Quanto Guadagna un Preside: Guida alle Prospettive di Carriera

Lavorare nell’ambiente scolastico non è facile, ci sono molte figure professionali, ognuna delle quali svolge delle mansioni diverse e riceve un compenso diverso, anche in base al tipo di responsabilità di cui bisogna farsi carico.

E quanto guadagna un preside? Qual è il percorso previsto per diventare a tutti gli effetti dirigente scolastico? Quali sono gli incarichi previsti?

Se vuoi sapere di più sullo stipendio di un dirigente scolastico, allora stai leggendo proprio l’articolo che fa al caso tuo! Oggi infatti analizzeremo con cura questa professione!

In che cosa consiste il lavoro del preside?

Prima di occuparci in modo dettagliato dello stipendio di questo professionista, è il caso di vedere insieme di che cosa si occupa esattamente.

Infatti, per capire al meglio quali sono i fattori che influenzano la paga del Dirigente Scolastico, è importante individuare quali sono le sue mansioni e, soprattutto le sue responsabilità.

Questo ruolo rientra a tutti gli effetti nell’area dirigenziale della Pubblica Amministrazione e, per questo motivo, il salario sarà molto simile a quello di altre professioni di questo genere anche se, spesso, può essere anche più basso rispetto a quello di altri dirigenti statali.

Il Dirigente Scolastico, proprio perché ha il compito di dirigere una scuola ha moltissime responsabilità. Tra i principali compiti che spettano al preside di una scuola ricordiamo sicuramente quelli citati in seguito:

  • Organizzare l’attività scolastica secondo criteri ben precisi dal punto di vista formativo;
  • Assicurare l’esercizio della libertà di insegnamento, soprattutto per quanto riguarda la ricerca e l’utilizzo di metodi innovativi dal punto di vista didattico;
  • Rappresentare l’istituzione che dirigono dal punto di vista legislativo;
  • Gestire le risorse umane dell’istituzione che dirigono;
  • Gestire le risorse finanziarie dell’istituzione che dirigono;
  • Assicurare una certa qualità della formazione;
  • Gestire le risorse strumentali della scuola.

In pratica possiamo dire che il preside ha la responsabilità totale degli alunni, ma anche delle finanze della scuola che dirige e del corpo insegnanti che lavora al suo interno, senza dimenticare la strumentazione, le risorse umane e la qualità dell’istruzione che garantisce.

Per tutti questi motivi il lavoro del preside non è una professione adatta a tutti e bisogna possedere come prima cosa dei requisiti professionali ben precisi, tra cui l’attitudine per svolgere bene il mestiere. Andiamo a vedere cosa bisogna fare per diventare preside in Italia.

Qual è il percorso previsto per ricoprire questo ruolo?

Il Ministero dell’Istruzione, o Miur, mette a nostra disposizione dei corsi-concorsi specifici che bisogna necessariamente superare per diventare a tutti gli effetti un Dirigente Scolastico, o preside.

A questo corso-concorso possono partecipare tutti coloro che fanno parte del personale docente statale, a patto che questo sia assunto con un contratto a tempo indeterminato.

Di conseguenza, visto che chi svolge la professione di docente deve essere in possesso di un diploma e di una laurea specifica, è intuibile che questi titoli di studio saranno necessari anche a coloro che intendono ricoprire la professione del preside.

Solo se si possiedono tutti questi requisiti allora si potrà partecipare al concorso e, dopo averlo superato, si ha l’accesso al periodo di formazione previsto.

Dopo il periodo di formazione verrai chiamato al provveditorato e ti verrà comunicata la sede della scuola in cui andrai a lavorare e, se intendi rifiutare, è bene che tu sappia che non avrai una seconda occasione.

Quanto guadagna un dirigente scolastico?

Purtroppo per chi svolge la professione del Dirigente Scolastico, o del preside, il guadagno percepito non è determinato dal numero delle ore in cui si lavora.

La retribuzione del preside, ad oggi, corrisponde al numero degli obiettivi che questa figura raggiunge all’interno dell’istituzione che rappresenta. In linea di massima possiamo dire che un preside guadagna intorno ai 2500 euro al mese.

Tuttavia, così come accade per tantissime altre professioni, statali e non solo, anche in questo caso il salario mensile può essere influenzato da diversi fattori come quelli che vedremo nel prossimo paragrafo.

Quali sono i fattori che influenzano lo stipendio di un dirigente scolastico?

Prima di occuparci dei fattori che influenzano il salario del preside è il caso di ricordare che, questo stipendio, si divide in due parti, ossia:

  • La parte fissa che corrisponde alla somma di diverse voci, ossia la retribuzione di posizione, lo stipendio tabellare, l’indennità di vacanza contrattuale;
  • La parte variabile che comprende la retribuzione di risultato, la quale viene pagata annualmente, e la retribuzione variabile di posizione.

Come puoi intuire dalle diciture, la retribuzione fissa è, in un certo senso, l’unica certezza economica che ha il preside in quanto quella variabile, come tale, non è costante.

Un altro fattore di cui dobbiamo tener conto quando parliamo del guadagno del preside riguarda inoltre la regione in cui vive e svolge il suo lavoro. Infatti ogni regione può assicurare ai suoi dirigenti scolastici uno stipendio diverso.

Ulteriori risorse utili

Se vuoi lavorare nella scuola, ma pensi di voler ricoprire altre cariche, ecco per te alcune altre letture:

Buona fortuna!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei