Cassetto Previdenziale INPS: Che Cos’è e Come Richiederlo

Il cassetto previdenziale INPS è un servizio che consente a tutti di consultare, direttamente online, tutti i dati che riguardano le prestazioni previdenziali offerte all’ente.

Allo stesso tempo ci permette di tenere sotto controllo tutti i versamenti che abbiamo già effettuato: si tratta di un adeguamento importante dell’ente della previdenza sociale italiano, che permette finalmente (e allineandosi a quanto offerto negli altri paesi dell’Unione Europea) di avere contezza della propria posizione previdenziale senza recarsi necessariamente allo sportello.

Che cos’è il cassetto previdenziale? Cosa posso consultare?

Il cassetto previdenziale INPS è uno strumento online, o meglio un’interfaccia attraverso la quale è possibile visionare in tempo reale:

  • informazioni previdenziali di cittadini;
  • aziende;
  • liberi professionisti;
  • artigiani;
  • chiunque sia iscritto ad una gestione previdenziale INPS.

Per accedere sono sufficienti il proprio codice fiscale e il PIN (che si ottiene con modalità che indagheremo successivamente) per avere accesso praticamente a tutto quanto abbiamo bisogno di conoscere riguardo la nostra situazione previdenziale.

Altresì è possibile inoltrare direttamente online le domande di varie prestazioni offerte dall’ente, come ad esempio le prestazioni a sostegno del reddito, i pagamenti di indennità, ottenere il certificato ISEE, scaricare dichiarazioni precompilate, consultare o modificare gli assegni familiari e più in generale tutto quanto potremmo voler conoscere o modificare riguardo la nostra posizione previdenziale.

Chi può accedere? Come si richiede il PIN?

Il pin che deve essere utilizzato per accedere al cassetto previdenziale è lo stesso che si utilizza per gli altri servizi INPS erogati online. SI può richiedere direttamente sul sito, semplicemente cliccando su quello che è il percorso “servizi per il cittadino”.

Una volta che viene richiesto il pin, una parte del codice vi verrà consegnata via mail, via Pec o via telefono, mentre la seconda parte arriverà via posta (per motivi di sicurezza), recapitata al vostro indirizzo.

Una volta arrivata la busta, potremo mettere insieme il PIN e cominciare ad utilizzare i servizi offerti dal cassetto previdenziale INPS.

Quali dati possono essere consultati?

Il cassetto previdenziale offre un quadro, sia d’insieme che dettagliato, dei dati di chiunque sia iscritto ad una delle gestioni previdenziali dell’INPS, sia se si tratti di lavoratori autonomi sia se si tratti invece di lavoratori dipendenti.

Si possono altresì consultare i dati che riguardano il trattamento pensionistico, monitorando tutti quelli che sono stati i versamenti contributivi, sia tenere traccia di tutti i versamenti che si sono ricevuti dall’ente sottoforma di assegno pensionistico.

Sul sito si può anche accedere, e questa forse è una delle possibilità più interessanti che riguardano il cassetto previdenziale INPS, ad una dichiarazione dei redditi pre-compilata, che può essere direttamente accettata oppure modificata per poi essere inoltrata.

In aggiunta sul cassetto previdenziale si può anche accedere al proprio modello ISEE, e si può o scaricare per essere presentato all’ente (o ad altri enti che potrebbero richiederlo), oppure modificarlo con i propri dati patrimoniali.

La gestione commercianti e la gestione separata

Nella piattaforma offerta da INPS, sono presenti anche delle sezioni separate per chi è soggetto iscritto alla gestione previdenziale degli artigiani e dei commercianti, sia per chi invece è iscritto alla gestione separata. Si tratta di un servizio molto importante, che permette la consultazione da remoto (e dunque sia da PC che da smartphone) di tutti i dati che riguardano:

  • i versamenti presidenziali effettuati;
  • le scadenze di pagamento;
  • la presentazione e la richiesta online del DURC;
  • la richiesta della cassa integrazione;
  • la richiesta della mobilità.

Compatibile con tutte le piattaforme

Il cassetto previdenziale dell’INPS è compatibile praticamente con tutte le piattaforme attualmente utilizzate, ovvero sia con i PC Windows e Apple, sia con gli smartphone iOS (e quindi iPhone), Android e Windows Mobile.

La piattaforma tende ad avere problemi soprattutto in prossimità delle scadenze, quando ovvero il numero degli utenti collegati si fa troppo alto rispetto alle risorse messe a disposizione del servizio.

Se avete bisogno di documenti con urgenza, il nostro consiglio è, soprattutto a ridosso delle scadenze fiscali, di muovervi per tempo e mettere in conto la possibilità che si verifichi qualche disservizio.

La sicurezza lascia a desiderare, almeno per ora

Uno dei dati che ci sentiamo di sottolineare, in chiusura di questa rassegna di presentazione del cassetto previdenziale INPS, è che il sito non forza la connessione su protocollo sicuro HTTPS, il che rende la nostra password e le comunicazioni con il sito non particolarmente sicure.

Si tratta di un problema che sicuramente verrà risolto con il prossimo adeguamento tecnologico, ma che per ora costituisce un problema piuttosto grave e che rende assolutamente sconsigliabile accedere alla piattaforma al di fuori della propria connessione di rete personale o aziendale.

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

2 COMMENTI

  1. Forse impieghi ore. Ma fatti un esame di coscienza. Questo articolo parla del cassetto previdenziale e non ha un link ad esso: secondo te la gente che ti cerca su web non lo sapeva da prima di trovarti che esisteva ed a cosa servisse? E ti legge negli orari in cui è aperto l’INPS? Beh, come tanti altri siti simili, tu ci dai quello che già sappiamo. Cosa pretendi? Che ti facciamo pure la pubblicità? Scusami ma la colpa è dell’INPS che è complicata , ma certo si è che da domani se trovo un link ad “AffariMiei.biz” lo eviterò.
    Goditi, pure, i soldi che la pubblicità ti da rubandomi il tempo.

    • Ciao Emanuele,

      come gran parte degli italiani sei ossessionato dal fatto che gli altri possano guadagnare dei soldi facendo cose che non fai tu e sprizzi bile inutilmente.

      Questo articolo spiega che cos’è il cassetto previdenziale a chi non sa che cos’è: chi lo sa va sul sito ufficiale e non ha bisogno di questi contenuti.

      Su Affari Miei ci sono 2 mila articoli, ore ed ore di video e podcast fruibili gratuitamente: qual è il problema? In cosa ti danneggerei?

      Rilassati e goditi la vita, sei troppo incazzato 😉

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei