Franchising Make Up: Come Aprire un Negozio di Cosmetici in Franchising

Oggi sono tantissime le persone che desiderano mettersi in proprio aprendo un’attività da gestire in totale autonomia: sulla scia del successo di blogger come Clio make up, moltissime persone si stanno interessando negli ultimi anni al franchising make up, dedicato alla cosmesi.

Aprire un negozio di make up da zero potrebbe rappresentare una sfida difficile e economicamente pericolosa, ma aprire in franchising appoggiandosi ad un marchio famoso, potrebbe essere la soluzione migliore per ridurre i rischi e iniziare ad avere successo.

Oggi ti spiegheremo come fare per aprire un negozio di make up in franchising e ti proporremo alcuni dei marchi più famosi. Buona lettura.

I migliori negozi di make up in franchising

Per aprire un negozio di make up in franchising dovrai necessariamente essere una persona dinamica e capace di gestire ogni tipo di cliente, dai più amichevoli ai più esigenti.

Anche entusiasmo e affabilità sono necessari quando si tratta di lavorare nel mondo della bellezza. Ecco alcuni dei marchi di make up più famosi e più conosciuti.

1. Cipria Make up

Cipria make up è un marchio in crescita e in espansione che offre una gamma ampia di prodotti di qualità a prezzi bassi.

Per aprire un franchising Cipria è richiesto un locale con metratura minima di circa 50/100 metri quadri. Il locale dovrà trovarsi in centro storico, in una zona molto frequentata o nei centri commerciali primari. Il bacino d’utenza minimo deve essere di almeno 30/50.000 abitanti.

L’azienda non richiede esperienza nel settore perché si occupa della formazione dei nuovi affiliati. Il nuovo affiliato assistito in ogni momento, dalla ricerca del locale e durante tutto il procedimento per l’apertura.

Nella cifra sono compresi l’arredamento e la fornitura iniziale di prodotti, oltre che il materiale per la pubblicità e le campagne di promozione.

L’investimento medio richiesto per aprire un negozio Cipria è di circa 40 mila euro, la cifra può variare a seconda dell’ubicazione e della grandezza del negozio. Per maggiori informazioni consulta il sito ufficiale Cipria alla voce franchising.

1. Mia make up

Mia Make Up Store è il negozio di prodotti di qualità a prezzi competitivi. Non è richiesta esperienza ai nuovi affiliati perché la casa madre si occupa direttamente della formazione.

Mia Make Up offre anche assistenza per l’apertura dello store. La progettazione del locale è gratuita e la merce in conto vendita, quindi pagherai solo il venduto. Il percorso formativo riservato ai nuovi affiliati e al personale riguarda l’utilizzo e le proprietà di ogni singolo prodotto venduto.

La casa madre offre anche affiancamento diretto oltre che online.  Non sono disponibili ulteriori informazioni riguardo la metratura minima, i requisiti e la cifra da investire.

Per conoscere queste informazioni è necessario inoltrare la domanda sul sito ufficiale Mia Make Up nell’apposito format.

3. Bottega Verde

Bottega Verde richiede ai suoi affiliati un locale con una superficie minima di 35 metri quadri e la vetrina deve essere di minimo 2,2 metri.

Il negozio deve obbligatoriamente essere dotato di un bagno e di un magazzino. Per aprire con Bottega Verde dovrete avere del personale minimo: due persone per un negozio in centro città e tre persone per un negozio in un centro commerciale.

Per l’apertura è richiesto un bacino minimo di 35.000/40.000 abitanti.

Bottega Verde è sempre vicina ai suoi affiliati, non è necessaria esperienza perchè la casa madre organizza corsi di formazione e aggiornamento. La cifra minima richiesta ai nuovi affiliati per l’apertura di un nuovo negozio è di circa 20 mila euro

La cifra può facilmente variare a seconda della grandezza del negozio o della sua ubicazione. Per diventare affiliato dovrete compilare la richiesta online sul sito ufficiale.

Per maggiori informazioni consulta il sito ufficiale Bottega Verde alla voce franchising, oppure leggi la nostra guida approfondita!

 

4. Wycon Make up

E Wycon make up? Wycon consente di aprire in franchising, ma non sono disponibili informazioni riguardo i requisiti e l’investimento minimo.

 

Per conoscere tutte info dovrai necessariamente inoltrare domanda nell’apposito format disponibile online sul sito ufficiale Wycon.

5. Kiko Make up

E Kiko make up? E’ un marchio davvero noto e certamente potresti averlo preso in considerazione per la tua ipotetica attività. Purtroppo Kiko è un marchio esclusivo e non consente di aprire in franchising.

Kiko fa parte del Gruppo Percassi che apre direttamente i suoi negozi a marchio, quindi per aprire un negozio di make up dovrai scegliere tra le alternative presenti.

Qui trovi la nostra guida  dedicata alla possibilità di avviare un marchio franchising Kiko!

Iter burocratico

Per aprire un negozio di male up devi:

  • disporre di un locale idoneo;
  • non essere stati interdetti e/o falliti;
  • ottenere tutti i permessi necessari per legge;
  • aver raggiunto la maggiore età.

Per ottenere l’idoneità dei locali dovrai fare domanda direttamente alla ASL, una volta inoltrata la richiesta l’Azienda Sanitaria Locale ti manderà degli esperti per i controlli. Una volta che il locale sarà dichiarato idoneo otterrai il permesso di aprire.

Prima di iniziare dovrete anche aprire una partita IVA, iscrivervi alla camera di commercio, all’INPS e all’INAIL e nel caso tu decida  di collaborare con un socio, dovrai anche richiedere la costituzione di una società.

È necessario anche presentare la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) al comune che dichiari la tua volontà di aprire il negozio.

La SCIA si può ritirare direttamente allo Sportello Unico per le Attività Produttive. Il documento deve essere compilato ed inviato al municipio entro 30 giorni dall’apertura.

È necessario anche richiedere l’autorizzazione per l’esposizione dell’insegna e se desideri diffondere musica dovrai anche pagare la SIAE. Qualora il locale avesse bisogno di lavori dovrai anche presentare al comune la Denuncia di inizio attività in edilizia (conosciuta come D.I.A.).

Per ottenere il permesso di iniziare i lavori è necessario attendere almeno 30 giorni. Consigliamo di chiedere informazioni dettagliate ad un commercialista o agli uffici appositi del comune perché l’iter da seguire può variare.

I nostri consigli

Se iniziare a lavorare con un negozio di make up è il tuo sogno. puoi provare a scegliere il franchising.

Ti lasciamo alcuni consigli utili per iniziare a percorrere la strada verso il successo:

  • dimostra di conoscere bene i prodotti venduti e tutte le ultime tendenze sul make up. Ricorda che i clienti di oggi sono molto esigenti e sono sempre più attenti alla competenza;
  • sii sempre sorridente, un bel sorriso fa sentire i clienti a proprio agio e li farà tornare;
  • mostrati sempre pronto ad ascoltare i clienti, impara a consigliare anche i più indecisi e imparate a capire tutti i gusti;
  • scegli solo personale preparato e appassionato quanto te, anche un solo commesso poco cortese può causare danni seri alla tua immagine e farti perdere clienti.

Prima di salutarti vogliamo ricordarti che le possibilità di aprire in franchising sono davvero tantissime. Se quella legata alla cosmetica non sembra fare per te, allora sbircia nei nostri articoli dedicati alla realtà dei franchising!

Buona scelta!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei