Mutuo Credem acquisto casa e surroga: opinioni e calcolo rata

Credem Credito Emiliano è uno dei gruppi bancari più conosciuti del nostro Paese e ha un’organizzazione, soprattutto nella sua regione di provenienza, decisamente capillare.

Si tratta di una banca per risparmiatori e famiglie molto attiva anche nel settore dei mutui per la casa ed è proprio di questo che ci occuperemo nella guida di oggi: analizzare i vantaggi, gli svantaggi e più in generale le opinioni sui mutui Credem, sulla surroga degli stessi e sulle opzioni presenti per chi vuole accedere ai finanziamenti per l’acquisto della prima casa.

Le offerte di Mutui Credem

Credem è un istituto che offre un buon numero di varianti di mutui, seguendo quelle che sono le formule ormai più utilizzate nel mercato italiano dei prestiti per l’acquisto di immobili (per approfondire leggi anche: Tasso fisso o variabile?). Abbiamo infatti:

  • il Mutuo a Tasso Variabile: si tratta di un prestito i cui interessi vengono aggiornati a scadenze fisse seguendo quelli che sono gli indici Euribor. Si tratta di una modalità di accesso al mutuo che era estremamente popolare fino a qualche anno fa, quando ci si aspettava che i tassi fossero destinati a scendere ulteriormente. Con i tassi EURIBOR al minimo, sono in pochi però ad orientarsi verso questa tipologia
  • Mutuo Multiswitch: si tratta di uno dei prodotti più popolari tra quelli offerti da Credem e consente di scegliere, in qualunque momento, tra il tasso fisso e il tasso variabile. Si può passare da variabile a fisso 3 volte durante la durata del mutuo.
  • Mutuo a tasso Fisso: Si tratta del più classico dei mutui, dove il tasso di stipula si applica a tutta la durata del piano di rientro e di ammortamento
  • Mutuo rata fissa a durata variabile: si tratta di una modalità che è interessantissima per chi vuole comunque avere a disposizione il tasso fisso, pur non rischiando di vedersi una rata aumentata di molto. Nel caso di oscillazione del tasso infatti, si andranno a ridurre o ad aumentare le rate del mutuo, allungando o accorciando la durata
  • Mutuo Varia il Fisso: si tratta di un mutuo a tasso fisso, che ci permette di scegliere a scadenze predefinite indicate in contratto di passare tra fisso e variabile

In aggiunta, anche se non destinati all’acquisto di immobili, sono comunque presenti dei mutui per l’acquisto di panelli fotovoltaici.

Scopri l'Offerta Migliore per il Tuo Mutuo

Calcola Gratis la Tua Rata

Per la surroga

Per tutti gli strumenti messi a disposizione da Credem ed elencati poco sopra, è possibile altresì accedere alle surroga, con le opzioni RiMutuo. Le condizioni di accesso sono le medesime che sono previste per la sottoscrizione del mutuo stesso.

Opinioni Mutuo Credem

Un istituto affidabile?

Credem è uno degli istituti bancari italiani che possiamo considerare storici. Nacque come Banca Agricola Commerciale di Reggio Emilia nel 1910, per poi trasformarsi nella sua attuale configurazione nel 1983 in seguito ad un piano di acquisizioni del gruppo Banca Bellinzaghi. Si tratta senza dubbio, soprattutto nel contesto delle operazioni di mutuo e di surroga, di uno dei gruppi bancari più importanti del nostro paese.

Il gruppo che è strutturato in 4 divisioni tutte comunque con un focus particolare sulle necessità delle famiglie, dei loro risparmi e dei loro acquisti, è uno dei più solidi del nostro paese e uno di quelli con le minori esposizioni verso crediti a rischio.

I tassi TAEG dei muti Credem

Quello che però dovrebbe interessare di più chi si sta guardando intorno alla ricerca del migliore mutuo per l’acquisto dell’immobile di interesse, sono i tassi TAEG praticati da Credem:

  • Per il prodotto 30 anni variabile, il TAEG applicato è dell’1,23%
  • per il prodotto 30 anni fisso, il TAEG applicato è del 2,32%
  • per il prodotto 25 anni variabile si ha un tasso TAEG dell’1,20%
  • per il prodotto 25 anni fisso si ha un tasso del 2,17%
  • per il prodotto 20 anni variabile il tasso TAEG è dell’1,22%
  • per il prodotto 20 anni fisso si ha un TAEG dell’1,99%

Come è facile comprendere dallo specchietto, per i tassi variabili si applicano TAEG più bassi, che però non dovrebbero trarre in inganno. Stiamo infatti vivendo una congiuntura economica piuttosto particolare, con i tassi che sono ad un minimo storico e che sono destinati, ragionevolmente, a crescere nell’arco dei 20–30 anni.

...

Chi sceglie un mutuo variabile, è questo il consiglio che ci sentiamo di dare, dovrebbe tenere conto sicuramente delle possibili oscillazioni in futuro. Può essere utile tenere in debita considerazione quelle che sono le opzioni previste da Credem per chi voglia avere la possibilità di passare da tasso fisso a tasso variabile e viceversa durante la vita del mutuo. Anche qui però devono essere tenute in considerazione le possibili oscillazioni che possono riguardare il tasso fisso che andremo ad incontrare al momento del passaggio.

Il mutuo Credem è conveniente?

I tassi TAEG praticati dall’istituto Credem sono più o meno in linea con quelli praticati dagli altri istituti bancari. Ad essere interessanti sono sicuramente le opzioni Switch, che permettono di passare senza penali da un mutuo a tasso fisso ad uno a tasso variabile.

Sebbene però l’opzione venga presentata come semplice, c’è da ribadire il fatto che prevedere l’andamento di tassi EURIBOR da qui a 20 anni è un’operazione particolarmente complessa, con i migliori analisti finanziari che non sempre concordano su quanto è lecito aspettarsi dal futuro.

Chi non ha gli strumenti e le competenze per seguire le evoluzioni del mercato del credito, potrebbe trovare (soprattutto in una congiuntura di tassi estremamente bassi come quella che stiamo vivendo), più che utile orientarsi verso prodotti a tasso fisso, che sebbene siano marginalmente più cari di quelli a tasso variabile, ci garantiscono TAEG che sono comunque molto vantaggiosi.

Fino a qualche anno fa, pensare di poter stipulare un mutuo pagando un TAEG del 2,32% su 30 anni era qualcosa di inconcepibile e si tratta di una grandissima opportunità, soprattutto nel caso in cui fossimo capaci di restituire il prestito in un arco di tempo più breve.

Avere molte scelte, come recita un antico adagio, è spesso come averne nessuna e prima di avventurarci nella sottoscrizione di prodotti finanziari complessi dovremmo forse provare a lasciare l’inseguimento del minor tasso possibile da parte, scegliendo per noi e per la nostra famiglia un piano di rientro che sia più equilibrato.

Chi voglia giocare e speculare con i tassi di interesse, farebbe forse bene a non farlo con il mutuo che insiste sulla propria casa, ma piuttosto con altri strumenti di carattere finanziario come gli investimenti.

Credem comunque ha un’offerta completa, che permette di scegliere razionalmente quello che sarà il nostro piano di rientro dal mutuo, offrendoci al tempo stesso la possibilità di confezionare un prodotto-mutuo perfettamente aderente alle nostre necessità.

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei