Perché i Mercati Crollano (e Certa Gente Perderà Soldi per Tutta la Vita Senza Mai Capire il Reale Motivo!)

Appena ci sono movimenti in Borsa arrivano commenti, email e telefonate che palesano ragionamenti di questo tipo.

Esaminiamo questo commento di Domenico (di cui conosciamo solo il nome e va benissimo così) per fare qualche ragionamento.

Per prima cosa, è vero: i fondi di cui si lamenta Domenico hanno commissioni altissime e non li consiglierei neanche al mio peggior nemico.

C’è un però enorme.

Io a Domenico, alla luce di quello che leggo, non consiglierei proprio di investire perché, da quel che dice:

  • non sta capendo nulla di quanto sta accadendo;
  • non ha mai capito nulla di quanto sottoscritto in passato;
  • continuerà a farsi del male da solo fino a che non si assumerà la responsabilità delle sue decisioni.

Andiamo con ordine.

Il commento fa riferimento a un fondo azionario emergenti che non è adatto a persone che non sono in grado di sopportare la volatilità.

In più qualcuno – in banca non lo faranno MAI – avrebbe dovuto spiegare a Domenico che sui mercati azionari come minimo si investe con un orizzonte temporale di 5-7 anni e avrebbe dovuto dirgli che non deve stare lì tutti i giorni a controllare, ritirando i soldi alla prima oscillazione come un coniglietto impaurito.

Così facendo non sarà un problema di JPMorgan, Arca, Intesa, Fineco o persino Affari Miei: Domenico perderà soldi per tutta la vita e racconterà in giro che in Borsa non si fanno affari ma si prendono solo fregature.

Darà la colpa per tutta la vita ai vari consulenti / venditori che incontrerà negli anni e, dopo decenni, avrà meno soldi di quando ha iniziato.

Cosa dovrebbe fare Domenico per invertire la rotta?

Per prima cosa dovrebbe fermarsi, smetterla di prendere decisioni emotive e prendere atto che la gestione del proprio patrimonio è una sua responsabilità.

In secondo luogo dovrebbe acquisire un minimo di conoscenza, ma proprio basilare, tesa a capire cosa sta facendo.

Questa conoscenza si acquisisce solo in due modi:

  • formazione: non ci siamo solo noi, il web è enorme caro Domenico: spendi due lire e qualche ora per formarti perché, da come scrivi, non hai sicuramente problemi a farlo. Ogni euro e ogni ora che non spendi ora ti tornerà indietro come un boomerang con perdite ingenti e mancati rendimenti;
  • consulenza indipendente: se proprio non hai voglia, rivolgiti a professionisti indipendenti non legati alle banche. Anche qui non ci siamo solo noi ma, per il tuo bene, rivolgiti a professionisti indipendenti e non ai soliti private banker che ti venderanno la solita minestra.

TERTIUM NON DATUR.

Non si può fare in un altro modo, l’alternativa è continuare a perdere soldi.

Ci sarebbe anche un’alternativa ulteriore: non fare nulla.

Ma la mia esperienza mi dice che questo non accadrà mai perché sarà lo stesso Domenico a cercare nuovi investimenti appena vedrà i mercati salire e, senza fare quel che gli sto consigliando, finirà nuovamente “vittima” del prossimo private banker o, peggio ancora, di qualche truffa finanziaria.

Nel frattempo, continuando così, Domenico continua a fare danni a sé e al mercato.

La sua uscita dal mercato non solo gli fa consolidare decine di migliaia di euro di perdite ma comporta, indirettamente, la vendita di asset da parte dei fondi in cui ha investito.

Vendita che, unita all’iniziativa di tanti altri “come lui”, trascina irrazionalmente al ribasso la borsa alimentando un circolo vizioso che non si interromperà fino a che i vari Domenico non avranno smesso di aver paura.

Passata la tempesta, sono pronto a scommettere che saranno loro, con quel che gli rimane dopo ingenti perdite, a voler tornare sul mercato facendo innalzare il valore degli investimenti di chi, invece, sta fermo e fa lavorare il suo denaro.

Loro, investitori sprovveduti, perdono per tutta la vita.

Gli investitori ben educati e ben seguiti, invece, nel lungo termine guadagnano.

Spero che Domenico e quelli che si trovano nella sua situazione facciano tesoro di questo post.

Chest’è…come amo dire!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:

>> Inizia Subito <<


Imprenditore e Investitore - Co-fondatore di Affari Miei Società di Consulenza Finanziaria Indipendente
Ha iniziato il suo percorso nel 2014 scrivendo i primi articoli su Affari Miei. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha approfondito la sua storica passione per l'economia e la finanza conseguendo un Master Executive in Consulenza Finanziaria Indipendente.

4 Commenti

Marcella · 16 Settembre 2022 alle 15:23

Gentile Dott. Marciano,

sono capitata per caso sul suo sito e mi sono rivista nelle cose che ha scritto perchè anche io come domenico ho comprato cose per anni senza capirci nulla e me ne sono resa conto solo quando ho perso soldi dopo anni di lavoro in cui ho faticato tanto per accumularli. Questo suo articolo mi ha colpita, ho deciso di iscrivermi al blog per seguire i prossimi contenuti e cercare di prendere in mano la situazione. Grazie!

    Davide Marciano · 23 Settembre 2022 alle 14:54

    Buongiorno Marcella,

    grazie per il messaggio.

    Se è nuova, può iniziare da questo report gratuito in cui illustriamo il nostro approccio consapevole agli investimenti: https://www.affarimiei.biz/video-corso-gratuito

    A presto,
    Davide

Raffaele Cassata · 26 Giugno 2022 alle 10:34

Caro signor Marciano le scrivo perché mi piacerebbe sapere cosa ne pensa di questa mia riflessione io sono un trader in un anno faccio come media 80% di profitto sul capitale investito …allora mi chiedo ..questi fondi d investimento che danno nella migliore ipotesi il 4% annuale che senso c’è investire in questi fondi? Io il 4%lo faccio a volte in un mese e potrei fermarmi e restare flat per altri 11mesi quindi mi piacerebbe sapere un suo pensiero al riguardo grazie attendo una sua risposta

    Davide Marciano · 29 Giugno 2022 alle 8:09

    Buongiorno Raffaele,

    i trader professionisti guadagnano di solito sul 30% annuale, se ha un track record di lunga data dell’80% suppongo che le più grandi banche di affari al mondo la stiano ricoprendo di oro e, devo sempre supporlo perché non ci conosciamo, non riesco a capire cosa possa volere una persona con queste capacità da un portale come Affari Miei che si rivolge ai non addetti ai lavori.

    Questo, ovviamente, dando per scontato che quello che dice sia vero.

    Se è vero, qualsiasi mio parere è irrilevante e non ha bisogno dei miei consigli.

    Se non è vero oppure è successo a caso, magari durante un bull market, allora cade tutto quanto scritto finora.

    Cordialmente,
    Davide Marciano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *