Come Diventare Logopedista: Guida al Percorso di Studi e Professionale

Come diventare logopedista? Questa rientra nel settore delle professioni sanitarie e si tratta di un lavoro che richiede una certa preparazione e dei requisiti personali precisi. Se vuoi sapere qual è il percorso di studi e quali sono i requisiti necessari per diventare logopedista allora sei nel posto giusto!

Oggi infatti analizzeremo nel dettaglio l’iter da seguire per diventare logopedista, a partire dai requisiti, soprattutto quelli personali, passando per il percorso di laurea e per la pratica da acquisire, fino ad arrivare allo stipendio medio che si può guadagnare con questa professione.

In che cosa consiste questo lavoro?

Anche se ci aspettiamo che, se hai deciso di diventare logopedista, tu sappia già di cosa si tratta, prima di vedere insieme il percorso da seguire per raggiungere il tuo obiettivo, occupiamoci un attimo dei principali aspetti di questo mestiere.

Quando parliamo di logopedista ci riferiamo ad una figura professionale che rientra nel settore sanitario e che ha lo scopo di accompagnare i pazienti nella correzione di eventuali difetti del linguaggio. In questo senso la logopedia rientra nel settore della riabilitazione.

Nel corso della tua preparazione per diventare logopedista, avrai infatti l’opportunità di apprendere non solo la riabilitazione della comunicazione e del linguaggio, ma anche la valutazione e la ri-educazione.

Al contrario di come molti pensano, il logopedista non lavora solo ed esclusivamente con i bambini, ma si occupa anche degli adulti, risolvendo problemi che interessano la sfera delle funzioni orali, ma anche della lettura, del calcolo e della scrittura.

Inoltre, il logopedista può lavorare in diversi settori, ad esempio nelle strutture private, ma anche presso gli enti pubblici. Andiamo quindi a vedere qual è il percorso da seguire per diventare logopedista.

Quali sono i requisiti necessari per diventare logopedista?

Come ho già accennato nell’introduzione, per diventare logopedista devi possedere alcuni requisiti fondamentali, soprattutto perché si tratta di una professione che prevede il contatto diretto con i pazienti.

Tra questi requisiti ricordiamo soprattutto quelli citati in seguito:

  • la pazienza, soprattutto perché dovrai avere a che fare con i più piccoli, anche se avrai diversi pazienti di età adulta;
  • la capacità di relazionarsi con il prossimo;
  • un certo intuito, soprattutto per capire se i problemi del paziente sono correlati ad altri disagi interiori;
  • la sensibilità.

Se sei in possesso di questi requisiti ed hai la vocazione di aiutare il prossimo a risolvere eventuali problemi del linguaggio o della comunicazione in generale, allora puoi iniziare il percorso di studi per diventare logopedista di cui ci occuperemo insieme più avanti.

Serve un corso di laurea?

Per diventare un bravo logopedista, così come accade per la maggior parte delle professioni sanitarie, devi intraprendere un percorso di laurea ben preciso: Laurea in Logopedia.

La facoltà di Logopedia rientra nella categoria delle facoltà di Medicina e Chirurgia che comprendono le professioni sanitarie della riabilitazione, ad esempio come Fisioterapia.

Facendo parte di questa categoria, per accedere al corso di laurea in logopedia, la prima cosa che dovrai fare è superare il famigerato test d’ingresso che verte sulle seguenti materie:

  • Biologia;
  • Fisica;
  • Cultura generale;
  • Genetica;
  • Matematica;
  • Ragionamento logico;
  • Chimica.

Anche se è un test piuttosto difficile, se lo prepari nel modo adeguato ti assicuro che superarlo non è assolutamente un’impresa impossibile, soprattutto se studierai sui testi appositamente scritti per questo tipo di preparazione.

Una volta superato il test di ingresso puoi quindi accedere al corso di laurea in logopedia che, oltre alle lezioni teoriche frontali, comprende anche una parte pratica di fondamentale importanza.

La pratica è molto importante

Mentre starai frequentando il corso di laurea in logopedia, che ha una durata di 3 anni, il tuo programma comprenderà anche una parte pratica che ti permetterà di approcciarti fisicamente al tipo di lavoro che andrai a fare.

In linea di massima sono previste circa 3000 ore di pratica, ma si tratta di un numero che può variare anche in base all’università che hai scelto per la tua preparazione.

La parte pratica del percorso di studi previsto per diventare logopedista è letteralmente il passepartout per entrare a tutti gli effetti nel settore lavorativo.

Infatti, la logopedia non ha ancora un suo specifico Albo Professionale in cui ci si può iscrivere e, una volta terminata l’università, il neo laureato sarà in grado di esercitare la professione sin da subito, affidandosi a delle strutture pubbliche, o private.

Quanto guadagna in media un logopedista?

Così come accade per qualsiasi altro settore professionale, anche nel caso del logopedista, prima di parlare di uno stipendio, dobbiamo tener conto del fatto che possono subentrare diversi fattori ad influenzare il nostro guadagno.

Prima di tutto, lo stipendio di un logopedista varia in base all’esperienza pregressa, ma anche in base alla struttura presso cui lavora, se si tratta di un libero professionista, oppure se lavora presso una struttura pubblica o una struttura privata.

Anche se il guadagno non è molto alto, soprattutto rispetto alle altre professioni sanitarie, quella del logopedista è un’attività che da sicuramente tante soddisfazioni.

Il salario mensile del logopedista varia inoltre anche in base alla zona d’Italia in cui esercita la professione. Tuttavia, a prescindere da tutti questi fattori, possiamo dire che un logopedista che lavora in un ospedale può percepire uno stipendio che oscilla tra i 1250 euro e i 1500 euro al mese.

Stipendio che, tra l’altro, può essere arrotondato se hai intenzione di fare delle visite a domicilio, chiedendo ai tuoi pazienti una cifra che si aggira attorno ai 15 euro l’ora, somma che può variare sempre in base alla zona in cui lavori.

mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

LASCIA UN COMMENTO


Ricevi gli aggiornamenti da Affari Miei