accedere a prestazioni accessorie, è più che lecito chiedersi dove sia la convenienza di stipulare una polizza sanitaria privata.

Anche se il sistema pubblico italiano, checché se ne dica, è in grado di offrire prestazioni mediamente adeguate, una polizza sanitaria permette fondamentalmente di:

  • rivolgersi a cliniche private, anche costose, godendo dei vantaggi che andrò ad enumerare più avanti;
  • rapidità delle cure e degli esami: le liste di attesa presso le strutture pubbliche possono essere interminabili; non è raro aspettare se non in emergenza anche 2 anni per una TAC o per altro esame che ha bisogno di macchinari particolari; passando dalle cliniche private si riescono ad effettuare gli esami di cui abbiamo bisogno in tempi estremamente più rapidi;
  • qualità delle cure: anche se, come ho detto in apertura, il livello medio delle strutture pubbliche in Italia è adeguato, questo non vuol dire che non possiamo comunque avere un’assistenza migliore presso le migliori cliniche private;
  • le assicurazioni possono coprirci anche all’estero: anche se in questo caso dipende dalla polizza che andremo a stipulare – le assicurazioni private migliori possono offrirci una copertura adeguata ance durante i nostri viaggi all’estero.

Le diverse tipologie di polizze sanitarie

Sul mercato sono presenti diversi tipi di polizze che possono offrire diversi tipi di copertura. Le possiamo ricondurre tutte alle categorie che vado ad elencare:

  1. polizza infortuni: è pensata per offrire un indennizzo economico a favore dell’assicurato, a prescindere dal fatto che sia capitato durante il tempo libero oppure sul lavoro. La polizza infortuni dunque non si occupa direttamente di rimborsare eventuali spese causate dalla malattia, ma piuttosto di fornire un reddito integrativo durante l’infortunio.
  2. Polizza rimborso delle spese mediche: è la più comune delle polizze sanitarie private tra quelle che sono vendute nel nostro paese. Questo tipo di polizza si preoccupa di rimborsare eventuali spese mediche sostenute, in una percentuale che può arrivare anche al 100%. Questo tipo di polizze permette dunque di accedere a trattamenti sanitari privati e potenzialmente costosi con un rimborso di quanto si andrà a spendere.

Chi può stipulare una polizza sanitaria privata?

Le polizze private sono aperte praticamente a tutti. Da un lato è possibile che a negoziare sia, come misura integrativa, l’azienda per i suoi dipendenti; in altri casi invece può essere l’assicurato, di sua spontanea volontà, per coprire sia se stesso sia, spesso, la famiglia.

La pratica, sebbene ancora rara nel nostro paese, è diventata oggi di facile accesso e aperta praticamente a tutti, anche se a prezzi decisamente diversi a seconda dell’età e della salute del soggetto.

Come riconoscere la polizza migliore per il nostro caso specifico

Nel caso in cui sia l’azienda a trattare, non avremo di che preoccuparci, perché la negoziazione avverrà su base collettiva e non potremo intervenire per scegliere il pacchetto che più fa al caso nostro.

Nel caso in cui invece stessimo negoziando la nostra polizza per conto nostro, dovremo mettere in pratica degli accorgimenti per scegliere davvero quello di cui abbiamo bisogno, cercando di minimizzare il premio assicurativo e massimizzare le prestazioni.

Mettere polizze sanitarie a confronto non è difficile: basta sapere quali sono i fattori che possono incidere sulla qualità della copertura e sul costo.

  1. Copertura completa o a percentuale: sono in commercio sia polizze che offrono una copertura completa (tipicamente indicate con la percentuale 100%), sia polizze che invece si offrono di coprire soltanto parte dei costi. La tentazione può essere, dato che il premio è più basso, di scegliere prodotti che offrano una copertura parziale; si può sicuramente scegliere di seguire una strada del genere, tenendo conto però del fatto che anche il 20% di una prestazione sanitaria costosa può ammontare a cifre importanti;
  2. strutture convenzionate: spesso le assicurazioni offrono copertura completa soltanto nel caso in cui ci si rivolga ad una struttura convenzionata. In questo caso diventa di fondamentale importanza scegliere una copertura assicurativa che offra un buon numero di strutture nei pressi della nostra abitazione. A poco serve infatti scegliere una polizza sanitaria privata integrativa che non può offrirci prestazioni nei paraggi di dove viviamo;
  3. costo: anche a parità di copertura possono esserci costi molto diversi tra una polizza e l’altra. Una volta che avremo messo in tabella tutte le altre caratteristiche, il prezzo sarà l’unica discriminante sulla quale dovremo basarci;
  4. prestazioni accessorie: ci sono polizze che limitano la loro copertura a determinate prestazioni; possiamo sicuramente rinunciare a parte della copertura, ma a parità di prezzo o comunque con prezzi leggermente differenti sempre meglio scegliere le polizze che possono offrire una copertura più ampia. Alcune polizze offrono addirittura copertura anche per tipologie di prestazioni che non sono coperte dal Servizio Sanitario Nazionale in modo completo (pensiamo alle prestazioni dal dentista).

Ulteriori risorse utili

Insomma, abbiamo visto nella guida di oggi che le assicurazioni sanitarie che è possibile stipulare sono davvero molte e bisogna un attimino ragionare per scegliere al meglio.

Ho parlato del tema nell’episodio 10 del podcast, ti consiglio di ascoltarlo perché può essere molto utile.

Infine, qui trovi la sezione dedicata alle assicurazioni: spero possa aiutarti ancor meglio ad approfondire. A presto!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:


mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO