Disdetta Polizza Infortuni Conducente: Come Funziona il Tacito rinnovo

Una copertura assicurativa particolare che copre l’individuo e non la macchina è la polizza infortuni conducente. In pratica, si tratta di un’assicurazione sulla vita che viene aggiunta alla RC auto tradizionale. Prevede un risarcimento al conducente che sia stato vittima di un incidente con ragione, con torto o per cause fortuite (esempio: un malore mentre si è alla guida).

Ovviamente il valore del risarcimento varia in base alle conseguenze dell’incidente e alle conseguenze fisiche riportate. A questo riguardo esistono delle apposite tabelle che determinano proprio la percentuale di invalidità.

Alcuni problemi possono sorgere in sede di rinnovo dell’assicurazione auto: come abbiamo detto nell’articolo sulla disdetta, infatti, per le coperture accessorie le regole sul tacito rinnovo sono differenti.

Focus sulla polizza infortuni conducente

La garanzia contro gli infortuni del conducente è valida anche in caso di morte e il risarcimento a questo punto verrà riscosso dagli eredi.

Generalmente, una copertura base di questo tipo prevede un massimale di 100.000,00 euro che sarà corrisposto in caso di invalidità permanente al 100 per cento o in caso di morte.

Ma la polizza infortuni del conducente, comunque, non copre le seguenti altre opzioni che elenchiamo di seguito:

  • guidatore non abilitato (senza patente, con patente scaduta o ritirata)
  • guida in stato di ebbrezza
  • guida sotto l’effetto di stupefacenti
  • mancata revisione del veicolo
  • trasporto non conforme alla norma

Quanto costa sottoscrivere la polizza infortuni del conducente?

Il prezzo varia da compagnia a compagnia ed anche a seconda delle opzioni che si scelgono. Prima di sottoscrivere la polizza è utile dapprima richiedere svariati preventivi in maniera tale da confrontare le varie proposte e scegliere quella più conveniente.

Solitamente non è molto costosa ed alcuni assicuratori tendono a “venderla” insieme alla rc auto. Qualcuno più furbo addirittura tende a “caricarla” senza dirlo esplicitamente, così da godere per il rinnovo delle regole che riguardano la disdetta che riporteremo di seguito.

Non è una pratica molto corretta ed è giusto, quindi, essere particolarmente vigili.

Inoltre è bene sapere che la polizza infortuni del conducente, oltre ad essere valida per il cliente assicurato, può essere anche estesa ad altri conducenti (madre, padre, fratelli etc..). Quindi tutela non solo il conducente dell’auto, ma anche chiunque sia alla guida del mezzo.

Disdetta e rinnovo dell’assicurazione per il conducente

Per quanto riguarda il rinnovo e l’obbligo di disdetta occorre sottolineare che a partire dal 1° gennaio 2013 il tacito rinnovo delle polizze auto è stato eliminato, ma non quello delle polizze assicurative facoltative quale può essere l’assicurazione accessoria che stiamo esaminando che, come è palese, non è obbligatoria come la tradizionale rc auto.

Pertanto se non si vuole rinnovare più la polizza suddetta è necessario fare disdetta con lettera raccomandata alla propria assicurazione almeno 60 giorni prima che scada. Per inviare la disdetta si deve compilare un modulo apposito in cui si riportano i propri dati, quelli della polizza ed infine quelli della compagnia assicurativa.

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

4 COMMENTI

  1. se la faccio anche prima dei 60 giorni prima va bene lo stesso la mia scade a maggio e non la voglio piu’ rinnovare posso mandare ora la raccomandata grazie luca

  2. Si, certo, puoi dare la disdetta anche il giorno successivo al pagamento per la prima scadenza utile “non oltre i 60g antecedenti alla scadenza contrattuale”. Un Agente

  3. Buongiorno a me è scaduta giorni fa la polizza assicurativa auto dove ho anche la polizza conducente.
    Volevo cambiare assicurazione come faccio x quanto riguarda quella del conducente.
    Sono costretta a mantenerla percui ho due polizze assicurative o sono obbligata a mantenere la vecchia visto che ce questa polizza conducente

  4. HO RINNOVATO L’ASSICURAZIONE CON ALTRA COMPAGNIA. AVEVO STIPULATO CON LA VECCHIA COMPAGNIA OLTRE RCA ANCHE LA POLIZZA INFORTUNI CONDUCENTE SULLA TARGA. GIACCHE ‘ C’ERA IL TACITO RINNOVO SU QUESTA POLIZZA, QUESTI MI CHIEDONO IL PAGAMENTO DELLA SUDDETTA POLIZZA INFORTUNI ANCHE SE DISDETTATO QUELLA DI RCA. DA ALTR FONTI MI RIFERISCONO CHE SICCOME E’ UNA POLIZZA NON NOMINALE MA SULLA TARGA NON DOVREI NULLA . GRAZIE

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei