Come Aprire un Franchising di Telefonia: Marchi e Consigli Fondamentali

Al giorno d’oggi tutti hanno uno smartphone o un telefonino e sono sempre più le persone che desiderano acquistare prodotti di telefonia mobile.

Si tratta di un settore in continua crescita che fa gola a molti, soprattutto a chi desidera iniziare a lavorare nel campo mettendosi in proprio. Chiunque abbia uno smartphone dovrà portarlo in assistenza prima o poi o desidererà di acquistarne uno nuovo, quindi aprire un  franchising di telefonia potrebbe essere la scelta adatta a te.

In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie per l’apertura di un negozio di telefonia in franchising e i consigli per raggiungere il successo. Buona lettura!

Catene di riparazione

Dedichiamo questo paragrafo alle catene di riparazione per cellulari, nel paragrafo seguente troverete gli altri format per il franchising.

1. Phonerescue

Phonerescue nasce per soddisfare quei clienti che sono alla ricerca di un servizio accurato e professionale che possa garantire competenza tecnica e soluzioni personalizzate per ogni cliente.

L’azienda punta alla trasparenza e spiega al cliente tutte le riparazioni necessarie e le motivazioni. Il marchio garantisce anche tempi di consegna brevi e assistenza accurata al cliente.

Il nuovo affiliato sarà seguito direttamente dalla casa madre in ogni fase, dalla scelta dei locali alla posizione della location.

L’azienda vuole espandersi in tutto il territorio nazionale, offre ogni tipo di riparazione sia su smartphone che su tablet e vende anche ogni tipo di accessorio.

L’affiliato dovrà effettuare lavori di riparazione estremamente precisi su smartphone e tablet, quindi è richiesta una particolare propensione ai lavori di precisione.

Per la location si richiede solo una vetrina fronte strada, il negozio non deve avere particolarità, non è richiesto un bacino minimo d’utenza, ma la metratura minima per il negozio è di 25 metri quadri.

Non è richiesta esperienza perché la casa madre offre anche formazione completa. L’investimento totale richiesto è di circa 4000 euro+ iva, formazione inclusa. L’assistenza a 360 gradi all’affiliato dura fino allo scadere dei primi tre anni di contratto. Il contratto, allo scadere dei tre anni, si rinnova di anno in anno.

L’azienda richiede 200 euro + iva da versare mensilmente a partire dal settimo mese di attività. Il locale deve essere arredato con vetrofanie complete, bancone per l’accoglienza con logo dell’azienda, poster con logo dietro il bancone, bancone da lavoro.

È necessario esporre i biglietti da visita e indossare la felpa o la t-Shirt con il logo dell’azienda.

Per avere l’arredamento completo la cifra richiesta sale a 6500 euro + iva. La quota da versare mensilmente non cambia (200 euro + iva). Il tempo necessario per l’allestimento dell’attività è di un mese e l’azienda garantisce anche l’esclusiva di zona.

2. Tiriparo

Tiriparo è il negozio che ripara telefoni e tablet che offre il servizio di ritiro e di riconsegna a domicilio. Per lavorare con Tiriparo ti basta saper riparare i dispositivi, non è necessario avere un negozio.

È possibile aggiustare tablet e smartphone direttamente a casa propria o a domicilio dal cliente. Si tratta di un vero e proprio servizio di emergenza per i clienti che hanno necessità di riparare immediatamente il proprio telefono.

L’azienda mira ad accontentare qui clienti che non possono separarsi per troppo tempo dal telefono e che non vogliono perdere ore a cercare un negozio che ripari i dispositivi in breve.

Pensa a quanti hanno lo schermo rotto e preferiscono utilizzare il proprio telefono danneggiato piuttosto che lasciarlo per giorni in assistenza, con Tiriparo a domicilio potrai aggiustare il telefono in un attimo senza che il cliente te lo lasci per giorni interi.

Il tecnico non ha i costi fissi del negozio e di conseguenza può offrire tariffe convenienti ai clienti mantenendo comunque alti standard di qualità.

TiRiparo non richiede esperienza, è possibile seguire un corso di formazione per imparare tutte le tecniche per riparare le rotture principali di tutti i dispositivi mobili.

Per aprire un franchising TiRiparo si richiede un investimento di 2.400 euro, nella cifra son compresi il corso di formazione, il kit di strumenti da lavoro, il packaging per riconsegnare i prodotti, la realizzazione di una pagina Facebook, la gestione delle campagne, i flyer di promozione per avvio nuova attività e la divisa di TiRiparo.

La casa madre offre anche assistenza diretta a 360 gradi. Tiriparo chiede 500 euro al mese per lavorare con l’attività in franchising.

Negozi di telefonia

negozi di telefonia monomarca (Tre, Wind, Vodafone o Tim) non offrono solo consulenza per scegliere le tariffe più convenienti ad ogni cliente, ma consentono anche di vedere i nuovi dispositivi prima dell’eventuale acquisto.

Purtroppo non è semplice sapere come fare per aprire un punto vendita Tre, Wind o Tim. I Requisiti per aprire un negozio di telefonia di questi marchi devono essere richiesti direttamente agli operatori attraverso gli appositi format disponibili online alla sezione franchising.

Non sono indicati l’investimento minimo, la metratura del locale, gli obblighi e i requisiti.

Se desideri aprire un negozio Vodafone in franchising è necessario trovare una location in una posizione strategica che veda grande passaggio di clienti e che abbia visibilità.

I negozi Vodafone non offrono solo consulenza per le tariffe, ma offrono anche la possibilità di vedere e toccare i nuovi dispositivi. Per lavorare in Vodafone dovrai essere una persona dinamica, spigliata e capace di trattare con ogni tipo di clientela.

L’azienda offre anche corsi di formazione e aggiornamento a migliorare le competenze del personale.

Per conoscere tutte le info relative alla metratura minima e all’investimento iniziale dovrai compilare l’apposito format alla voce franchising. Non sono disponibili ulteriori informazioni per l’apertura di un nuovo punto Vodafone in franchising.

Iter burocratico

L’iter burocratico per aprire un negozio di telefonia o di riparazione dispositivi non varia quando si parla di franchising.

Per aprire un negozio di telefonia devi per legge:

  • disporre di un locale idoneo (che rispetti le norme igienico sanitarie);
  • ottenere tutti i permessi necessari per l’apertura;
  • aver raggiunto la maggiore età;
  • non essere stati interdetti e/o dichiarati falliti.

L’idoneità del locale può essere dichiarata solo dalla ASL e per ottenerla devi inizialmente fare domanda negli uffici appositi. La ASL invierà degli esperti addetti al controllo che si occupino di verificare il rispetto delle normative igienico sanitarie.

Ricorda che prima di iniziare con una nuova attività è richiesta anche l’apertura di una partita IVA e, nel caso in cui si desideri collaborare con un socio, sarà necessario richiedere in aggiunta la costituzione di una società.

Prima di aprire il negozio dovrai iscriverti alla camera di commercio, all’INPS e all’INAIL. È obbligatorio anche presentare il modulo SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) al Comune in cui aprirai, la SCIA si può ritirare allo Sportello Unico per le Attività Produttive, il modulo deve essere obbligatoriamente compilato ed inviato al municipio entro e non oltre 30 giorni dall’apertura.

Prima di aprire ricorda di richiedere anche l’autorizzazione all’esposizione dell’insegna e pagare la SIAE se è previsto che nel negozio venga diffusa della musica.

Ti consigliamo di chiedere informazioni ad un commercialista o agli uffici competenti del comune prima di procedere con l’iter, possono esserci alcune variazioni ad esempio tra regione e regione.

I nostri consigli

Aprire un negozio di telefonia in franchising non sarà garanzia di successo immediato ed economico e non ti allontanerà dai possibili rischi, ma potrebbe essere un buon modo per lavorare in proprio e raggiungere i propri obiettivi.

Qui di seguito ti lasciamo una serie di consigli utili da seguire per arrivare al successo e per assicurare longevità e presenza sul mercato al tuo negozio.

  • mostra di conoscere i prodotti venduti, i clienti di oggi sono sempre più esigenti, soprattutto quando sanno di dover spendere molto. La maggior parte dei clienti giudica la competenza del personale e di conseguenza sceglie se tornare o meno in un negozio;
  • mostrati sempre cordiale e attento ad ogni richiesta del cliente, ricorda che un cliente soddisfatto diventa un cliente fedele;
  • aggiornati sempre, la tecnologia corre velocemente e dovrai rimanere sempre al passo con i tempi;
  • crea un ambiente accogliente se riuscirai a farti amare. I tuoi clienti non sceglieranno un altro negozio, anzi! Porteranno i loro amici da te e continueranno ad utilizzare i tuoi servizi;
  • scegli solo personale (se richiesto dal marchio) che sia appassionato e preparato come te, basta un solo commesso impreparato o incompetente a far scappare tanti clienti;
  • non dimenticare di guardare le recensioni, alcuni clienti amano recensire i negozi e le attività in cui si sono recati e se notate delle critiche ricorda di mantenere la calma e cercate di lavorare per migliorare;
  • impara ad utilizzare il web, essere sempre attivi e presenti sui social network può aiutarvi a raggiungere un bacino di possibili clienti molto più ampio, ricorda che sono molte le persone che si informano direttamente sui social sui servizi e sulle promozioni.

Se seguirai i nostri consigli e farai contenti i clienti, farai iniziare un importante passaparola positivo, la migliore pubblicità gratuita che si possa desiderare.

Mostrandoti sempre pronto, competente e appassionato riuscirai a fidelizzare i clienti e ad aumentare le tue possibilità di avere successo… di conseguenza aumenterai anche il fatturato!

Ora che conosci tutto ciò di cui hai bisogno per aprire un negozio di telefonia in franchising, puoi iniziare a percorrere la tua strada!

Ulteriori risorse 

La realtà del franchising è davvero molto variegata. Ecco alcuni consigli e spunti su altri lavori che potresti valutare per la tua attività!

Ti auguriamo buona fortuna in questa nuova avventura!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei