Aprire un Centro Estetico: Come Fare? Consigli e Requisiti per Iniziare

Sei interessato ad aprire un centro estetico di successo? I centri benessere continuano ad essere ricercati e apprezzati dalla maggior parte delle persone, ma prima di iniziare è importante progettare un piano di business concreto e dettagliato.

I costi, il business e il personale addestrato per garantire un’esperienza gratificante ai clienti sono i primi requisiti da tenere in considerazione.

In alcune zone esistono troppi centri estetici, quindi è necessario riuscire a gestire la ricerca del locale in un ambiente perfetto.

Tieni presente, poi, un aspetto che non è per niente marginale: in questo settore c’è un fitto giro di lavoratori in nero che esercitano la professione praticando prezzi spesso fuori mercato.

Non è una cosa legale quella che fanno ma, giacchè a noi interessa guadagnare e fare soldi legalmente, è giusto che sappiamo concretamente come funziona il mercato. Poi non sta a noi, ovviamente, effettuare i controlli e scoprire i furbetti.

Tutto quello che c’è da sapere per iniziare

Il centro benessere può offrire sia servizi di palestra, varie terapie, spa, massaggi, yoga e simili, cosa desideri offrire ai tuoi clienti? In cosa ti senti più specializzato? Solo scegliendo la “nicchia” di utenti potrai fare un calcolo del volume di clienti che si possono ottenere, ricorda sempre che maggiori sono i servizi e più persone saranno attratte dal tuo centro.

Chi ha problemi di budget di investimento, può valutare la possibilità di scegliere il franchising: si tratta della soluzione migliore per chi desidera aprire questa attività e desidera avere delle facilitazioni.

Esistono diversi marchi già specializzati: informati sui più famosi e sulle condizioni necessarie per avviare il vostro business.

La scelta della location

Trova la location perfetta non è semplice e di certo è la chiave del vostro successo: i futuri clienti troveranno il centro passando per caso, quindi vale la pena investire su una zona vicino alla aree urbane.

I prezzi di un affitto possono essere elevati ma il giro di affari sarà anche più elevato. Se hai iniziato lavorando a domicilio ed hai una clientela, può essere probabilmente meno importante scegliere un posto assai in vista.

Non dimenticare gli standard di sicurezza e salute: un centro benessere deve essere un esempio rappresentativo sotto questo punto di vista. Assumi solo personale qualificato e assicurati che i collaboratori abbiano le competenze giuste.

Aprire un centro estetico diverso dal solito è fondamentale, in questo modo potrai attirare nuovi clienti e valorizzare i vantaggi esclusivi.

Requisiti necessari

Oltre ad avere il diploma di estetista è necessario possedere i permessi igienico sanitari, iscrizione alle associazioni di artigiani per avere maggiori possibilità di accesso alle agevolazioni finanziarie.

Fondamentale avere:

  • Iscrizione presso la Camera di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato,
  • Nulla osta igienico.

Particolarmente utile, al riguardo, può essere la guida completa per Aprire Partita Iva in cui vengono spiegati dettagliatamente gli aspetti burocratici essenziali in fase di startup.

I migliori marchi in franchising

Vediamo ora quali potrebbero essere i migliori marchi in franchising con cui aprire un centro estetico: ho deciso di proporti questa soluzione perchè è facile che molti aspiranti imprenditori non inseguano il loro sogno per paura di fallire.

Un’azienda in franchising offre infatti più garanzie rispetto a quelle che troviamo se pensiamo di metterci in proprio autonomamente. Un franchising segue il suo affiliato, proponendogli percorsi formativi mirati e offrendo strategie di marketing già collaudate, oltre ovviamente ad essere spesso già noto ed apprezzato dal pubblico.

Dunque ecco qualche marchio che potresti contattare per avviare la tua attività!

1) Epil for Life

Si tratta di un centro estetico che nasce per offrire un particolare tipo di servizio, che cavalca l’onda dell’epilazione permanente grazie agli effetti del laser, pur offrendo tutti gli altri servizi tradizionale di bellezza.

Cosa offre? Il marchio si impegna a supportare gli affiliati in ogni fase della realizzazione dell’attività, fornendo i seguenti servizi:

  • studio di geomarketing e ricerca della giusta location;
  • progettazione e realizzazione del locale;
  • possibilità di finanziare l’investimento;
  • soddisfatti o rimborsati;
  • formazione e affiancamento;
  • openday che garantisce da subito un forte rientro economico;
  • gestionale clienti online;
  • software di anamnesi;
  • supporto continuativo per tutta la durata del rapporto;
  • tecnologia laser sicura e indolore;

Inoltre, dopo un paio d’anni, se l’affiliato non è soddisfatto sarà rimborsato dell’investimento iniziale. Inoltre EpilForLife è l’unico franchising che ti segue mensilmente, programmando campagne, garantendoti assistenza e supporto.

Esistono due format:

  • Negozio Epil Life: con un investimento di 24.900 € potrai avviare un centro benssere completo.
  • Corner Epil Life: questo spazio va ad inserirsi in un centro già avviato con lo scopo di fornire al cliente a possibilità di adoperare la strumentazione di rimozione dei peli lase firmata con il marchio aziendale, per un investimento di 4.900 euro.

2) Natur Belle

Ecco un altro marchio: Natur Belle. L’investimento per avviare un centro di sola foto depilazione con questa azienda è di 22.000 euro, con la possibilità di pagamento rateale: 14 mila euro versati prima dell’apertura + 400 euro al mese per due anni.

Il secondo format, quello del centro estetico globale, costa 46 mila euro con l’opzione di pagamento rateale: 29 mila euro versati prima dell’apertura + 850 euro al mese per due anni.

Si tratta di un marchio che sembra molto solido, considerando che ah iniziato la sua avventura in Spagna per poi approdare anche in Italia, con successo.

Recati sulla pagina ufficiale della casa madre per saperne di più!

3) K2 Franchising

Questo marchio propone davvero moltissimi format per coloro che sognano di aprire un salone di bellezza. Per ognuno di essi ti offriranno preparazione e accompagnamento costante nel corso della tua attività.

Vediamo insieme le soluzioni:

  • Linea K2 antiage: questo format ha come mission rallentare i processi di invecchiamento e facilitare un progressivo miglioramento degli inestetismi cutanei, grazie alla bio stimolazione e alla bio riattivazione. E’ dunque pensato per la cura della pelle.
  • Design K2 Chocolate: si tratta del  primo beauty center strettamente legato ad un concetto di food marketing e food design.
    I progetti di arredamento Chocolate sono ispirati in tutto al “Cibo degli Dei”.
  • Linea K2 Moderna: Tale format in realtà è più concentrato sulle linee architettoniche che su un servizio particolare. Se ambisci ad avere un centro dallo stile impeccabile e studiato, questo negozio fa per te.

Sul sito non ci sono scritti gli investimenti per ogni format, bensì è necessario rivolgersi alla casa madre direttamente.

4) Nails cube

Questo marchio si rivolge alle amanti dello smalti e della manicure. Se sei un’onicotecnica questo marchio fa al caso tuo.

L’idea è quella di proporre un “nails bar” di dimensioni contenute, in cui poter eseguire tutte le tipologie di trattamenti di manicure, senza prenotazione, in poco tempo, con qualità,  metodo, igiene ed a costi contenuti.

Lo scopo è inserire sul mercato un concept già diffuso all’estero, una nuova modalità di utilizzo e fruizione dell’estetica, dedicati alle mani: l’Urban Beauty, la Bellezza in 30′ anche senza prenotazione.

Il corner viene installato “stand alone” nelle Gallerie Commerciali ad elevato traffico, Aeroporti, Stazioni, Fiere, etc. Trova spazio anche come ShopinShop all’interno di altre Catene Retail o nei migliori Department Store nazionali e internazionali.

Per informazioni sui costi devi contattare la casa madre sull’apposito sito.

Conviene aprire un centro estetico?

Siamo alle conclusioni. Molto spesso questa è la scelta che viene fatta da chi, dopo anni alle dipendenze di altri, prova a fare il grande salto.

Passare dal lavoro dipendente o da quello autonomo (sono molto diffusi, e odiati dai centri estetici, gli operatori che fanno in pratica il porta a porta) è estremamente complesso e necessita di una serie di competenze che vanno oltre il saper fare il proprio lavoro.

Marketing, fisco, burocrazia e tante altre cose che fino ad oggi ti interessavano poco diventeranno inesorabilmente parte integrante della vostra vita.

Se hai poca conoscenza dell’aspetto burocratico, per esempio, ti consiglio di leggere la nostra guida sull’apertura della Partita Iva.

Non si può dire su due piedi se una cosa si può fare oppure no: dipende da voi, dalle vostre capacità, dalla vostra intraprendenza.

Se rispondi all’identikit appena tracciato, è bene che prima di fare il passo acquisisca quante più informazioni possibili: parlare con un commercialista in gamba per esempio può essere utile per redigere un buon business plan.

L’aspetto prettamente commerciale, poi, dipende dal tuo intuito e dalla tua capacità generale di vederci lungo e di quantificare e qualificare il mercato della tua zona.

Alcuni consigli prima di concludere

Sinora abbiamo parlato della burocrazia e dei costi per poter aprire un centro estetico di successo, tuttavia stiamo pur sempre parlando si un negozio in cui dovrai avere a contatto con dei clienti.

Questo significa che devi essere pronto a sorridere anche quando sarai di cattivo umore e dovrai essere gentile e cordiale.

Segui spesso dei corsi di aggiornamento, l’estetista non si occupa soltanto di epilazione, ma di massaggi contro la cellulite, di trucco per le spose e per le cerimonie, di trucco semi permanente e di tutto ciò che riguarda l’estetica.

Se vuoi ampliare la tua attività e conferirle un aspetto ancora più umano, potresti pensare di offrire un servizio (dopo aver seguito specifici corsi) alle persone malate di cancro. E’ una nuova realtà in via d’espansione, che mira a garantire ai malati il piacere di vedersi belli, superando l’impatto del “malato”, aspetto che viene spesso messo al primo piano.

Il ruolo dell’estetista è quello di aiutare chi soffre a recuperare l’autostima, mostrandosi ai suoi cari curato e aiutando chi vive questo contesto a ricordarsi che prima di una malattia c’è una persona.

Se pensi di poter lavorare in questa direzione, è una strada che potresti pensare di percorrere!

In bocca al lupo!

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

Scarica Gratis "Mettersi in Proprio - Metodo Affari Miei"
La tua privacy è al sicuro
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO