Come risolvere SERIAMENTE… i problemi SERI

Qualche settimana fa ho avuto mal di schiena. Di quelli bruttissimi, quasi “a tradimento”, che derivano da un movimento sbagliato.

Sono stato per un po’ di giorni a letto, ho assunto antidolorifici e mi sono chiesto perché avessi questo problema: negli anni ho cercato di tenere il peso sotto controllo e, per quanto possibile, ho sempre fatto un po’ di attività fisica.

Non riuscivo veramente a spiegarmi il perché ma, visto che ho convissuto col fastidio per settimane, ho pensato che il problema fosse serio.

I problemi seri si risolvono in maniera altrettanto seria e senza perdere tempo, pertanto, ho prontamente prenotato una visita specialistica presso una clinica privata a me vicina e, su prescrizione medica, ho fatto una radiografia che, fortunatamente, non ha evidenziato particolari problemi.

Il medico, però, mi ha consigliato di fare un’attività fisica mirata e mi sono rivolto ad un professionista che, a livello individuale, mi aiuterà soprattutto ad apprendere la tecnica necessaria per poter prevenire il dolore e non peggiorare la situazione.

La salute è un problema serio, i problemi seri si risolvono così, anche se questo comporta un esborso economico e di tempo significativo soprattutto nella prima fase.

La mia fase di ricerca è stata minima: mi sono limitato a cercare la clinica più vicina e, successivamente, il professionista più vicino disponibile per supportarmi.

Molte persone, però, non affrontano i problemi seri allo stesso modo

Cincischiano, perdono tempo inutilmente cercando scorciatoie talvolta infantili pur di rimandare o di cercare la “dritta” vincente.

Se fosse stato così anche per me, per esempio, avrei potuto iscrivermi a qualche community online chiedendo consigli agli altri utenti che manco conosco oppure avrei potuto sperare in una “dritta” da parte di qualche esperto.

Avrei potuto, per esempio, seguire qualche medico sui social scrivendogli in privato sperando in una “dritta” per far passare il mal di schiena.

Nel frattempo, inoltre, Google e Facebook sicuramente avrebbero capito che soffro di mal di schiena e mi sarebbero comparse delle pubblicità di cremine miracolose che, con appena 50€ spese di spedizione incluse, mi avrebbero permesso di risolvere per sempre il problema.

In più, magari, avrei potuto guardare video su Youtube a tema salute cercando di capire perché il nervo mi si è infiammato facendomi rimanere a letto e cercando magari qualche sito che mi spieghi gli esercizi necessari per far passare il dolore.

Sono laureato in Giurisprudenza ma che ci vuole, vuoi che se mi metto 3 giorni su Youtube non capisco le ragioni tecniche che provocano l’infiammazione del nervo sciatico? Poveri fessi quelli che hanno studiato per sei anni Medicina e per chissà quanto ancora per conseguire la relativa specializzazione.

Poi, compreso (?) il problema sul piano tecnico, avrei dovuto imparare a fare gli esercizi, col rischio di farmi ancora più male visto che non è detto che sia capace di comprendere ciò che dovrebbe fare un medico ed è improbabile sappia fare degli esercizi che non ho mai fatto.

Insomma, non mi pare un modo serio per risolvere un problema serio, non trovi?

Eppure c’è chi fa così creando danni prima di tutto a sé e poi anche agli altri che, magari, cerca di convincere delle sue idee.

Nel campo degli investimenti è pieno di gente che, per anni, depaupera il proprio patrimonio in cerca della “dritta vincente”.

Fanno il giro dei forum, dei canali Youtube, dei siti, dei quotidiani, delle community cercando consigli a vario titolo a persone che non conoscono.

Si dichiarano “esperti”, però bombardano di mail tutti i professionisti che trovano online sperando in una “risposta veloce”, a “rapida implementazione” e “senza troppe complicazioni”.

Quando il mercato va bene si sentono onnipotenti: “Perché devo farmi aiutare, non son mica scemo?”.

Appena però gli gira contro, però, parte l’ansia e, dato che conoscono come unico metodo quello del giro infinito online, sperano nella benevolenza altrui.

Benevolenza che, però, può arrivare solo da altri “come loro” e non dai professionisti che, esattamente come qualche tempo prima, se sono persone serie possono solo indicargli la soluzione reale.

Soluzione che in tanti casi ha nomi noiosi ma irrimediabilmente efficaci quali:

  • Educazione finanziaria;
  • Pianificazione finanziaria individuale;
  • Pianificazione successoria;
  • Analisi degli investimenti pregressi;
  • Definizione di un programma di lungo termine;
  • Accesso a servizi informativi o consulenziali orientati al mantenimento del piano ed al suo progressivo adeguamento.

Ora capisco che c’è gente che si cura con le canne di bambù o coi fiori miracolosi quindi persino se dicessi di approcciarsi al tema con la medesima serietà con cui si affronta un problema di salute verrebbe fuori qualcuno pronto a dirmi che non è così.

Però è così, o meglio, può essere solo così se un determinato modo di agire fa parte di te.

E se fino ad ora non l’hai attuato nel campo finanziario non è mai troppo tardi, per certi versi non è nemmeno colpa tua perché magari hai capito solo col tempo la serietà della faccenda, man mano che il tuo patrimonio cresceva e che tu stesso maturavi cominciando a dare un valore diverso alla cosa.

Tutti abbiamo iniziato chiedendo a Google “come investire” mentre in realtà volevamo sapere come si facessero i soldi o su cosa scommettere solo che, a un certo punto, ci siamo evoluti e abbiamo capito che tutto questo complesso mondo è un po’ più serio e complesso di come sembra all’inizio.

Poi possiamo pure non evolverci e rimanere come quelli che si curano con la polverina magica all’Arbre Magic, ma abbiamo poco da dirci in tal caso.

Chest’è.


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *