Come Investire 10.000 Euro: 8 Consigli Super per il 2019

7 Consigli per Investire 10 Mila Euro possono sicuramente bastare se non hai la più pallida idea di come cominciare a prenderti cura dei tuoi soldi e stai cercando dei suggerimenti da persone con un minimo di competenze nel campo finanziario che sappiano indicarti dove investire in maniera sicura e, perché no, redditizia.

In questo articolo vedremo 7 consigli efficaci per investire e, soprattutto, capiremo dove ha senso porre l’attenzione e dove, invece, non devi assolutamente mettere mano. Dopo la lettura di questo contenuto avrai molti meno dubbi e sarai in grado di prendere decisioni più valide e meno confuse.

Nelle prossime righe, infatti, vedremo in cosa ha senso concentrare i nostri investimenti e quali settori, invece, non fanno per noi.

Per prima cosa…Qualifica il problema

Molte volte si ritiene che avere un po’ di soldi sia un happy problem, soprattutto alla luce del fatto che in molti fanno fatica a tirare avanti in questo periodo storico molto difficile.

Tuttavia anche investire del denaro può diventare un problema serio se non si sa cosa fare: trovarsi con 10.000 euro di risparmi e decidere dove depositarli per proteggerli dall’inflazione è una situazione abbastanza comune a cui cercheremo di dare qualche risposta.

Benvenuto su Affari Miei, il blog ideato per chi vuole pensare in grande e farsi gli affari propri curando al meglio il proprio portafoglio. Mi occupo di finanza personale dal 2014, sono un attento lettore, divulgatore e, soprattutto, investitore: ho realizzato, tra le varie cose, un corso in cui spiego il mio metodo per investire che potrebbe esserti utile se non sai da dove iniziare.

Chiariamoci subito: il campo degli investimenti è molto vasto e spesso anche rischioso, ma seguendo alcuni suggerimenti è possibile fare i passi giusti e scegliere i metodi di investimento più sicuri ed in grado di offrire un buon rapporto rischio/ritorno.

La strada da seguire non è sempre facile e scontata, non a caso sul blog ci sono oltre 2.000 articoli dedicati sugli investimenti e sulla finanza.

In questo post proviamo a tracciare una panoramica delle migliori opportunità per investire 10.000 euro nel 2019. 

Di seguito trovi 8 consigli che spaziano dall’economia reale alla finanza: troverai tutti i riferimenti per avere quante più informazioni possibili. Cominciamo!


1. Definisci bene i tuoi obiettivi: la strategia ti fa guadagnare un sacco di soldi


Ogni volta che ti chiedi come devi investire quello che viene fuori, nella maggior parte dei casi, è un elenco di prodotti e servizi. Se giri gli altri blog, a differenza di questo, non trovi alcun consiglio pratico da applicare immediatamente: se sei arrivato qui facendo delle ricerche su Google hai capito di cosa parlo.

A differenza degli altri, nel corso degli ultimi anni ho scritto migliaia di articoli sulla finanza e realizzato centinaia di ore di video e podcast mettendoci la faccia: per aiutarti a fruire di tutti questi contenuti gratuiti ho creato un quiz molto semplice che, sulla base delle tue esigenze, ti fornisce le risorse più adatte a te.

Compilandolo velocemente accederai ad una marea di contenuti straordinari che ti daranno risposte concrete per investire al meglio i tuoi soldi.

>> Fai il Quiz Subito <<


2. Investimenti in economia reale


Una cifra come 10 mila euro potrebbe essere bassa per farti avere grandi margini in ambito finanziario ma potrebbe rappresentare un volano verso progetti imprenditoriali di successo.

Se vuoi muoverti in quest’ambito, ti suggerisco di leggere la guida sulle idee imprenditoriali e la lista dei 100 franchising migliori da aprire in Italia.

Se, invece, non riesci a seguire un business in prima persona puoi agevolare quelli degli altri e guadagnare come investitore: continua a leggere.

Investi in Start-up e PMI Innovative

Le start-up e delle PMI innovative rappresentano da alcuni anni alcuni dei focus legati alle possibilità di ripresa dell’economia, grazie ai posti di lavoro che creano, ma non solo: queste sono potenziali rampe di lancio anche per gli investitori.

Infatti, da oggi anche in Italia è possibile investire in Startup o PMI Innovative, grazie all’Equity Crowdfunding, ossia un canale regolato dalla Consob che offre la possibilità di acquistare azioni e quote di aziende italiane in crescita.

A tal proposito voglio parlarti di Wearestarting.it, una iniziativa made in Italy che mette in contatto gli investitori con PMI e startup: Wearestarting è il principale portale italiano dedicato a questa tipologia di investimento. Con appena 300 euro puoi puntare sul futuro e sulle potenzialità di crescita di uno dei progetti presenti in piattaforma.

Quali sono i vantaggi per chi decide di investire tramite questo canale? Eccoli:

  • burocrazia ridotta al minimo indispensabile: la procedura si gestisce completamente online. Non è quindi necessario incontrare di persona i soci o presenziare alle assemblee, poiché la tua quota si sottoscrive attraverso la piattaforma, in un modo simile a quello che avviene con gli investimenti in borsa;
  • detrazione IRPEF o IRES del 40%: questa agevolazione è molto vantaggiosa, perché, in sostanza, paghi meno tasse. Se investi 1000€, puoi detrarre 400€ dall’IRPEF, indipendentemente dall’andamento futuro del tuo investimento. Ma tale quota sale al 50% per soggetti IRES che acquisiscono l’intero capitale sociale di start up innovative, a condizione che l’intero capitale sociale venga mantenuto per un periodo di almeno tre anni.
  • rivalutazione delle quote: se il valore dell’azienda su cui hai investito cresce, allora cresce anche il valore del tuo investimento. Puoi rivendere le quote ad un prezzo maggiore e realizzare, quindi, una plusvalenza;
  • dividendo annuo: se diventi socio di un’azienda, hai diritto a percepire i dividendi con cadenza annuale, come accadrebbe con un qualunque altro investimento azionario.

Forbes, Il Corriere della SeraLa Stampa ed Il Sole 24 Ore hanno elogiato la piattaforma Wearestarting.it, che è stata anche premiata da ING come migliore piattaforma di equity crowdfunding del 2017.

Per questi motivi, se vuoi investire nelle realtà più promettenti del nostro Paese, non devi fare altro che registrarti sul sito ufficiale e stabilire quali sono i migliori progetti tra quelli attualmente disponibili sulla piattaforma e quelli che arriveranno in futuro.

>> Iscriviti a WeAreStarting.it Adesso <<


3. BTP e BFP


Se non hai la minima voglia di aprire un’attività o di dedicarti all’immobiliare ma, al contrario, hai delle risorse da destinare al risparmio “duro e puro”, occorre agire in modo completamente diverso.

Se non vuoi avere nessun rischio, a questo proposito, uno dei migliori settori al quale puntare è quello dei BTP, ovvero “Buoni del Tesoro Poliennali”, considerati da sempre una scelta che comporta una rendita periodica certa. Tuttavia tale rendita nel corso degli anni si è sempre più assottigliata a causa di iniziative come il Quantitative Easing avviate dalla BCE. Se cerchi rendimenti più consistenti, i titoli di stato non fanno al caso tuo.

Un’altra soluzione è optare per l’investimento in Buoni Fruttiferi Postali (BFP). Anche questa è considerata una scelta abbastanza sicura: al termine del contratto con Poste Italiane permette di riprendere la cifra investita ed una rendita simile a quella dei BTP.

I tempi, però, sono piuttosto poco felici per questa tipologia di investimenti e se cerchi un rendimento superiore all’1% annuo ti conviene guardare altrove.


4. Qualche rischio in più con il trading online


Ok, non ti accontenti di proteggere il tuo patrimonio ma desideri fare soldi ed incrementarlo significativamente oppure, semplicemente, hai deciso di destinare 10.000 euro del tuo gruzzolo complessivo a soluzioni più rischiose. Se sei in questa situazione, leggi attentamente quanto segue.

Social Trading

Ti hanno detto che il trading online è rischioso: è vero, puoi farti male davvero se non sai come farlo (qui trovi un approfondimento). Niente di impossibile, sia chiaro, studiando per anni e frequentando corsi ed eventi puoi raggiungere un livello tale per ottenere dei risultati accettabili.

Se non hai tempo e voglia, però, di intraprendere questo percorso, puoi considerare l’opportunità offerta dal social trading.

E’ molto semplice: come su Facebook si parla del più e del meno e su Instagram si ammirano le foto degli altri, su piattaforme come eToro si discute soltanto di soldi.

A differenza delle piattaforme di trading tradizionali, infatti, non si è abbandonati al proprio destino ma si accede ad uno spazio dove gli investitori non esperti possono studiare la strategia vincente dei trader professionisti.

Una volta aperto un conto eToro, infatti, puoi accedere ad una lista di trader, detti Popular Investor: li puoi classificare per entrate medie degli ultimi due anni, scegliendo chi ha ottenuto rendimenti superiori al 27%, oppure per il grado di rischio delle operazioni che svolgono, così da capire se il gioco vale la candela.

E’ un processo win-win: gli investitori professionisti mettono in atto strategie vincenti che tu puoi analizzare per capire i meccanismi e elaborare la tua modalità di azione.

Il funzionamento è immediato, basta:

  • Aprire un Conto eToro;
  • Scegliere il Popular Investor più affine ai propri obiettivi;
  • Destinare una parte del proprio budget: ti consiglio di iniziare investendo poco, così da provare la bontà della piattaforma, la quota minima da depositare è di appena 200 dollari. Qui ti spiego come iscriverti ad eToro passo passo.

Se non hai grande esperienza e sei affascinato dal trading, il social trading è la soluzione migliore per approcciarsi a questo settore.

>> Apri Subito un Conto eToro <<


5. Investi su te stesso: studiare ti fa guadagnare tantissimo


Suggerimento a mio parere di prioritaria importanza: la scelta migliore, a mio parere, è non puntare su una sola fonte di rendita né, tantomeno, di affidarsi ciecamente ad un solo prodotto o servizio o, peggio ancora, ai consigli di un singolo consulente.

Anche se sei in possesso di un capitale modesto, il più grande investimento che puoi fare è sullo studio dei mercati e delle varie tipologie di investimenti: non devi avere paura della finanza, devi solo imparare a conoscerla.

Per queste ragioni ho deciso di creare il corso il mio corso per investire, pensato per chi vuole imparare a gestire le proprie finanze al meglio, investendo in modo consapevole e senza farsi fregare da offerte inadeguate di promotori, banche ed assicurazioni.

Se sei interessato a comprendere meglio tutto questo, ti consiglio di dare uno sguardo al mio video corso gratuito “Investi con Buon Senso” in cui hai a disposizione oltre 1 ora di contenuti incredibili ed esclusivi per comprendere al meglio i segreti degli investitori migliori.

>> Ricevi il Video Corso Gratis <<


8. Avvia una tua attività imprenditoriale


La cifra di cui parliamo è più che sufficiente per coltivare aspirazioni imprenditoriali e costruire un progetto in prospettiva molto valida.

La stragrande maggioranza dei business non decollerà mai a causa di un problema di cui nessuno parla: l’assenza di METODO.

Dopo oltre 5 anni di esperienza ho deciso di condividere il mio metodo per fare business in esclusiva per gli studenti della mia Academy.

Per approfondire, puoi scaricare subito il video corso “Business con Metodo” in cui ti introduco con oltre 1 ora di contenuti esclusivi.


7. Aprire un Conto Deposito


A differenza del trading online, i conti deposito si addicono a chi non vuole particolari rotture di scatole e preferisce accontentarsi di un rendimento certo, seppur minimo.

Qui trovi la classifica di Affari Miei aggiornata, in questa sede è necessario che tu sappia che:

  • I conti deposito hanno un rendimento sicuro e fisso: quando firmi il contratto scegli un tasso premiale e non devi fare altro che aspettare la scadenza per ritirare i tuoi soldi;
  • I conti deposito sono sicuri al 100% fino a 100 Mila Euro di investimento: il fondo interbancario di Garanzia dei Depositi, infatti, copre i depositi bancari fino a questo importo;
  • I rendimenti massimi sono influenzati dalle manovre della BCE: da quando le istituzioni comunitarie hanno immesso denaro nelle casse delle banche hanno di fatto reso poco conveniente, per queste ultime, l’acquisto dei soldi dai privati. Ciò si traduce, per te, in interessi mediamente molto bassi rispetto a quanto accadeva in passato.

 


8. Avvia un Business nel Settore Immobiliare


10 mila euro in alcune città potrebbero essere sufficienti per cominciare a ragionare su qualche operazione immobiliare finanziata con il mutuo.

L’immobiliare, lo dico da anni, è un business e, come tale, va affrontato con tutti i crismi del caso. Nello specifico, per fare tutto questo, hai bisogno di:

  • Formazione: la formazione è l’unica arma che ti mette nelle condizioni di non fare errori e massimizzare i profitti;
  • Tempo da dedicare: se non hai mai svolto un’attività fino ad oggi, è il caso che ti ritagli il tempo per studiare e fare pratica.

Sulla Academy di Affari Miei è disponibile il corso B2L realizzato da Michele Schirru che si focalizza sul tema degli immobili a reddito. Tale business, a mio avviso, è il migliore per cominciare perché ti permette di crescere step by step limitando, per quanto possibile, i rischi.

Con Michele ho realizzato il webinar intitolato “Come Costruire la Tua Rendita Immobiliare”: se il settore ti interessa, ti consiglio di seguire la replica perché ti potrebbe essere molto utile.

Approfondimenti ulteriori sull’immobiliare

Alcune idee sono specificate meglio nel mio articolo sugli investimenti immobiliari dove faccio cenno a tale prospettiva mentre la bibbia per investire in immobili ti traccerà analisi analitiche ma difficilmente accessibili se hai 10 mila euro.

Su questa pagina, poi, seguo costantemente l’andamento del mercato immobiliare in Italia città per città.

Altra guida che potrebbe essere molto utile è quella che ti spiega il business delle sublocazioni immobiliari con cui puoi guadagnare anche il 32,96%.


Consiglio finale: Dove NON Investire

In breve ti ho mostrato alcune strade da seguire con rispettivo grado di rischio e di complessità. Se non sei nato ieri, però, e ti stai ponendo il problema della gestione dei tuoi investimenti da un po’ di tempo ti sarai sicuramente confrontato con altri prodotti di cui non ti ho parlato.

C’è un motivo molto semplice: banche, poste e assicurazioni lucrano sull’ignoranza finanziaria delle persone per propinargli i loro prodotti pieni di vincoli e poco redditizi.

Spero per te che non ti abbiano proposto cose di queste tipo, in tal caso ti saluto con alcune risorse in cui è spiegato bene il mio pensiero:

Ma, allora, cosa devo fare se le soluzioni tradizionali non vanno bene?

Non voglio appesantire il discorso, se sei interessato a conoscere il mio metodo ti invito a leggere questo articolo in cui è tutto spiegato.

Ulteriori risorse utili

Per approfondire il tema degli investimenti ti suggerisco una lista di articoli presenti sul blog:

Se sei all’inizio del tuo cammino, ti consiglio di valutare la lettura di uno dei percorsi che ho pensato per te in base all’età ed agli obiettivi:

Buon proseguimento su Affari Miei!


Scopri che Investitore Sei

Ho creato un breve questionario con cui ti aiuto a capire che tipo di investitore sei. Al termine, ti guiderò verso i contenuti migliori selezionati in base alla tua situazione di partenza:


mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

 

Video Corso Gratuito – “Investi con Buon Senso”

Investire è un percorso di responsabilità e di buon senso.

Ho realizzato un video corso gratuito con oltre 72 minuti di contenuti incredibili che ti aiuteranno a capire i pericoli e le opportunità dei principali investimenti di cui hai sentito parlare fino ad oggi.

Acchiappa subito il Video Corso Gratis!

 

 

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

6 COMMENTI

  1. Molto interessante ma perché nessuno o parla di investire sull’oro? Cosa c’è più sicuro e materiale… L’oro sono soldi…

    • Ciao Alessandro,

      10 mila euro sono una cifra piccola per pensare di investirla in oro secondo me, l’oro deve essere presente in portafogli d’investimenti con più capitali e maggiore propensione al rischio.

      Benvenuto su Affari Miei 🙂

  2. Buongiorno Davide, avrei una domanda se puoi rispondermi.
    Compro obligazioni o altri titoli in banca (ES.10000 EURO), a distanza questi titoli perdono valore(9000 EURO, la banca dopo un certo tempo ricalcola gli investimenti e aggiorna il capitale investito(9000 EURO) e da quel giorno il titolo può aumentare di valore(9500 EURO). Ora risulta che il titolo ha guadagnato 500 euro, ma non è corretto, in totale ne ha persi 500,00.
    Può spiegarmi il perchè ?
    grazie mille per la disponibilità.
    Cilloni Enrico

    • Buongiorno Enrico,

      premesso che non faccio consulenza gratuita via commenti (qui le regole per parlare con me https://www.affarimiei.biz/parla-con-me/) a mio avviso dipende dal momento in cui calcoli il rendimento, non lo so come funziona la tua banca e cosa hai fatto tu ma tendenzialmente il valore del titolo quotato è pubblico, ti basta prendere il grafico da Borsa Italiana o siti simili per avere più riferimenti temporali.

      Buona giornata,
      Davide

  3. Buongiorno Davide , scusa se mi sono permesso di disturbarti, è che ho trovato in rete il tuo articolo ed ho provato a contattarti così.
    Non voleva essere un modo di “sfruttare” la tua conoscenza nel settore bancario/finanziario.
    Grazie per la cortese risposta.
    Buon lavoro.

Rispondi a enrico Cancella la risposta


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei