Vivere e Lavorare a Panama: Perché Trasferirsi? Leggi la Guida Completa

Trasferirsi a Panama? Coloro che hanno pensato di trasferirsi all’estero potrebbero vagliare questa ipotesi.

Che si tratti di lavoro o di vita da pensionato, potrebbe essere un’ottima idea, dato che il paese centroamericano ha da offrire un set piuttosto unico di possibilità, in grado di attrarre sia chi vuole cambiare vita completamente sia chi invece, anche con una pensione modesta, vuole passare la conquistata libertà dal lavoro in un posto caldo e ospitale, dove vivere anche con pochi euro al mese.

Al contrario di quello che si potrebbe pensare, Panama è una città che ha da offrire tantissimo, un’economia moderna e che ancora tira nonostante la crisi, luoghi incantati, buon clima e ottima cucina: si tratta di una combinazione incredibile di fattori, che rendono Panama un luogo con una qualità della vita, soprattutto per gli expat, tra i più alti del mondo.

Inoltre le recentissime aperture del governo panamense verso gli stranieri ha reso l’immigrazione nel paese relativamente più facile.

Vediamo insieme tutto quello che c’è da sapere prima di trasferirsi in questo autentico paradiso.

Si può vivere davvero con 900 euro al mese?

International Living è una delle riviste più popolari tra gli expat statunitensi e continua con le sue indagini, le sue statistiche e anche quelli che sono gli speciali dedicati agli specifici paesi.

Panama da anni si afferma con un autentico paradiso dove vivere, grazie a delle specifiche condizioni, tanto geografiche e storiche, quanto di tipo burocratico:

  • il costo della vita è estremamente basso, anche se paragonato a quelli limitrofi;
  • le condizioni climatiche sono ottime, con un clima caldo/temperato durante tutto l’anno;
  • per chi vuole lavorare, c’è un economia dei servizi particolarmente sviluppata;
  • è previsto un programma speciale “Pensionado” che permette di ricevere moltissimi beni e servizi a prezzo scontato per chiunque percepisca una pensione, che si tratti di diritto panamense oppure provenienti da altri paesi; del programma Pensionado, che permette di avere questa serie di sconti, parleremo comunque più avanti.

È vero che si può vivere con 900 euro al mese a Panama?

Certamente sì, soprattutto nel caso in cui decidessimo di evitare i quartieri finanziari della capitale, che vedono prezzi soprattutto per gli immobili in ascesa netta e dunque poco accessibili per chi vuole vivere “a risparmio” in questo splendido paese centro-americano.

Se poi avessimo un piccolo capitale (massimo intorno agli 80.000 euro) per comprare casa, il discorso 900 euro diventerebbe molto più facile da fare: avremmo soltanto da pagare utenze e cibo, con entrambe le voci di spesa che sono decisamente più basse di quelle che dovremmo affrontare se vivessimo ancora in Italia o comunque in Europa.

Perché scegliere di vivere a Panama, soprattutto se si hanno pochi soldi

Vivere a Panama ha degli innegabili vantaggi, soprattutto se volessimo farlo “on budget” ovvero cercando di avere uno stile di vita appropriato e consono, pur senza spendere delle cifre importanti.

A Panama tutto, o quasi, costa pochissimo:

  • le iscrizioni in palestra difficilmente superano i 20 euro;
  • la sanità, anche se privata, ha prezzi estremamente accessibili, soprattutto per chi può dimostrare di essere pensionato;
  • la spesa per il cibo è ridotta al minimo: il paese ha un’agricoltura sviluppatissima e i prezzi dei generi alimentari di qualità sono molto più bassi che in Italia;
  • la presenza (e ne parleremo immediatamente) del programma Pensionado, che permette di accedere a tutta una serie di sconto.

Il discorso prezzi

Per avere un’idea di quanto poco si spende nel vivere a Panama basterà passare in rassegna alcuni dei prezzi che vengono praticati anche in città, per rendersi conto che le nostre spese saranno veramente ridotte all’osso:

  • la frutta e la verdura costano pochissimo: un esempio? Per un mango non avremo bisogno che di 10 centesimi di euro;
  • nei centri commerciali tutto costa pochissimo: cuscini e lenzuola in set per 3–4 euro, lampade a 5 euro, mobili a prezzi che sono incredibili, come divani a 200 euro etc.
  • prezzi estremamente bassi anche per le attività: il cinema difficilmente supera i 2 euro per visione, le palestre e le piscine costano una media di 10 euro al mese per l’abbonamento mensile;
  • mangiare, anche al ristorante, costa davvero poco.

Il programma Pensionado

Il programma Pensionado è uno speciale programma che il governo panamense ha fatto cominciare più di qualche anno fa, e che puntava, come è ovvio dai vantaggi che offre, ad attirare verso il paese moltissimi pensionati americani e europei, che avrebbero portato le loro pensioni a Panama, dando una grossa mano all’economia locale.

Con il programma Pensionado si possono avere sconti importanti per:

  • alberghi;
  • ristoranti;
  • cinema;
  • sconti sulle utenze;
  • sconti sulle visite mediche;
  • sconti sui biglietti aerei acquistati tramite la compagnia di bandiera panamense
  • sconti in alcuni negozi convenzionati che aderiscono al programma.

Gli sconti si muovono dal 15% per le visite mediche e per la sanità, fino al 50% che è invece riservato agli eventi teatrali, alle proiezioni di film al cinema, agli eventi sportivi.

Per quanto riguarda utenze e trasporti, lo sconto accordato a chi aderisce al programma Pensionado è del 30%.

Aderirvi è facilissimo: basterà dimostrare di avere una pensione che raggiunga almeno i 1000 dollari americani al mese (al momento con il cambio attuale dovrebbero bastare circa 850 euro.

Per chi vuole lavorare a Panama

Panama non è soltanto un posto dove godersi la pensione. Si può anche lavorare nel paese, soprattutto adesso che la burocrazia per il permesso di soggiorno e di lavoro è stata fortemente ridotta.

In questo piccolissimo paese, che ricorda molto da vicino Hong Kong (non per la cultura, ma per il funzionamento in stile città stato).

Innanzitutto c’è la possibilità di aprire un’attività commerciale, anche se si è stranieri: tra i settori che spingono più forte all’interno dell’economia panamense troviamo sicuramente il turismo e l’intrattenimento, anche se non sono gli unici settori dove trovare lavoro.

Si può anche pensare, soprattutto se si parlano molto bene inglese e spagnolo, di offrirsi come consulenti per il mercato finanziario e immobiliare.

Italiani a Panama: come funzionano i visti?

Per chi volesse visitare Panama come turista, prima di valutare se stabilirsi o meno nel paese, non sarà necessario nessun tipo di visto e si potrà rimanere nel paese, senza avere però ovviamente diritto a lavorare, per un periodo fino a 90 giorni.

Basterà il passaporto per entrare nel paese e rimanervi per questo periodo di tempo.

Ottenere il visto permanente per Panama

Per ottenere il visto permanente per Panama la via più veloce, rapida e senza domande è quella di versare, con deposito bancario, 300.000 dollari in un conto panamense, che deve essere vincolato per almeno 3 anni.

In seguito ad un investimento del genere, si potrà ottenere in tempi estremamente brevi il visto di residenza permanente, che ci permetterà di operare nel paese anche a livello commerciale.

Capiamo il fatto che sia una somma non a disposizione di tutti, né tanto meno facile da bloccare, ma si tratta comunque della via più veloce per ottenere un permesso permanente per risiedere nel paese.

Essere assunti da ditte italiane

Il certificato permanente di residenza è anche emesso in favore di chi lavori per una delle moltissime aziende italiane che operano nel paese. In questo caso però sarà il vostro datore di lavoro ad occuparsi della questione.

Richiedere il permesso per lavoro autonomo

È inoltre possibile richiedere il permesso per lavoro autonomo. In questo caso sarà necessario:

  • fondare prima della richiesta della residenza fondare una società a Panama. Servirà come “scopo” nella richiesta del permesso di residenza. Aprire una società a Panama è molto facile e può essere fatto, a prezzi molto contenuti, anche da una agenzia. La società deve essere solamente fondata e non avviata commercialmente;
  • versare su un conto intestato alla società, presso una banca panamense, almeno 6000 dollari americani;
  • fornire un certificato di buona salute; è necessario che il certificato includa degli esami del sangue, con test per le malattie a trasmissione sessuale, nonché certificato di buona salute psico-fisica. È valido solo se prodotto da medico che opera a Panama, dunque dovrete organizzarvi per fare il certificato in una clinica a Panama. Il certificato deve essere estremamente recente, massimo 7 giorni dalla data di presentazione della domanda. Il costo è di circa 250 dollari americani;
  • Referenza da almeno due banche, in grado di dimostrare che abbiate conti da almeno 2 anni con una somma superiore a 6.000 euro;
  • referenza di un collega o del datore di lavoro precedente;
  • affidarsi inoltre ad una società di avvocati per la gestione della pratica: ce ne sono moltissime, anche in grado di parlare italiano: contattatene però diverse, dato che spesso chiedono prezzi fuori dal mondo. Fare tanti preventivi è di fondamentale importanza. Mettiamo in conto per la gestione della pratica circa 5–6000 dollari.

Conviene davvero trasferirsi a Panama?

Trasferirsi a Panama può convenire sicuramente, anche se non è sicuramente un posto adatto a chi vuole arrivare con la proverbiale valigia di cartone.

Come abbiamo visto dalle procedure che abbiamo riportato precedentemente, c’è bisogno di denaro per la gestione delle pratiche di visto e di residenza e arrivare a mani vuote vuol dire, nella stragrande maggioranza dei casi, un respingimento.

Vivere a Panama City

Panama City è la città principale (per non dire l’unica) di questo bellissimo paese.

È una città moderna, grande, con un livelli di infrastrutture da far invidia anche alle più sviluppate città europee, che permette inoltre di trovare lavoro anche piuttosto facilmente.

Vivere a Panama City, in relazione anche alla parte della città che si sceglierà, può voler dire inserirsi da subito in un contesto molto produttivo, con un livelli di servizi (anche sanitari) di ottimo livello e guadagnare anche cifre interessanti, soprattutto se paragonate con il costo della vita locale.

Come vivere bene? Trasferirsi a Panama potrebbe quindi essere la risposta a questa vostra domanda!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO