Partita IVA per Giovani: Tutte le Agevolazioni

Con la disoccupazione giovanile a livelli preoccupanti, è più che ovvio che il legislatore cerchi di favorire l’occupazione di chi è più giovane, anche attraverso legislazione fiscale di favore.

Me ne occuperò oggi, nello specifico per quanto riguarda la partita IVA per giovani, con tutte le agevolazioni di cui possiamo godere se siamo alla prima esperienza imprenditoriale.

In realtà i vantaggi del regime forfettario sono stati estesi a tutti

I vantaggi di cui andrò a parlarti tra pochissimo erano prima riservati soltanto agli under 35, che avevano appunto diritto non solo a sgravi importanti a livello di IRPEF, INPS e adempimenti di varia natura, ma anche a semplificazioni gestionali non di poco conto, che avevano un impatto importantissimo sui costi organizzativi.

Oggi questo regime, lo ripeto a scanso di ogni equivoco, è accessibile praticamente a tutti (esistono dei requisiti, che però non c’entrano più nulla con l’età, e dei quali andrò a parlare più diffusamente più avanti), e quindi non è più un vantaggio esclusivo per i giovani.

Quali sono i vantaggi del regime forfettario?

I vantaggi del regime forfettario, o partita Iva agevolata (di cui ti ho parlato qui), quello che fino a poco fa era un regime speciale riservato a chi aveva meno di 35 anni, sono decisamente importanti:

  • per i primi 5 anni aliquota dell’imposta sostitutiva al 5%;
  • per gli anni successivi, imposta al 15%.

Si tratta di riduzioni fortissime rispetto agli scaglioni IRPEF vigenti nel nostro paese (ho dedicato una guida a questo tema così ostico, se vuoi conoscere gli scaglioni IRPEF clicca qui!), anche per minimi assolutamente ridicoli e insufficienti per sopravvivere del proprio lavoro.

L’imposta sostitutiva inoltre sostituisce sia l’IRAP che l’IRPEF.

L’IVA inoltre, nel caso in cui non dovessimo superare i limiti massimi di fatturato, non è mai dovuta.

Sono vantaggi quantificabili in un 25-30% di imposizione fiscale in meno rispetto ad un regime ordinario, niente male per chi sta aprendo adesso la sua prima attività.

Quali sono i requisiti per una partita IVA agevolata per giovani?

I requisiti sono diversi e sono tutti particolarmente stringenti, che possono inoltre modificare in modo sostanziale le nostre scelte a livello imprenditoriale:

  1. non si devono superare i limiti di fatturato come da codice ATECO di riferimento. Si tratta di limiti tra i 30.000 e i 50.000 euro, decisamente miseri soprattutto per chi effettua attività di tipo commerciale;
  2. il costo complessivo dei beni strumentali non deve superare i 20.000 euro;
  3. il costo annuo dei dipendenti non deve mai superare i 5.000 euro annui.

Si tratta di requisiti piuttosto stringenti e che purtroppo rendono l’impresa di questo tipo vantaggiosa sì, ma estremamente limitata.

Chi vuole avere un’attività che funziona e che generi redditi importanti, dovrà dopo poco orientarsi verso il regime ordinario, un regime che ha imposizioni e adempimenti decisamente più pesanti per il contribuente.

Conviene aprire il regime forfettario / per giovani?

Sì, a patto che tu sia agevolmente all’interno dei limiti che vengono imposti dalla legislazione.

Nel caso in cui tu debba cercare di fatturare meno per rientrarci, potrebbe non essere più utile questo tipo di soluzione, che dovrebbe essere abbinata ad altre tipologie di incorporazione, società o ditta individuale, oppure completamente abbandonata.

Il regime forfettario è sì una buona misura soprattutto per i più giovani, ma non permette di crescere oltre limiti che, francamente, dovremmo considerare come estremamente bassi.

Ci sono alternative?

No. Tutte le agevolazioni per le partite IVA prendono ormai la forma di fondi per lo sviluppo (concessi tipicamente per le aree più depresse) e per l’imprenditoria giovanile.

I bandi e i fondi concessi sono così mutevoli che non ha alcun senso riportarli in questa guida.

Quello che ti posso consigliare è di tenere d’occhio:

  • i bandi dell’Unione Europea, che spesso destina fondi e progetti all’imprenditoria giovanile;
  • i bandi della Regione, ente intermedio che spesso e volentieri organizza iniziative per favorire l’imprenditoria dei più giovani.

Dal fisco, come farai poi l’abitudine più avanti, non aspettarti mai troppo!

mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO