L’amara verità sul Trading Online e la Finanza che ti farà odiare (o amare) definitivamente AFFARI MIEI

Non passa un giorno che non ci tocca dover spiegare alle persone che si avvicinano a noi che che il trading e gli investimenti sono due cose diverse e che noi ci occupiamo di gestione delle finanze e del patrimonio, non di speculazione in borsa.

La verità, però, è un’altra che sento di poterla condividere dopo anni di studio ed esperienza.

C’è un enorme equivoco online che viene alimentato dall’industria del trading online che ora cerco di chiarire.

Il 90% di chi si avvicina al “nostro” mondo, quello della finanza in senso ampio, è composto da individui che si stanno ponendo una domanda reale diversa dalle risposte che gli vengono spesso date: le persone cercano un reddito, un lavoro migliore, più soldi in maniera più o meno facile.

Molti di quelli che consumano contenuti a sfondo finanziario, sovente, hanno la reale necessità di aumentare le proprie entrate più che il bisogno di gestire un patrimonio che, spesso, non esiste proprio o non è abbastanza consistente per dedicarvi tempo e risorse.

Le piattaforme di trading (legali e scam puri) ed i formatori che vendono corsi di analisi tecnica, corsi per diventare specialisti di qualche cosa (consulenti, promotori di network marketing assicurativi, analisti) e simili lo sanno benissimo: dietro la maschera di “esperti di finanza”, in tanti casi, si nasconde la vera identità, probabilmente meno attraente, di “venditori di corsi di formazione professionale”.

Sia chiaro, io nutro profondo rispetto per la formazione professionale ed ho consigliato io stesso ad alcune persone che conosco di seguire programmi di questo tipo quindi non si prenda questo mio post come un attacco a qualcosa o qualcuno perché non ho tempo e voglia per queste bambinate.

Quello che sto cercando soltanto di spiegare è che la maggior parte delle persone che si “incontrano” online sono alla ricerca di modi per fare soldi ed il mercato gli propone modi per fare soldi che, quando non sono truffe, sono dei veri e propri percorsi professionali.

Niente di diverso, concettualmente, dal diventare medico, avvocato, commercialista, consulente aziendale, ingegnere o altro.

E tutto questo online è maggioritario perché nella società italiana ci sono più disoccupati, sotto occupati e persone in cerca di reddito che persone di successo, con un lavoro stabile ed appagante, una bella famiglia e un patrimonio di centinaia di migliaia di euro o milioni di euro.

Noi come azienda serviamo queste persone qui, quando io parlo mi rivolgo a loro e scrivo questo post perché i nostri potenziali clienti, vedendo tutto questo frastuono, spesso si sentono confuse e non riescono a distinguere le due cose.

Dirò di più, e so già che renderò infelici molte persone: c’è proprio una differenza personale enorme tra queste due categorie di persone che agli occhi non attenti sono la stessa cosa ma in realtà no.

I primi, che chiameremo opportunity seeker, hanno spesso molto tempo libero, sono “chiassosi” sui social (perché hanno molto tempo libero), a volte muoiono dalla voglia di mettersi in mostra e, in generale, “amano” i loro motivatori e guru.

I secondi, che chiameremo benestanti del ceto medio-alto, hanno spesso poco tempo da perdere perché impegnati nelle loro attività professionali o personali, fanno poco baccano sui social o spesso non ci sono nemmeno (perché hanno poco tempo libero, lo dedicano ad altre attività o sono persone in vista che non vogliono litigare coi bimbominkia su Youtube) e spesso non hanno alcuna voglia di mettersi in mostra né di adulare pubblicamente guru o motivatori di cui non hanno bisogno.

Tutte le esigenze sono legittime, giuste e rispettabili: cambiano il problema e la soluzione.

Noi non abbiamo, per scelta, una soluzione al problema del “voglio fare più soldi”. Non escludo, un giorno, di poterla proporre perché faccio l’imprenditore dal 2014 ed ho iniziato da una stanzetta di 20 metri quadri alle residenze universitarie, quindi qualcosina da dire ce l’avrei pure.

Per adesso, però, il nostro focus è aiutare il secondo gruppo di persone: quelle che hanno un patrimonio da gestire, delle decisioni finanziarie di lungo termine da porre in essere quali pianificazione degli investimenti, della previdenza o della successione e tanti altri temi che quelli del primo nostro ipotetico gruppo, per ora, non hanno necessità di affrontare.

Quindi siamo la stessa cosa degli altri? Non esattamente e se proprio dovete confrontare la mia faccia con quella di qualcun altro (Gesù vi vede ed io pure lo so, Bill Gates mi passa i dati dei microchip sottocutanei 😀 ), almeno inquadratemi bene.

Chest’è… come amo dire!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Davide Marciano
Imprenditore e Investitore
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l’economia e la finanza conseguendo un Master in Consulenza Finanziaria Indipendente. Nel 2019 ha scritto il libro "Vivere di Rendita - Raggiungi l'Obiettivo con il Metodo RGGI" ed ha fondato la Affari Miei Academy.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi Investire con Buon Senso?
Le banche e i consulenti ti hanno raccontato tantissime bugie. Per investire serve buon senso, accedi subito al mio report!