Franchising Caffè: Come Aprire un Negozio di Caffè in Capsule o in Cialde

Non per forza chi adora e ha passione per il caffè deve aprire un bar. Per restare in quest’ambito è forse molto più comodo e meno traumatico aprire un negozio in franchising in cui i clienti possano acquistare solo il caffè che voi scegliete di vendere, ad esempio caffè in capsule o in cialde.

franchising caffe

Solitamente comunque questi tipi di shop offrono anche tanti altri prodotti, come: cibi tipici della zona, dolci confezionati, vini, macchinette del caffè, eccetera.

Se non volete affidarvi al caso potete allora scegliere di entrare a far parte di un franchising che si occupa proprio di questo settore.

In tal modo il vostro marchio sarà già una garanzia e limiterà (non cancellerà) le possibilità di sbagliare le vostre valutazioni.

Oggi andiamo a tuffarci in questa prospettiva imprenditoriale, valutandone vantaggi e svantaggi.

Come aprire un negozio di caffè in franchising

Una buona notizia è che per aprire uno di questi negozi non servono affatto titoli di studio specifici o corsi di formazione di un certo tipo.

L’unico elemento fondamentale è la forza di volontà e il coraggio di tuffarsi in una nuova avventura, oltre ovviamente ad una serie di procedimenti burocratici.

Partiamo quindi da quest’ultimi e vediamo insieme cosa lo Stato italiano richiede per avviare un negozio di caffè.

...

Prima di tutto il futuro proprietario deve possedere l’idoneità alla vendita o alla produzione alimentare oppure un’attestazione equipollente. Fatto questo sarà per forza di cose obbligatorio aprire una partita IVA che può essere singola o come società, in base ai vostri desideri e possibilità.

A questo punto sarà poi possibile iscriversi al registro delle imprese presso la Camera del Commercio.

Il professionista che può aiutarvi in tutti questi procedimenti è senz’altro il commercialista. Cercate di scegliere una persona che vi ispiri fiducia e correttezza, così da non perdere tanto tempo prezioso e soprattutto denaro.

Il proprietario dovrà segnalare al comune l’avvio dell’attività e identificare un giusto immobile in cui dar forma fisica al suo negozio, per ora solo immaginato.

Nel dar forma al proprio negozio sarà davvero importante scegliere i giusti fornitori. Gli amanti del caffè che verranno nel vostro negozio dovranno essere soddisfatti sin dalla prima volta.

Leggi anche: Crema e Cioccolato in franchising: idea imprenditoriale vincente?

Franchising caffè: quale marchio scegliere?

Come affermato precedentemente, per non fare un completo salto nel vuoto potrebbe essere un’ottima idea decidere di accorparsi ad un marchio già esistente, valutando la prospettiva del franchising.

Ma quale scegliere ora fra tutti quelli presenti nel mercato?

Oggi vi aiuteremo a rispondere a questa difficile domanda indicandovi i migliori in circolazione:

  • Oro Nero: adatto a chi vuole iniziare con un basso investimento (a partire da 4.000 euro). Il locale richiesto è di una grandezza di circa 30 mq e possibilmente all’interno di una zona commerciale. I fornitori di Oro Nero sono famosi e conosciuti in tutto il mondo: Lavazza, Bialetti, Ristora, Nescafè, Nespresso, Termozeta, eccetera. La formula franchising comprende: software gestionale, prima fornitura di capsule, cialde e caffè in grani, prima fornitura dei prodotti complementari, macchina del caffè per degustazioni, volantini pubblicitari.
  • Click Caffè: un negozio dedicato al mondo del caffè ma anche a quello del tè e degli infusi. Qui sarà infatti possibile vendere caffè in grani, in cialde o capsule, tè, tisane e infusi, accessori complementari come tazze con infusore, biscotti artigianali, macchinette per il caffè in cialde, accessori vari. L’investimento è abbastanza elevato rispetto a quello precedente. Si parte infatti da circa 10.000 euro, in cui è compreso: prima fornitura della merce, allestimento, progettazione e formazione.
  • Tutto Capsule: infine ecco un altro franchising di fama mondiale. Anch’esso prevede un investimento abbastanza elevato fin dall’inizio: circa 19.000 euro. In questo pacchetto sarà incluso: prima fornitura gratuita, email aziendale, 1000 prodotti a disposizione, sviluppo e gestione della parte social web, progettazione. Il negozio è in grado di vendere tutto ciò che gira intorno al caffè e non solo esso.

Non andare via, restiamo in contatto!

E’ molto difficile, con un articolo solo, rispondere alle tante domande che si pone chi sta per avviare un nuovo business. Sul blog trovate molti consigli pratici navigando sezioni come quella dedicata alle idee imprenditoriali.

In bocca al lupo!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

1 COMMENTO

  1. Salve,
    Sono un giovane ingegnere, che vorrebbe valutare l’ipotesi di aprire un’attività legata al mondo del caffè.
    Sono fortemente interessata alle formule “Click Caffè” e “Tutto Capsule”.

    Nello specifico, non avendo una ingente disponibilità economica nell’immediato ed avendo invece un locale immenso di mia proprietà, vorrei sapere se ci fossero agevolazioni per giovani come me.
    Sareste così cortesi da volermi inviare dei possibili preventivi circa le spese complessive per aprire una simile attività e, ove possibile, avere un dépliant più dettagliato sulle modalità delle offerte di cui sopra?
    In attesa di un Vostro riscontro, Vi porgo i miei più cordiali saluti.

    Con Viva Cordialità,
    Ing. Francesca Maria Iervolino

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei