Banca Popolare del Lazio, Conto Corrente: Opinioni e Caratteristiche

Torno a parlare di conti corrente con le offerte della Banca Popolare del Lazio. 

Di seguito ho riportato quelli che sono i servizi di conto corrente che vengono offerti da questo istituto, considerando i costi, il numero di operazioni e tutto ciò che è attinente ai diversi servizi. Se vuoi scoprire qualcosa in più continua a leggere.

Chi è Banca Popolare del Lazio?

La banca Popolare del Lazio fu fondata nel 1904 a Velletri come Cassa Agricola operaia Pio X, ma è solo nel 1994, a seguito della fusione con la Banca popolare di Terracina che viene adottata l’attuale denominazione.

Questa dispone di 59 filiali presenti nelle diverse province di Roma come Viterbo, Latina e Frosinone.

Conto corrente di base

Il conto corrente di base nasce per facilitare i clienti nel loro primo approccio ai servizi resi dalla banca e prevede tre tipologie di prodotto diversi:

  • il conto di base;
  • il conto di base limite ISEE;
  • il conto di base limite pensione.Il conto di base prevede una serie di operazioni incluse nel canone annuale pari a 12 euro come ad esempio:
  • i prelievi, gratuiti presso le stesse banche in Italia;
  • i Versamenti;
  • i pagamenti tramite bonifico o carta di debito. Inoltre i bonifici ordinari verso l’Italia, fino a sei, sono gratuiti. Quelli ricorrenti sempre verso l’Italia sono gratuiti fino a 12.
  • domiciliazione utenze;
  • servizio di home banking gratuito.

Il numero delle operazioni dipende da quanto stabilito dalla convenzione sottoscritta fra il Ministero dell’Economia e delle Finanze, l’Associazione Bancaria Italiana, Poste Italiane e Associazione Italiana Istituti di pagamento e di moneta elettronica.

Oltre al canone annuale bisogna considerare l’imposta di bollo di 34,20 euro che non è dovuta se la giacenza media annuale del conto non supera i 5.000 euro, le spese per l’apertura del conto e gli eventuali interessi passivi e o attivi.

Il conto corrente di base limite ISEE è ideale per i clienti con un ISEE inferiore a 8.000 euro in quanto ha delle agevolazioni economiche. Infatti non sono  dovute né l’imposta di bollo né il canone annuo.

Per poter usufruire di tale agevolazione, è sufficiente presentare al momento dell’apertura del conto un’autocertificazione che attesti di non essere i titolari di un altro conto corrente di base e presentare ogni anno entro il 31 maggio l’autocertificazione che attesta il proprio ISEE.

Se queste condizioni non dovessero essere rispettate allora verrà addebitato al cliente l’imposta di bollo più le spese. Per il resto le operazioni previste sono identiche a quelle già elencate nel conto di base.

Infine, il conto di base limite pensione è dedicato a coloro che hanno diritto a trattamenti pensionistici fino a 18.000 euro lordi annui con un ISEE pari o superiore a 8.000 euro.

Questo tipo di conto prevede un numero di operazioni più limitate rispetto al conto di base. Il canone è gratuito ma bisogna pagare l’imposta di bollo di 34,20 euro.

Anche in questo caso, per poter usufruire dell’agevolazione economica è necessario presentare un’autocertificazione che attesti di non essere proprietari di altri conti correnti base e di percepire una pensione di 18.000 euro lordi annui pena la perdita della gratuità.

Conto Corrente Consumatori

E’ un tipo di conto corrente ideato per soddisfare i bisogni di privati sia che siano residenti o meno sul territorio nazionale, per lo svolgimento della propria attività economica o professionale soprattutto, per chi non ha idea del tipo o del numero di operazioni che andrà a effettuare oppure per chi sa già che effettuerà un numero bassissimo di operazioni.

Prevede un costo annuale di 57,56 euro pari a quasi 4,80 euro al mese. Inoltre non bisogna dimenticare l’imposta di bollo sempre di 34,32 euro che non è dovuta se sul conto vi è una giacenza media annuale non superiore a 5.000 euro.

Conto Compilation

Questo conto corrente è dedicato ai giovani con un’età compresa tra i 18 e i 27 anni e si divide in due tipologie:

  • Conto compilation A al costo di 30 euro pari a 1,50 euro al mese di spese più 1 euro al mese per la tenuto del conto. Prevede 200 operazioni annue gratuite, la carta di credito CartaSi a 30,99 euro all’anno, prelievo gratuito presso lo sportello della stessa banca e a 1,77 euro presso le altre banche, la carta contante più altri servizi a pagamento;
  • Conto Compilation B al costo di 48 euro, pari a 3 euro al mese di spese più 1 euro per la tenuta del conto. Prevede 200 operazioni annue, la carta contante e la carta di credito CartaSi gratuita, ritiro gratuito presso lo sportello della stessa banca e a al costo di 1,77 presso gli altri sportelli nazionali e altri servizi a pagamento.

Conto Equipe

E’ un conto che si rivolge alle famiglie ed è possibile scegliere tra diverse formule. Queste possono essere intercambiabili tra loro e sono tutte a canone mensile fisso. Le formule sono le seguenti:

  • Q1, al costo di 4 euro al mese è la formula base del conto corrente e prevede: 120 operazioni annue gratuite più il bancomat che serve per fare pagamenti e prelievi in Italia e all’Estero;
  • Q2, al costo di 8 euro al mese, prevede un numero illimitato di operazioni gratuite in conto corrente più il servizio di custodia e di amministrazione dei titoli e il bancomat.
  • Q3, al costo di 7 euro, offre il doppio di quanto offerto dalla formula equipe 1 e quindi 250 operazioni annue e due bancomat;
  • Q4, al costo di 11 euro, prevede operazioni illimitate e gratuite in conto corrente, due bancomat e il servizio di custodia e amministrazione dei titoli;
  • Conto Equipe online, al costo mensile di 1 euro permetta la completa operatività tramite internet e gli sportelli bancomat oltre alla bancomat e al servizio BPLazioWeb advanced.

Conto Pensione

Il Conto pensione, al costo di 1 euro al mese, è ideale per chi è in pensione o per chi ci sta per andare in quanto prevede l’accredito di questa direttamente sul conto. Il servizio offre:

  • la carta bancomat per prelevare presso tutti gli sportelli automatici nazionali e pagare all’estero per gli acquisti negli esercizi convenzionati;
  • il pagamento diretto di bollette e altri canoni;
  • la carta contante.

Quali rischi si corrono ad affidarsi alla Banca Popolare del Lazio?

Di regola, questi servizi sono sicuri in quanto il rischio maggiore, e vale a dire quello di inadempienza da parte della banca nel rimborsare in tutto o in parte il correntista, è coperto dal sistema di garanzia del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, che assicura a ciascun correntista
una copertura fino a 100.000,00 euro.

Ovviamente poi possono esserci altri rischi come ad esempio il furto o lo smarrimento della carta di credito o di debito, degli assegni, dei dati identificativi ecc, ma che possono essere limitati tantissimo con un po’ di diligenza da parte del correntista.

Se vuoi conoscere più conti correnti, ti consiglio di visitare la mia sezione dedicata a questo argomento: potrai confrontare i vari prodotti presenti sul mercato e scegliere lo strumento più adatto alle tue esigenze.

Buona lettura!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei