Aprire un Agriturismo Senza Soldi: Finanziamenti per la Tua Impresa

Sono sempre più le persone che desiderano riprendere il contatto con il buon cibo e con la natura e sono tanti gli amanti del cibo che cercano i sapori di una volta e i cibi tradizionali. Tutto questo si può trovare in un agriturismo, cibi biologici, pietanze fatte in casa, alimenti sani sono le basi su cui si fondano attività di questo tipo.

Se aprire questa attività è il tuo desiderio ma non hai abbastanza capitale da investire, ti starai chiedendo se è possibile aprire un agriturismo senza soldi, magari sfruttando qualche finanziamento, e soprattutto vorrai sapere se conviene avviarsi per questa strada.

In Italia l’industria del food non conosce crisi e se ami la natura, sai come gestire i frutti della terra e come trattare gli animali, aprire un agriturismo potrebbe essere la scelta giusta per te.

Gli agriturismi  non sono solo dedicati a quella clientela che preferisce mangiare casereccio, ma a tutti coloro che amano il buon cibo. Tutti i tipi di persone potrebbero essere potenziali clienti di un agriturismo, compresi vegetariani e vegani.

Ti sembra strano? Ricorda che negli agriturismi si producono numerosi tipi di frutta e verdura di stagione e completamente biologici e si tratta di prodotti molto amati da chi non mangia carne. In sintesi la clientela è potenzialmente infinita.

Dunque, ti interessa sapere come fare per aprire un agriturismo, ma non hai i soldi o non ne hai a sufficienza? Niente paura, continua a leggere il nostro articolo e capirai come fare.

In questo articolo ti dirò quali sono i requisiti necessari per aprire un agriturismo, la spesa media richiesta (e i finanziamenti offerti a chi non ha sufficiente capitale), le eventuali affiliazioni in franchising e ti darò anche tutti i consigli utili per aprire. Buona lettura!

Quali sono i requisiti per aprire un agriturismo?

Prima di iniziare a percorrere l’iter burocratico per questa nuova importante avventura è necessario conoscere tutti i requisiti richiesti per legge aprire un agriturismo. Innanzitutto è obbligatorio essere in possesso di alcuni requisiti morali: ad esempio chi vuol aprire una attività non deve essere stato dichiarato fallito o interdetto in precedenza e non deve essere stato coinvolto in attività criminali. Un fallimento alle spalle non ti consentirà di aprire una nuova attività.

In seguito sarà necessario trovare di un locale che si dimostri adatto all’apertura di un agriturismo e che sia in possesso di tutti i requisiti di sicurezza e igienici richiesti dalla legge. Altri requisiti necessari se vuoi sapere finan sono:

  • ottenere il certificato HACCP per la somministrazione di alimenti e bevande;
  • l’apertura di una Partita Iva: qui trovi le indicazioni su questo tema;
  • ottenere i permessi necessari per l’apertura (come il certificato ASL che attesti la sicurezza e l’igiene dei locali);
  • l’iscrizione a Inps ed all’Inail;
  • dichiarare al comune l’inizio di attività;
  • l’iscrizione al Registro delle Imprese;
  • ottenere il permesso per l’esposizione dell’insegna e pagare la relativa tassa;
  • pagare la Siae nel caso in cui pensi di diffondere musica nel tuo locale.

Per ottenere il permesso della ASL dovrai inoltrare domanda agli appositi uffici. La ASL invierà un controllo ai tuoi locali e ti comunicherà se puoi procedere con l’apertura. Inoltre non tutti quelli che lo desiderano possono aprire un agriturismo, è quindi necessario possedere altri requisiti fondamentali. Bisogna:

  • essere un imprenditore agricolo (per legge l’attività agrituristica è considerata accessoria all’agricoltura e/o all’allevamento);
  • essere iscritti all’elenco degli operatori turistici;
  • avere l’autorizzazione da parte dei Vigili del Fuoco;
  • dare comunicazione alla Polizia dei clienti ospitati.

Se desideri avere successo ci sono altri requisiti che sarebbe consigliabile possedere, non si tratta di requisiti obbligatori per legge o necessari, ma sono utili per attirare più clienti e per realizzare il tuo desiderio.

È consigliabile avere al proprio fianco anche del personale specializzato che sappia cucinare e trattare gli alimenti, un cuoco esperto è utile per presentare piatti appetibili e sani ai clienti.

Anche l’arredamento fa la differenza, ricorda di scegliere mobilio che si adatti perfettamente alla tua attività. Scegli un arredamento accogliente e rustico e crea un clima famigliare, tutto questo può attirare un numero maggiore di clienti.

Si consiglia inoltre di studiare con attenzione e di conoscere per bene le colture e anche le esigenze degli animali. Avere un agriturismo non significa solo cucinare ottimi piatti, ma anche prendersi cura delle proprie colture e dei propri animali. In agriturismo è tutto prodotto in proprio!

Ricorda di creare un business plan che sia il più esaustivo e dettagliato possibile e ricorda di fare un piano di recupero del denaro che richiederai come finanziamento. Per aprire senza soldi dovrai necessariamente informarti sui possibili finanziamenti messi a disposizione dalla tua regione, valuta bene tutti i rischi.

Dove conviene aprire?

In Italia ci sono moltissime attività di ristorazione in ogni luogo, ma per aprire un agriturismo non dovrai preoccuparti di trovare un posto in centro città, il luogo perfetto per un’attività del genere è la campagna.

La natura dovrà accogliere il tuo agriturismo e consentire al cliente di rilassarsi in un ambiente ampio e verde. Scegli un posto che sia immerso nella quiete, ma anche facilmente raggiungibile, cerca di preferire un luogo che abbia già una struttura che possa essere adeguata ad agriturismo e una zona che sia adatta ad ospitare stalle e coltivazioni.

Aprire in prossimità di borghi turistici o di zone di periferia vicine alla campagna può essere una buona idea per avere anche una clientela di passaggio. Collocare la tua attività vicino ad un borgo ti turistici assicura un forte afflusso di clientela di passaggio, i turisti sono sempre interessati ai prodotti tipici e di certo si interesseranno al menu degli agriturismi.

Le zone vicine alle grandi aziende sono posti ottimali per l’apertura di un agriturismo, potresti avere una clientela fissa proveniente dalle aziende.

Ricorda che le pause pranzo possono rappresentare un buon introito per te e per la tua attività. Spesso chi lavora nelle aziende ha bisogno anche di pernottare e di cenare, un agriturismo offre tutto questo. Pensaci!

Ricorda che se hai pochissimo capitale da investire o nulla, sarà meglio che cerchi una zona con una struttura da adeguare, costruire da zero potrebbe portarti via molti soldi e molto tempo.

Controlla anche le strutture che lo Stato mette a disposizione a chi vuol rilanciare il turismo. Ci sono decine di vecchi casolari e case di campagna che lo Stato offre a chi deciderà di restaurarli e rilanciarli per far ripartire il turismo.

Nel paragrafo seguente troverai alcune informazioni utili al tuo progetto.

Esistono dei franchising per gli agriturismi?

Se desideri aprire un agriturismo, ma non vuoi esporti a troppi rischi un franchising potrebbe essere la scelta giusta, ma qualcosa potrebbe frenare il tuo sogno.

Purtroppo al momento non ci sono marchi che consentono di aprire un agriturismo in franchising. In genere il franchising consente di spendere meno e di avere più garanzie, ma in questo caso non si tratta di una opzione possibile.

Cammini e percorsi: per ottenere immobili da trasformare in agriturismo… gratis

L’alternativa gratuita per avere a disposizione un immobile senza spendere una lira e trasformarlo in agriturismo?

È offerta dall’Agenzia del Demanio che concede completamente gratis, a chi non abbia ancora compiuto 40 anni, più di cento immobili da trasformare in attività utili a rilanciare il turismo.

Cerca il progetto Cammini e Percorsi sul sito ufficiale dell’Agenzia del Demanio per ottenere tutte le info necessarie e per inoltrare la tua candidatura.

Puoi trovare informazioni su questo tema leggendo la guida di Affari Miei dedicata all’apertura di un ostello: qui ho fatto riferimento alla possibilità di usufruire delle agevolazioni statali.

L’alternativa: Finanziamenti Europei

Soprattutto se stai pensando di tutelare delle particolari varietà animali o vegetali, puoi accedere a finanziamenti per agriturismo europei che vengono erogati proprio al fine di tutelare la biodiversità faunistica e floreale.

Talvolta, in aggiunta, vengono erogati fondi per il recupero di aree da mettere a coltivazione.

I finanziamenti europei devono essere però seguiti, se la tua intenzione è quella di accedervi, dovrai monitorare sia i siti dell’Unione Europea sia quelli della tua Regione di residenza, che potrebbe essere destinataria di speciali fondi da erogare poi, di volta in volta, con modalità particolari.

Quanto costa aprire un agriturismo?

Probabilmente ti interesserà comunque sapere quanto costa aprire un agriturismo nonostante tu non abbia sufficiente disponibilità economica. Pur essendo senza soldi dovrai sapere quanto investire per poter fare una richiesta di finanziamento adeguata.

Come per ogni attività commerciale è necessario valutare e prevedere ogni singola spesa prima di fare un piano finanziario.

È necessario anche preventivare i costi ed i tempi per il recupero del capitale investito, compreso che si tratti di denaro preso con i finanziamenti a fondo perduto dello Stato. Come anticipato redigere un business plan molto dettagliato potrebbe aiutarti a capire cosa fare e quanto dovrai chiedere come investimento.

A generare i diversi costi sono tantissimi fattori come la grandezza e la struttura del terreno e del locale da te scelto, gli arredi e tutto l’occorrente per le cucine, le varie attrezzature per la cura delle piante e degli animali, l’occorrente per nutrire il bestiame, le forniture di materiali e prodotti, i vari corsi di formazione, le spese burocratiche, le utenze e le eventuali consulenze professionali che richiederai.

Un locale di medie /piccole dimensioni avrà un costo non inferiore a 150.000 euro circa, quindi non si può parlare di una spesa facile da sostenere. La spesa aumenta a vista d’occhio quando si opta per un locale molto ampio e con più stanze.

Ricorda che gli agriturismi hanno spesso anche delle stanze disponibili per il pernottamento dei clienti. Se vuoi aumentare il fatturato dovrai pensare anche a questo.

Inoltre al costo del locale dovrai aggiungere anche il costo per il personale. Per questo ti consigliamo di controllare se la tua regione prevede delle agevolazioni per l’apertura di una attività

Informati sempre molto accuratamente riguardo i diversi finanziamenti messi a disposizione dalla tua regione. Se desideri aprire un’attività minimizzando i rischi e i costi per il personale potresti anche pensare ad una gestione familiare.

In sintesi la spesa per l’apertura può lievitare notevolmente e superare, anche di molto, i 150.000 euro di investimento iniziale.

Non dimenticare che alla somma si dovranno aggiungere anche i costi per l’acquisto degli animali. Se hai già una un terreno con una struttura adattabile, le stalle e possiedi già del bestiame, la cifra da investire potrebbe invece ridursi. Tutto dipende dal punto da cui partirai.

Ricorda però che riuscire ad aprire un agriturismo senza soldi da investire e partendo totalmente da zero non è per nulla semplice e soprattutto non si tratta di una strada senza rischi. Puoi sempre pensare di partire da un piccolo agriturismo con servizi base e cercare di ingrandire la tua impresa gradualmente.

Per aumentare il fatturato e recuperare al più presto il denaro investito avrai bisogno anche di seguire alcuni consigli utili.

Concluderei l’articolo su come fare per aprire un agriturismo senza soldi con qualche breve dritta per augurarti la buona fortuna:

  • impegno e passione sono fondamentali per la corretta gestione di una attività, mettici tutte le tue forze e vedrai che i risultati arriveranno;
  • mostrati sempre preparato e scegli solo personale appassionato e competente quanto te
  • cura la pubblicità del tuo locale anche online sui social network, internet è necessario per farsi conoscere e raggiungere nuovi clienti;
  • non dimenticare mai pagamenti e scadenze, trascurare i pagamenti non è mai una buona idea;
  • impara a distinguerti dalla concorrenza e cerca di promuovere al meglio il tuo agriturismo;
  • organizza eventi e degustazioni, ospita le scuole e i bambini e renditi appetibile alle famiglie, vedrai che i clienti arriveranno;
  • proponi soprattutto prodotti tipici soprattutto quelli caratterizzati da marchi come DOP, DOC, IGP, IGT, e DOCG.

Ora che conosci tutto quello di cui hai bisogno per aprire un agriturismo non ti resta che iniziare a percorrere la tua strada! In bocca al lupo a te e alla tua attività.

Ulteriori risorse utili per aprire un’azienda agricola

Aspetta, non andare via! Un agriturismo è un’attività molto complessa e che comporta diversi tipi di lavoro, come hai potuto capire: sul sito puoi trovare molti spunti interessanti per sfruttare al meglio le mille potenzialità di questa attività imprenditoriale.

Ad esempio potresti decidere di allevare animali, sia per la cucina in loco, che per la vendita al cliente:

Se poi vuoi altri spunti per la tua impresa, ecco altri testi importanti da conoscere:

Non mi resta che augurarti buona fortuna per la tua avventura!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

 

Video Corso Gratuito Business con Metodo

Stai pensando di metterti in proprio ma non sai da dove iniziare? 

Scopri Subito il Video Corso “Business con Metodo”: ho preparato per te oltre 1 ora di contenuti esclusivi che ti guideranno nel pianificare la tua avventura imprenditoriale.

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei