Il Mio Viaggio Interiore Ogni Volta che Torno a Casa

Oggi ti scrivo dal treno, sto tornando al mio paese d’origine per le vacanze natalizie.

Se sei nato come me in un piccolo centro conosci questi momenti, sai cosa vuol dire partire e macinare chilometri, sai cosa vuol dire tornare e cogliere il tempo che passa.

Ogni volta che torno seguo con lo sguardo il treno che, veloce, attraversa l’Italia fermandosi nelle principali stazioni. Penso alle scelte degli ultimi anni, alle decisioni più o meno ponderate orientate al raggiungimento degli Affari Miei.

Si, perché se vuoi pensare in grande e farti gli affari tuoi non sempre ti basta continuare a fare quello che facevi prima: a un certo punto della tua vita devi cambiare, devi abbandonare la tua zona di comfort rappresentata, spesso, dalla tua famiglia, dal tuo paese, dall’ambiente nel quale sei cresciuto.

Non te lo prescrive il medico, ti trovi a doverlo fare per forza per assecondare il tuo desiderio di cambiamento.

Se hai vissuto passaggi di questo tipo hai tutta la mia stima, fa finta che ti stia abbracciando virtualmente perché condividiamo sentimenti e pensieri che sfondano ampiamente questi pixel.

Se sei qui a leggere le pagine di Affari Miei, la newsletter o il gruppo Facebook lo sai benissimo perché ti stai chiedendo come cambiare vita per vivere da protagonista, come ottimizzare le tue finanze, come investire in maniera consapevole e redditizia.

Le cose grandiose sono quelle diverse rispetto agli altri: non puoi pretendere di essere sempre lo stesso e, al tempo stesso, dire “Mi faccio gli Affari Miei”. Puoi sussurrarlo a te stesso sottovoce ma sai benissimo che stai mentendo.

Quando inizierai a risparmiare tagliando le spese inutili ti daranno del pazzo.

Quando lascerai il posto fisso per metterti in proprio penseranno che sei Don Chisciotte contro i mulini al vento.

Quando investirai in maniera consapevole per te e per la tua famiglia ti diranno che non segui le mode esotiche dell’ultimo minuto, che sei un cassettista spilorcio che punta alla conservazione.

Te ne diranno tante come a me chiedono perché sono andato via di casa a 25 anni, perché non ho seguito il percorso standard dopo la laurea in Legge, perché non ho una macchina bella e nuova, non vesto firmato o non mi cerco un bel lavoro sereno che mi permetta di dedicarmi ad attività di massa più “comode” e “rilassanti”.

Ogni volta che torno a casa riscopro me stesso, percorro all’inverso il cammino intrapreso verso il raggiungimento degli Affari Miei.

Io questo cammino voglio farlo con te, voglio percorrere come un treno i confini della tua zona di comfort per aiutarti a vivere la vita che sogni.

Nel 2018 lo faremo insieme, con il corso “100 Mila Euro sul Conto” con il quale condividerò la mia esperienza di crescita personale e finanziaria ormai partita 3 anni fa.

Sali a bordo adesso ed approfitta dell’incredibile offerta che ho riservato per te.

>> Voglio Prenotare il Corso in Offerta Adesso <<

Ci vediamo a bordo, ti aspetto a braccia aperte.

Buone Feste,

Davide Marciano

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

2 COMMENTI

  1. Ciao Davide, anch’io a 30 anni ho lasciato tutto( completamente tutto), per uscire dalla zona comfort ed inseguire gli affari miei. Ho avuto successi e fallimenti ma, non cambierei una virgola. Io lasciai la provincia di Milano e mio padre mi diede del pazzo. Non ho rimpianti e sono contento di quello che sono ed ho fatto.Il viaggio è ancora molto lungo e a 46 anni mi sto reinventando di nuovo(il mio treno non si ferma mai) e la cosa non mi spaventa perchè durante il viaggio ho avuto la fortuna di incontrare persone come te. Non torno spesso a casa anzi, è passato molto tempo dall’ultima volta. Per il momento ti ringrazio per quello che fai, abbiamo bisogno di gente come te. I miei migliori auguri di buon Natale. un abbraccio. ALESSANDRO.

    • Ciao Alessandro,

      grazie per la tua testimonianza ed auguri doppi sia di buon Natale che per tutto quello che stai programmando di fare.

      Un abbraccio,
      Davide

Rispondi a Davide Marciano Cancella la risposta


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei