Borse in Rosso, Ma c’è Chi Sale: Vediamo gli Indici Positivi di Oggi!

Come tutti ben sappiamo quest’anno i mercati stanno soffrendo parecchio.

Sappiamo ciò che sta succedendo, e questo ovviamente ha dei risvolti, oltre che sulla vita di tutti noi, anche sui mercati.

Il conflitto Russia-Ucraina ha gettato un velo di incertezza sull’economia, e questo ha portato ovviamente i mercati a risentirne parecchio.

I motivi dell’incertezza

Vediamo insieme quali sono le motivazioni che hanno portato le Borse in rosso.

Come abbiamo detto l’incertezza derivante dal conflitto, che ha fatto anche aumentare la volatilità.

Un altro fattore è da ricercarsi nelle politiche delle banche centrali: esse infatti hanno inevitabilmente alzato i tassi di interesse per poter combattere l’aumento dei prezzi, ovvero la crescente inflazione che sta procedendo a passo sempre più spedito.

Un ulteriore motivo è prettamente economico: stiamo assistendo infatti a un rallentamento generale dell’economia, che potrebbe portare forse alla recessione, secondo alcuni teorici.

Per quanto riguarda i tassi di interesse basta menzionare la FED, che li ha alzati dello 0,25%, portandoli così allo 0,50%, per combattere un’inflazione che non era mai stata così alta da 40 anni a questa parte.

Gli indici in rosso

La guerra ha inevitabilmente impattato sulle piazze europee ed internazionali.

Vediamo quali sono gli indici che stanno andando male, e che quindi si trovano ad essere in territorio negativo.

Come puoi osservare dal grafico sottostante, prendiamo un indice che ci tocca da vicino, ovvero il FTSE MIB, l’indice azionario più significativo della Borsa Italiana, che sta perdendo l’12,04% da inizio anno.

L’Euro Stoxx 50 da inizio 2022 ha perso ben il 12,13%. L’S&P 500, invece, ha perso dal mese di gennaio il 10,04%.

Come prevedibile, l’indice che sta attualmente pagando maggiormente dazio dall’inizio dell’anno è il MOEX, ovvero l’indice della Borsa di Mosca, che fa registrare un sonoro -37,06%.

Anche le Borse asiatiche sono in rosso, la Borsa cinese sta perdere il 14,24%.

Nonostante questo però ci sono dei mercati che stanno andando bene, e che fanno registrare dei numeri positivi.

Gli indici positivi

Torniamo al nostro grafico qui sopra, e concentriamoci sulle Borse in positivo.

Oltre all’S&P500 VIX, il cosiddetto indice della paura che va in controtendenza perché quando il mercato scende esso performa bene, ci sono altri indici azionari che sono in positivo e che sembrano non soffrire particolarmente la situazione attuale.

Come prima cosa direi di guardare al FTSE 100, ovvero l’indice azionario delle 100 società più capitalizzate quotate al London Stock Exchange che si attesta al +1,69%, ed è attualmente l’unico indice europeo insieme a quello del Portogallo (+6,51%) ad essere in positivo.

Sicuramente salta all’occhio il BIST 100, ovvero l’indice di riferimento dell’intera borsa turca, che fa registrare un +30,73%.

Anche l’indice Tadawull All Share, che raccoglie al suo interno tutte le società quotate sulla borsa saudita, è in positivo ed è cresciuto del 21,74% da inizio anno, così come la borsa israeliana si attesta al +1,96%.

Menzioniamo anche l’IDX Composite, ovvero l’indice dell’Indonesia, e la Borsa del Brasile, che fanno registrare rispettivamente un +9,84% e un +4,86%.

Conclusioni 

Ho cercato di offrirti una panoramica generale sull’andamento attuale dei mercati e delle Borse, non stiamo certo parlando di investimenti, dal momento che non possiamo sapere e non abbiamo alcune chiara indicazione di lungo periodo.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.
Categorie: News

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *