Come Aumentare le Tue Entrate senza Credere a Babbo Natale

Come Aumentare le Tue Entrate e Fare Soldi senza credere alle fake news che girano sul web? E’ possibile guadagnare di più senza per forza doversi cimentare in attività complesse e rischiose?

Nel video odierno, tratto da un LIVE con la community di Affari Miei, ti spiego le 3 FAKE NEWS che ti stanno impedendo di approcciarti al tema del guadagno e del business in maniera seria ed efficace.

Altre Risorse per te:

Buona continuazione!

mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.
mm
Wealth Hacker
Fondatore di Affarimiei.biz nel 2014. Laureato in Giurisprudenza, da sempre divoratore di libri e divulgatore sul web in campo economico e finanziario. Principali passioni: business, finanza personale e investimenti.

3 COMMENTI

  1. Ciao Davide,
    ti seguo sempre e ho appena finito di ascoltare questo estratto dalla live e in pausa pranzo ho ascoltato il podcast “Si stava meglio quando si stava peggio?”
    Spesso parli delle attività online che hai fatto prima di creare Affarimiei, che ti hanno permesso di fare la gavetta, guadagnare i primi soldi con cui poi hai fatto “pratica” di investimenti.
    Alcuni progetti mi pare che hai detto in qualche podcast di averli ancora parallelamente ad Affarimiei.
    E’ possibile sapere di quali attività si tratta? O se non puoi dirlo nello specifico, potresti indicarlo a grandi linee?
    Grazie, complimenti e buon lavoro.

    • Ciao Giancarlo,

      grazie per il commento e per la domanda.

      Affari Miei stesso, nella sua prima versione, mi ha permesso di guadagnare i primi soldi con un modello che oggi non utilizzo più.

      Per il resto gestiamo oltre 20 siti web in vari settori con differenti forme di monetizzazione oltre ad Affari Miei stesso che è una delle principali fonti di entrata della mia azienda.

      Spiegazioni più dettagliate, ovviamente, sono riservate agli studenti di “Da Zero a Imprenditore”.

      A presto!

LASCIA UN COMMENTO