Corso per Attestato Haccp: Si può Fare Online?

Si può fare il corso HACCP online e conseguire il relativo attestato? Si possono seguire corsi di formazione virtuali, oppure è necessario rivolgersi ad una scuola abilitata “fisicamente? Quali categorie devono necessariamente avere questa abilitazione? Chi può farne a meno? Quali sono i costi?

Nella guida di oggi parleremo proprio di abilitazioni haccp online, analizzando ogni tipo di aspetto necessario a comprendere sia come muoversi, sia dove iscriversi, prestando anche attenzione al portafoglio.

HACCP: cos’è questo attestato?

L’attestato HACCP (sigla che indica Hazard Analysis and Critical Control Point) è un sistema globale di controllo, che agisce a livello preventivo, sia per la produzione degli alimenti sia per la somministrazione degli stessi.

Il sistema HACCP si preoccupa dunque di diffondere delle buone pratiche di igiene e manipolazione degli alimenti che permettano di ridurre al minimo i casi di contaminazione con patogeni e di fornire al cliente/consumatore sempre prodotti sicuri sotto il profilo sanitario.

In Italia l’abilitazione secondo i canoni stabiliti da HACCP è diventata sostitutiva di quello che era, fino a qualche anno fa, il libretto sanitario per la manipolazione degli alimenti, un documento che era necessario possedere nel caso in cui si lavorasse nella produzione alimentare oppure nella somministrazione di cibi e bevande.

HACCP è anche un sistema di autocontrollo che viene applicato dalle aziende e dai ristoranti e bar, un insieme di buone pratiche che il personale apprenderà proprio attraverso il corso.

I corsi HACCP sono in realtà tre

Nel momento in cui vi scriviamo (e si spera anche per il futuro, a meno che non intervengano delle importanti modificazioni della disciplina a riguardo) esistono tre tipi diversi di corsi che sono destinati a chi lavorerà a vario titolo nell’industria alimentare e della ristorazione:

  • corso per responsabili alimentari
  • corso per addetti che manipolano alimenti
  • corso per addetti che non manipolano alimenti

L’entrata nella lista dell’ultima categoria è in realtà una novità che è nata appunto con il passaggio al sistema dei corsi HACCP, in quanto l’ultima categoria con il vecchio sistema non doveva conseguire il libretto sanitario.

Quanto durano i corsi HACCP online?

I corsi HACCP online, così come quelli che invece si vanno a seguire fisicamente nelle sedi delle scuole, hanno una durata di:

  • Dodici ore per il corso di responsabile dell’industria alimentare
  • Otto ore per il corso di addetto alla manipolazione degli alimenti
  • Quattro ore per il corso di addetto che non manipola gli alimenti

Una volta terminato il corso sarà inoltre necessario superare il test annesso, che valuterà tutte le competenze acquisite.

Una volta superato il test, si avrà diritto ad ottenere l’attestato HACCP, che è necessario per trovare lavoro e cominciare appunto a lavorare nel settore della produzione e della somministrazione di alimenti.

L’attestato HACCP si deve rinnovare? Si può rinnovare online?

L’attestato HACCP si deve rinnovare ogni qualche anno (varia a seconda della regione dove è stato conseguito), oppure nel caso in cui le autorità competenti lo richiedano, anche prima del termine.

Si dovrà seguire di nuovo il corso (per il momento secondo le stesse identiche modalità) e poi superare di nuovo l’esame.

Quali argomenti si studiano nel corso per l’abilitazione HACCP?

Nel corso HACCP si seguono in realtà lezioni su diverse materie, che includono principalmente materie che sono legate alla sicurezza sanitaria degli alimenti che vengono prodotti e somministrati.

All’interno di un tipico corso HACCP online o non online si troveranno nozioni di:

  • biologia, fisica e chimica, anche se comunque in cenni molto superficiali e soltanto per lo stretto necessario che interesserà chi dovrà manipolare alimenti
  • principi di microbiologia di base, che saranno utili per comprendere come avviene la contaminazione degli alimenti e soprattutto come prevenirla
  • uno studio piuttosto dettagliato delle norme che riguardano il trattamento degli alimenti
  • uno studio altrettanto approfondito del sistema HACCP e della sua applicazione
  • i principi di sanificazione, ovvero l’insieme delle pratiche che contribuiscono a mantenere l’ambiente di lavoro nella produzione e somministrazione alimentare salubre
  • la realizzazione e la messa in opera del piano di autocontrollo HACCP presso l’azienda o l’attività dove si finirà a lavorare

Si possono seguire i corsi HACCP online?

Come abbiamo già detto prima, riferendoci alle materie che saranno obiettivo e oggetto dei corsi, i corsi HACCP si possono seguire anche online.

Corso per Responsabile di Industria Alimentare

Il corso di Responsabile di Industria Alimentare è il più lungo dei tre di cui abbiamo parlato in questa guida. Tra gli argomenti trattati troviamo:

  • Gestione delle risorse umane anche in relazione alla gestione dei requisiti HACCP
  • Procedure di verifica della merce in magazzino
  • Procedure di controllo visivo
  • Procedure di controllo delle temperature e del micro-clima
  • Elementi per combattere insetti e roditori
  • Quadro normativo relativo alla gestione degli alimenti
  • Relazione su e controllo del personale coinvolto nel processo produttivo
  • microbiologia alimentare
  • chimica merceologica
  • fisica
  • chimica

Sono presenti moltissimi corsi online, di diverso tipo, che presentano anche la possibilità di utilizzare delle piattaforme interattive anche gratis, con la possibilità di pagare soltanto prima di fare il test e soltanto quando ci si sente pronti.

Successivamente al test, nel caso in cui venga passato, si otterrà il rilascio della certificazione HACCP di responsabile di industria alimentare.

Quanto costa il Corso HACCP Responsabile industria alimentare?

I prezzi sono variabili, anche tra quelli che si fanno registrare online. Si parte da corsi molto economici da 20 euro più Iva, a corsi che possono arrivare anche a costare 50 euro più Iva.

La scelta ovviamente non può essere però fatta soltanto in relazione ai costi che riguardano il corso. Contano moltissimo anche gli strumenti che ci metteranno a disposizione per la preparazione del nostro corso, strumenti che possono davvero fare la differenza tra il passaggio del test o no.

Il corso HACCP per addetto che manipola alimenti

Il corso HACCP per addetto che manipola alimenti è necessario per tutto il personale che entrerà direttamente a contatto con il cibo, che lo stockerà in negozio o nei magazzini, che si preoccuperà di somministrarlo ai clienti.

Il corso dura 8 ore, quattro in meno rispetto a quello da responsabile, e affronta i seguenti argomenti:

  • Sistema HACCP nelle sue generalità
  • Sistema di controlli visivi della merce
  • Sistema di verifica della merce immagazzinata
  • Valutazione della temperatura
  • Valutazione dei micro-climi
  • Microbiologia Alimentare
  • Nozioni di chimica e fisica
  • Gestione risorse

Quanto costa il corso HACCP di addetto che manipola alimenti

I costi sono comparabili a quelli dei corsi per responsabile di azienda. Si parte da corsi che costano 20 euro più Iva, a corsi che possono superare i 50 euro più Iva per corso. Alcuni corsi offrono la possibilità di seguire i corsi gratis, per poi pagare soltanto prima di ricevere l’attestato.

Il corso HACCP per gli addetti che non manipolano cibo

L’ultima abilitazione di cui dobbiamo necessariamente parlare in relazione ai corsi HACCP online, è quello riservato agli addetti che non manipolano gli alimenti.

Per quanto riguarda le materie affrontate, sono le stesse medesime di quelle trattate per gli addetti che invece manipoleranno gli alimenti, anche se per un corso che durerà esattamente la metà, ovvero soltanto 4 ore.

Anche in questo caso, successivamente al corso si dovrà sostenere un esame, superato il quale si potrà ottenere l’attestato necessario per lavorare nel settore alimentare, che si tratti di produzione alimentare o di somministrazione.

Quanto costa il corso HACCP online per addetto che non manipola alimenti?

Anche qui ci sono pochissime differenze con gli altri corsi. Si parte da qualcosa in meno di 20 euro più Iva, per finire invece intorno ai 50 euro per i corsi più strutturati.

Nonostante quello appena descritto sia il più breve dei corsi, anche in questo caso la didattica è di fondamentale importanza e dunque il nostro invito è a non scegliere necessariamente soltanto in relazione al prezzo, ma anche con considerazione per il tipo di strumenti che ci verranno messi a disposizione.

L’attestato in inglese: serve davvero?

L’attestato HACCP può essere rilasciato da diverse imprese che forniscono i corsi anche in lingua inglese, in duplice copia.

La cosa è importante, dato che con la HACCP in inglese potremo riuscire a trovare in modo relativamente più facile lavoro anche all’estero.

Il documento è infatti lo stesso a prescindere da quale sia il paese di destinazione e anche per quei paesi nei quali non è necessario per lavorare nel settore alimentare (e sono purtroppo ancora tanti, anche al di fuori dell’Unione Europea).

Conviene prendere l’attestato?

Il discorso sulla convenienza lascia il tempo che trova: siamo davanti infatti ad un attestato che è semplicemente necessario per lavorare nel settore alimentare, senza che ci sia modo di farsi impiegare, se non illegalmente, se si fosse sprovvisti dell’attestato HACCP.

Il nostro consiglio inoltre è quello di prenderlo per tempo, soprattutto se ci si sta preparando per magari lavorare una stagione al mare.

Presentarsi ad un colloquio per un posto di lavoro nel settore senza esser già in possesso dell’attestato HACCP, che si faccia online o meno, è spesso motivo che porta ad essere scartati in favore invece di candidati che ne sono provvisti.

La spesa è comunque minima e nonostante debba essere rinnovato ogni due anni (in alcune regioni la durata è diversa e sarà meglio controllare prima di rinnovarlo), farà sicuramente comodo averlo in bagaglio, soprattutto se si è alla ricerca di un lavoro.

Il corso è difficile da superare? Che dire del test?

Il test che si svolge al termine del corso HACCP non è difficilissimo, anche se bisogna necessariamente conoscere tutte le nozioni che sono state analizzate durante le lezioni.

Bisognerà studiare, anche se non in modo eccessivo: il test non è stato pensato per tagliare fuori il numero massimo delle persone possibile, ma piuttosto per controllare che chi andrà a maneggiare alimenti abbia cognizione di quello che sta facendo.

Seguire i corsi dovrebbe essere più che sufficiente per superare il test senza troppi grattacapi.

Il test può essere ripetuto diverse volte e dunque anche chi non dovesse superarlo non dovrebbe preoccuparsi, se non delle spese aggiuntive per sostenere di nuovo corso e test.

Ci sono differenze tra attestati HACCP conseguiti online e quelli conseguiti nelle scuole?

No. Secondo la normativa vigente non esistono affatto differenze tra i diversi sistemi. Si può dunque senza alcun tipo di problema sostenere sia il corso sia il test per l’attestato online, certi che quanto conseguito dovrà, per legge, essere accettato in tutti i luoghi che ne fanno richiesta.

Controlliamo che l’ente dove ci iscriviamo sia abilitato

Ci sono moltissimi enti che offrono corsi online e successivamente il test da superare per ottenere l’abilitazione HACCP.

Prima però di versare il nostro denaro, controlliamo che l’ente sia riconosciuto e abilitato a somministrare sia corsi sia test per poi dare l’abilitazione.

Il certificato HACCP tocca anche al titolare / datore di lavoro

Anche nel caso in cui non lavori a diretto contatto con il cibo, chiunque abbia potere di gestione sull’azienda e dunque anche il datore di lavoro deve necessariamente conseguire il certificato HACCP di primo tipo, ovvero quello riservato ai responsabili di azienda.

Nel caso contrario sono previste multe salatissime, pari a quelle che vengono comminate nel caso in cui si faccia lavorare a contatto con il cibo o in ambienti con somministrazione di cibo personale che sia sprovvisto dell’attestato HACCP.

Concludiamo con una eccezione: ad oggi tale certificato non è richiesto a coloro che decidono di avviare un home restaurant, per conoscere il quale rimandiamo all’apposito articolo!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei