Come Diventare Carabiniere Semplice o Ufficiale: Guida Completa

L’Arma esercita sempre il suo fascino, in misura addirittura maggiore in un periodo durante il quale di posti fissi, e di questo tipo, se ne trovano sempre meno. Certo, la carriera da Carabiniere non è per tutti: non basta solo studiare e seguire i percorsi che andrò ad indicare più avanti, ma talento e soprattutto una certa vocazione.

Come diventare Carabiniere? Quali sono i percorsi attualmente attivi per entrare nell’Arma e rimanerci in pianta stabile?

Mi occuperò di questo nel corso della guida di oggi. Continua a leggere se vuoi saperne di più.

La gerarchia: nell’Arma conta

Tieni conto del fatto in primo luogo che l’Arma dei Carabinieri, come ogni struttura analoga, è altamente gerarchica – ci sono gradi, ci sono ruoli specifici, e sono previsti per questi gradi e livelli dei procedimenti diversi di formazione e di accesso.

È diverso cercare di diventare Appuntato Scelto, oppure Maresciallo, oppure ancora un Generale.

I requisiti per diventare carabiniere

La posizione della quale sto discutendo oggi non è aperta a tutti, nel senso che sono previsti dei requisiti relativamente restrittivi la cui presenza permette o meno di tentare di accedere alla professione:

  • non si devono avere condanne penali o procedure penali in corso;
  • si deve essere necessariamente cittadini italiani;
  • bisogna aver conseguito il diploma di maturità, quello di scuola superiore per intenderci;
  • bisogna avere, per accedere al concorso, tra i 17 e i 26 anni, a meno che non si sia già militari con il grado di Maresciallo ordinario; per i militari senza grado di maresciallo, vige il limite dei 28 anni massimi di età;
  • per diversi gradi possono essere richiesti titoli di studio specifici;
  • bisogna trascorrere quantomeno un anno come volontario in un corpo dell’esercito qualunque.

L’iter per diventare carabiniere semplice

L’iter per diventare carabiniere semplice comincia con l’anno da volontario dell’esercito, che può essere svolto indifferentemente nell’esercito italiano, nella marina militare, nell’aeronautica o anche nell’arma dei Carabinieri.

Passato il periodo da volontario, è possibile richiedere l’ammissione al corso attitudinale per Carabinieri allievi, dalla durata di 6 mesi.

Durante il corso si segue inoltre una preparazione che prevede tecniche di polizia giudiziaria, tecniche della circolazione stradale, diritto penale e diritto processuale.

Successivamente si procede con la partecipazione al concorso. Nel caso di esito positivo poi del concorso, si può diventare carabinieri semplici, partendo con il grado più basso.

L’iter è già particolarmente complesso per chi vuole diventare carabiniere semplice e richiede attitudine, preparazione alle prove fisiche e soprattutto tanto studio.

Diverso il percorso poi per chi vuole diventare carabiniere ufficiale, partendo con il grado di sottotenente.

Come diventare carabiniere ufficiale: l’iter

Nel caso in cui volessimo diventare ufficiali, dovremmo sottoporci comunque a concorso pubblico, che prevede tra le materie d’esame:

  • prova di informatica;
  • prova di lingua straniera;
  • prova di attitudine psico-fisica;
  • colloquio orale;
  • esame di cultura generale;
  • redazione di un tema scritto.

Quando e se il concorso verrà superato, si accederà al corso di 2 anni, terminato il quale (se con profitto), si diventa sottotenenti, che è il grado più basso all’interno del corpo di ufficiali dell’Arma dei Carabinieri.

Per salire di grado

Per salire di grado è inoltre necessario partecipare a concorsi pubblici o interni e superarli con profitto.

Si tratta di un iter relativamente difficile, che in pochi riescono a superare, con una gerarchia che è organizzata in modo fortemente piramidale (ovvero più si sale, meno sono gli appartenenti al grado).

Bisogna studiare qualcosa in particolare per diventare carabinieri?

Come entrare nei carabinieri? Bisogna studiare qualcosa di specifico? No, tendenzialmente non ci sono preferenze per il percorso di studi per chi vuole diventare carabiniere, anche se date le prove che si dovranno sostenere, una infarinatura importante in diritto penale e processuale può sicuramente dare una mano.

Per quanto riguarda le altre prove, riveste un ruolo relativamente importante anche il quiz di cultura generale, nei confronti del quale non è sempre facile prepararsi.

Le domande possono essere delle più disparate e soltanto con un percorso di studi, intra ed extra-scolastico, di buona qualità, si può essere ragionevolmente certi di passarlo.

Il primo passo: il VPF1

Il primo passo per chiunque voglia diventare carabiniere è quello di diventare volontari dell’esercito.

La domanda di arruolamento oggi può essere svolta online, indicando contestualmente la Regione dove si preferirebbe operare, l’eventuale volontà di provare a conseguire il brevetto di paracadutista militare, se vogliamo o meno essere incorporati nei reparti alpini o nei Lagunari “Serenissima”, nonché stabilire se si è disposti o meno per l’impiego all’Estero.

La ferma è della durata di un anno, e successivamente si può anche fare concorso per diventare VPF 4, ovvero rimanere per 4 anni all’interno dell’Arma oppure nelle Forze di Polizia.

Chi dovesse risultare idoneo, ma non dovesse vincere il concorso, può essere ammesso per 2 periodi di un anno ciascuno successivamente. Questo fino all’età di 30 anni.

Chi invece vince il concorso per il VFP 4, può diventare Caporale e dal diciottesimo mese, il grado di Caporal Maggiore.

Come ci si prepara per il VPF 1?

L’addestramento basico viene svolto presso i RAV, i reggimenti addestramento volontari. L’addestramento dura 10 settimane e prevede prove di educazione fisiche e test intermedio e finale sulle materie militari.

Le prove hanno inoltre lo scopo di verificare il miglioramento del soggetto che vi partecipa. Successivamente ci saranno altre 8 settimane di preparazione.

La retribuzione di volontari

La retribuzione è di circa 800 euro, con 50 euro mensili in più per chi sceglie i reparti alpini.

Si può partire dal VPF 4?

No, per partecipare al concorso CPF 4 è necessario terminare con successo il VPF 1, ovvero quello della durata di un anno. Chi consegue inoltre il VPF 1, successivamente ha priorità di accesso all’Accademia Militare di Modena, nel Corpo Militare della Croce Rossa o nelle Forze di Polizia, ma non per i Carabinieri.

Esistono inoltre vantaggi per chi vien congedato senza demerito: 30% dei posti riservati nelle Pubbliche Amministrazioni, il 20% dei posti nei concorsi per la polizia municipale e provinciale, il 50% dei posti per i ruoli civili del personale non dirigente del Ministero della Difesa.

Per diventare carabinieri è una via alternativa, ma non unica.

Ulteriori risorse utili

Ti stai domandando che lavoro fare? Ecco qualche lettura che potrebbe interessarti:

Buon proseguimento e in bocca al lupo!

mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO