Marca da Bollo su Fatture Mediche e Regime Forfettario (ex Regime dei Minimi) 2017: Normativa ed Esenzioni

La marca da bollo si applica sulle fatture mediche e su quelle facenti parte dell‘ex regime dei minimi (trasferito grazie alla Legge di Stabilità 2016 nel nuovo regime forfettario): è necessario apporre il bollo da 2 euro per gli importi superiori a 77,47 euro in applicazione del decreto ministeriale del 24 maggio 2005.

Per adempiere, bisogna apporre il bollo su fatture acquistando le marche da bollo da 2 euro e l’applicazione sul documento: l’operazione può svolgersi mediante acquisto in tabaccheria oppure virtualmente, per le fatture elettroniche, mediante il pagamento tramite Modello F24. Si tratta di un adempimento obbligatorio sia sul territorio nazionale che per le fatture verso l’estero.

Perché si applica la marca da bollo sulle fatture? Si tratta sostanzialmente di un tributo alternativo all’IVA: le operazioni che ne sono esenti vedono l’applicazione della marca da bollo da 2 euro.

Gli esperti parlano proprio di principio dell’alternatività perché le due imposte non possono essere contemporanee: se, per esempio, si svolge un’operazione soggetta ad IVA, la marca da bollo deve essere applicata soltanto se l’importo escluso risulti essere superiore a 77,47 euro.

Voltiamo pagina e scopriamo tutto quello che c’è da sapere sul tema.

1
2

Usi Telegram? Iscriviti Gratis al Nostro Canale!

Affari-Miei-telegram

LASCIA UN COMMENTO